0

Rilasciato Krita 3.2 con G’MIC Plugin integrato


Il team di Krita ha annunciato il rilascio della versione stabile di Krita 3.2 per Linux, Windows e macOS.
Questa nuova release porta con se la correzione dei consueti bug nonché alcune funzionalità interessanti. Vediamo insieme quelle principali:




G’MIC Plugin
Krita 3.2 usa il plugin gmic-qt creato e mantenuto dagli autori di G'Mic. Questo plugin va a sostituire il vecchio plugin gmic e nelle versioni per Windows e Linux il nuovo plugin è incluso in Krita e dovrebbe funzionare out ot the box. Su macOS/OSX non è possibile integrare il plugin per una serie di ragioni: la libreria necessita di X11 per mostrare le finestre di dialogo e ci sono difficoltà nel compilare il binario. macOS/OSX ci sono inoltre problemi in quanto il sistema limita la memoria condivisa a blocchi di 40 megabyte.

Touch Painting
Adesso è possibile dipingere disegnando con le dita (questa funzionalità era stata persa quando era stato fatto il porting alle Qt5). Se non si desidera questa funzionalità è possibile disattivare il supporto al touch painting dalle impostazioni di sistema.

Smart Patch Tool
Reintrodotto lo strumento di patch intelligente che era presenta nelle versioni precedenti del software. Potete avere una panoramica di questo strumento guardando il video che segue



Nuovi set di pennelli
Sono stati aggiunti dei nuovi set di pennelli


 

 

 

 

 

 

 

 

 

0

Italo Vignoli si dimette da LibreItalia

Italo Vignoli ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili da tutti i ruoli ricoperti in LibreItalia (attualmente era presidente onorario e consigliere).
La decisione di Vignoli è stata maturata a seguito di forti divergenze di vedute con l'attuale presidentessa. e con alcuni membri del consiglio. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'organizzazione della LibreOffice Conference 2017 che si terrà a Roma dall'11 al 13 Ottobre 2017.
Vignoli già in passato ha avuto forti momenti di disaccordo con la presidentessa e alcuni membri del consiglio anche sugli obiettivi di Associazione LibreItalia che, stando a Vignoli, con l'elezione del nuovo consiglio ha preso una direzione completamente diversa da quella che Vignoli e gli altri fondatori dell'organizzazione avevano auspicato quando hanno deciso di costituire l'associazione stessa.
Vignoli fa altresì sapere che continuerà a lavorare, come indipendente, sia alla organizzazione della LibreOffice Conference di Roma, sia allo sviluppo di LibreOffice (in particolar modo alla crescita di LibreOffice e del formato standard ODF, che erano due trai i principali obiettivi di Associazione LibreItalia).

Per maggiori informazioni vi rimando al sito internet ufficiale di Italo Vignoli dove sono spiegati tutti i dettagli della vicenda.