0

Opinioni su Privip: la mia esperienza personale con questo ecommerce super conveniente

Chi mi segue sui social network e sui blog (questo e gli altri tre dove scrivo quotidianamente) saprà che negli ultimi mesi ho cambiato tanti smartphone. La colpa di tutto ciò è dovuta a Samsung che mi ha fatto lo scherzetto di non commercializzare il Galaxy Note 5. Ho avuto per qualche mese il Galaxy Note 4 dopo aver provato lo Zenfone 2 Laser. Ma c’è poco da fare: dopo aver venduto il buon vecchio Galaxy Nexus sono dovuto tornare di corsa in casa Google Nexus dato che Samsung se la sta prendendo comoda alla grande.

Insomma, escludendo il Nexus 6P che onestamente non comprerei mai per vari motivi (è una padella con cornici poco ottimizzate e senza multiwindows, ha uno Snapdragon 810 e costa decisamente troppo per l’esperienza utente Nexus) ho ripiegato sul Nexus 5X.

Nei prossimi giorni farò la recensione del Nexus 5X che in alcuni aspetti è un netto passo indietro rispetto al Galaxy Note 4, in altri però è tutto un altro mondo. Ma il punto in questo articolo non è tanto che smartphone ho comprato, ma DOVE l’ho comprato.

Chi mi segue sa benissimo che compro sempre da Amazon per l’ottimo servizio di post-vendita. L’avrei fatto anche per comprare il Nexus 5X se non fosse che ancora oggi viene venduto a 397 euro con garanzia Italia.

Parliamoci chiaro: dopo averlo provato qualche giorno posso garantire che questo è davvero un ottimo smartphone a livello software, ma non lo è altrettanto a livello hardware (display così così, 2 GB di memoria RAM e 16 GB non espandibili sono tipici della fascia media Android) per cui 400 euro sono decisamente troppi. Mi dispiace Amazon, questa volta passo!

La seconda opzione era senza dubbio Glistockisti. Anche qui sapete che spesso scrivo articoli sulle promozioni di questo ecommerce che generalmente sono le migliori nel campo della telefonia mobile. Ma su Trovaprezzi cercando il Nexus 5X 16 GB (sono pochi, ma d’altronde 32 GB non sono comunque molti, quindi meglio risparmiare quei soldi e comprarvi uno stick OTG come ho fatto io) mi è comparso al primo posto Privip che proponeva il Nexus 5X a 304 con garanzia Europa.

Lo conoscete? Forse no. E questo è probabilmente il motivo per cui siete arrivati a leggere fino a questo punto.

Premetto una cosa: generalmente sono diffidente negli acquisti online quindi ho fatto una ricerca e ho letto i feedback lasciati su Trovaprezzi e Trustpilot, tutti molto positivi. Ma quello che mi ha convinto definitivamente a fare l’acquisto è stata la modalità di pagamento in contrassegno a soli 5 euro in più. Fondamentalmente 309 euro era ancora il miglior prezzo online.

Ho effettuato l’ordine nel weekend, mi arriva subito l’email che mi avvisa dell’ordine preso in carica e il lunedì mattina mi arriva la notifica dell’avvenuta spedizione. Nel pomeriggio mi arriva la seconda email con il codice di tracking e martedì mattina mi suonano alla porta, pago i 309 euro e ho il mio Nexus 5X in mano.

Dopo pochi minuti mi arriva una nuova email che mi conferma la consegna del pacco. Segue un’altra email nel pomeriggio con la fattura (che mi è stata inviata una seconda volta il giorno dopo).

Per cui pagamento in contrassegno, prezzi bassissimi, tempi di consegna rapidi (la spedizione viene gestita sempre da UPS in modalità espressa) e diritto di recesso entro 14 giorni sono un valido motivo per acquistare da Privip.

Come difetti segnalerei solamente un catalogo non vastissimo e i pochi pezzi a disposizione. Ma sull’affidabilità non ho dubbi. Privip è un portale da tenere in considerazione per i futuri acquisti di smartphone!

 

0

MakuluLinux 10 “Xfce”

MakuluLinux MakuluLinux 2.0 è una distribuzione Linux basata su Debian che fornisce una esperienza utente elegante e liscia su ogni computer. Include già installati codecs multimediali, device drivers e il software per l’uso di ogni giorno. Versione 10 Questa versione contiene (in Inglese): More than 12 months in the making, Makulu 10 Xfce does not […]

Related posts:

  1. MakuluLinux 9 “Xfce” MakuluLinux MakuluLinux 2.0 è una distribuzione Linux basata su Debian…
  2. MakuluLinux 8.0 “LxFce” MakuluLinux MakuluLinux 2.0 è una distribuzione Linux basata su Debian…
  3. MakuluLinux 8.0 “Cinnamon” MakuluLinux MakuluLinux 2.0 è una distribuzione Linux basata su Debian…

 

0

Gestionali per Linux: i migliori programmi

 

0

Installare Cinnamon 2.8 su Ubuntu 14.04

 

0

Come nascondere audio Whatsapp dal riproduttore musicale Android

 

 

0

OpenShift di Red Hat si aggiudica per il secondo anno consecutivo il premio InfoWorld Technology of the Year

OpenShift di Red Hat si aggiudica per il secondo anno consecutivo il premio InfoWorld Technology of the Year

La piattaforma applicativa container di Red Hat è stata riconosciuta tra i migliori strumenti e tecnologie dell’anno per il suo ampio assortimento di database, linguaggi e stack applicativi

Milano, 10 febbraio 2016 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale di soluzioni open source, ha annunciato che OpenShift, la sua offerta di piattaforma applicativa per il cloud, ha ricevuto per il secondo anno consecutivo l’Infoworld Technology of the Year award. Questo premio annuale riconosce i prodotti migliori e più innovativi nel panorama IT, selezionati dai redattori dell’InfoWorld Test Center di IDG. I vincitori vengono scelti tra i prodotti testati da InfoWorld nel corso dell’anno. Per la seconda volta consecutiva, OpenShift è l’unica offerta di piattaforma applicativa cloud ad aggiudicarsi questo premio.
Nel 2015, OpenShift ha registrato importanti successi, con l’introduzione di OpenShift Enterprise 3, la prima piattaforma applicativa container web-scale di taglio enterprise, che unisce le funzionalità avanzate di container Linux in formato Docker, orchestrazione Kubernetes e Red Hat Enterprise Linux 7. Sono numerose e rilevanti le realtà aziendali di tutto il mondo che si avvalgono di OpenShift per costruire cloud interni, alimentare applicazioni on-line di tutte le dimensioni, e migliorare l’efficienza delle loro operazioni, tra cui l’e-commerce alimentare svizzero LeShop, l’agenzia statunitense di valutazione del credito FICO e l’istituzione finanziaria norvegese VPS. Anche Amadeus, provider tecnologico globale del mondo travel, ha costruito una piattaforma cloud self-service automatizzata grazie a OpenShift Enterprise. 
Nei primi mesi del 2015, Red Hat ha presentato la community OpenShift Commons, ampliando la solida comunità open source di OpenShift verso un più ampio network di community tecnologiche, organizzazioni e partner di ecosistema, tutti focalizzati sul modello open source e sull’innovazione delle piattaforme applicative. Già nel mese di giugno, OpenShift Commons aveva triplicato la sua base di iscritti che ora accoglie più di 170 tra clienti, collaboratori, partner e fornitori di servizi. Lo scorso dicembre, Red Hat ha ampliato la proprie presenza nel cloud pubblico con il lancio di OpenShift Dedicated, pensato appositamente per le realtà IT enterprise che scelgono il cloud pubblico. Poco dopo la sua presentazione, la piattaforma OpenShift Dedicated ha esteso il suo accesso cloud pubblico a Google Cloud Platform, offrendo ai clienti migliore supporto per gli investimenti già effettuati su Kubernetes e OpenShift, oltre ai robusti servizi offerti da Google Cloud Platform.
“Siamo davvero entusiasti di essere stati riconosciuti prodotto dell’anno da parte di InfoWorld per il secondo anno consecutivo. Le integrazioni che abbiamo portato alla piattaforma OpenShift da quando è entrata nella nostra offerta nel 2015, hanno permesso alle aziende clienti di potenziare ulteriormente le loro implementazioni, con accesso ad alcune delle più recenti tecnologie di container e orchestrazione. Non vediamo l’ora di vedere come i nostri clienti trarranno vantaggio dalle nuove offerte di accesso al cloud pubblico di OpenShift”, ha dichiarato Ashesh Badani, vice president e general manager OpenShift di Red Hat

 

0

Zorin OS 11

Zorin OS Zorin OS è una distribuzione Linux nata per rendere semplice il passaggio da Windows a Linux per tutti gli utenti. Per far questo viene usato un tema che eguaglia Windows 7 così gli utenti trovato tutto famigliare fin da subito. Versione 11 Questa versione contiene (in Inglese): With Zorin OS 11, we’ve focused […]

Related posts:

  1. Zorin OS 10 Zorin OS Zorin OS è una distribuzione Linux nata per…