Category archives: Gnu

 

 

 

0

Marco's Box I/O 2x01

La matrice di diodi laser più potente al mondo (3.2 Megawatt) è stata creata dal Lawrence Livermore National Laboratory [Gizmodo]
  • Il manifesto GNU compie 30 anni! [New Yorker]
  • Un errore di routing del traffico internet dal Texas alla Gran Bretagna ha fatto passare questo tramite la Russia e l’Ucraina per una settimana (incluso quello di diversi siti sensibili) [The Verge]
  • Google ha iniziato a mostrare agli utenti di Firefox avvisi che suggeriscono di cambiare il provider di ricerca predefinito [TechSpot
  • Microsoft sta puntando verso il freemium per creare un ecosistema concorrente ad Apple e a Google [The Verge]
  • Cosa c’è davvero dietro Mars One? [Medium]
  • Un sensore open hardware chiamato ColorHugALS permette di calibrare la retroilluminazione dei portatili in base alla quantità di luce ambientale [Phoronix]
  • Le persone sono pericolose alla guida, lasciamo guidare le automobili: così dice Elon Musk [The Verge]
  • Secondo una indagine, i candidati migliori per un posto di lavoro usano Chrome o Firefox, non Internet Explorer [Gizmodo]
  • La Cina ammette di avere delle squadre di hacker pronte per la “cyber warfare” [Gizmodo]

 

0

Linux kernel: la prossima sarà una major release – 4.0!

Da anni ormai Linus Torvalds  segue lo sviluppo del kernel Linux insieme a molti sviluppatori in tutto il mondo, grazie a un VCS, ovvero un sistema di controllo versione chiamato Git, che permette al developer di modificare il codice sorgente di un programma e inviarne le modifiche committandole, ovvero dando una motivazione delle modifiche apportate al codice, i miglioramenti (ecc ecc…) è possibile accedere al repository Git di Linux da qui o qui . (Git è il VCS più utilizzato al mondo per progetti open source : vedi CyanogenMod, AOSP, Google Engine, Facebook, e altro…).

Perchè si da tanta importanza a un software come un “kernel”?

Un kernel, spiegato in parole povere è un software che gestisce le risorse hardware e software di una macchina, è il cuore del sistema operativo, costituisce quindi una delle componenti fondamentali di un sistema operativo, senza il quale un SO non riuscirebbe a gestire correttamente le risorse. Linux è probabilmente il kernel più famoso.

Linux è un sistema operativo?

NO E NO! Linux è la componente di un Sistema Operativo open source che è GNU!

GNU è un insieme di software che include il kernel Linux, è quindi sbagliato definire “Debian/Arch/Fedora sistemi operativi basati su sistema operativo Linux”, è invece corretto dire che sono basati su sistema operativo GNU/Linux o che sono basati su kernel Linux

Linux sta quindi per giungere alla versione 4.0, che è attualmente in sviluppo (4.0-rc1 : 22/02/2015)

L’ultima versione di 3.x è 3.19.x

Mailing List: LKML – 4.0-rc1 out! (Firmato da Linus)

Codice sorgente: Linux 4.0-rc1 (tarball)

Archivio Linux Kernel: The Linux Kernel Archives

Come si installa un kernel da codice sorgente?

è possibile utilizzare l’utility make (presente in tutti i sistemi operativi UNIX-like, tra i quali GNU)per buildare un software da codice sorgente, sconsigliamo l’utilizzo a chi non “se n’intende”.

Quando Linux 4.0 uscirà?

Questo non è possibile saperlo, probabilmente dalle 3 alle 6 settimane.

Non sono un developer o comunque non sono esperto… tempi di aggiornamento per le varie distribuzioni?

Partendo dal fatto che ogni distro GNU/Linux ha un suo kernel non-vanilla/stock, bensì un kernel modificato per le varie distribuzioni i tempi di attesa (secondo me) saranno:

Arch Linux/derivate: nel giro di qualche settimana ( o addirittura giorni)
Red Hat/derivate: nel giro di due – massimo tre settimane
Ubuntu/derivate: nel giro di due – quattro settimane
Debian/derivate: non saprei. Debian = stabilità (basta vedere che Debian 7.8 esegue 3.16/3.14/3.13 (non ricordo da quando sono passato a Arch)

Come vedete ho separato Ubuntu da Debian, non perchè Ubuntu non sia basato su Debian, bensì perchè Ubuntu segue un rilascio diciamo più veloce dei kernel rispetto a Debian.

*Versione più recente per OS Android: 3.4.x (spero che Google si decida ad aggiornare a questa major release del kernel…)*

Il post Linux kernel: la prossima sarà una major release – 4.0! è stato pubblicato su InTheBit – Il Blog sulla Tecnologia che alimenta le tue passioni!.

 

0

[Toolkit] LinuxCleaner: pulizia completa della vostra distro, pensata per newbie

In questi ultimi anni il sistema operativo GNU/Linux si è sempre più diffuso tra le workstation casalinghe (i Desktop), molte persone si trovano in difficoltà ad un primo impatto con GNU/Linux (provenienti da Winzo… ehm Windows), è un sistema operativo che ancora richiede la conoscenza di comandi testuali (a linea di comando), per questo GNU/Linux è stato definito come “per Advanced Users o Utenti Abili, Programmatori, Esperti”. C’è da dire che GNU/Linux ha fatto molti progressi con varie distribuzioni come Mint o Ubuntu, che rendono tutto più semplice, (basti vedere il software center, che permette all’utente di installare pacchetti in modo semplice e non scrivendo in un prompt: sudo apt-get install pacchetto. Ma alcune volte si necessita di utilizzare dpkg o rpm che sono dei tools “manuali” per installare pacchetti manualmente che non sono disponibili nei repository.

Le cose da descrivere sarebbero molte, passiamo oltre; oggi volevo presentarvi un mio shellscript (Bash) che vi aiuterà nel mantenere il sistema operativo aggiornato e pulito, con svariate funzioni che andremo a vedere.

Adesso vediamo come installarlo:

da chiarire:
con

$

intendo che il vostro utente debba essere non-root
con

#

intendo che il vostro utente debba essere root

da Terminale (preferibilmente in directory ~ (cioè la vostra home) )

$ git clone https://github.com/StefanoBelli/linuxCleaner-tools/

se non avete git installato:

# apt-get install git

oppure, per sistemi RedHat-based (Fedora, openSUSE)

# yum install git

per sistemi Arch Linux-Based (Antergos, Manjaro ecc…)

# pacman -S git

per scaricare nuove versioni
navigate in

linuxCleaner-tools

con cd (ChangeDirectory)

$ cd linuxCleaner-tools

ed eseguiamo

$ git pull

adesso avete una directory chiamata

linuxCleaner-tools

navighiamo in quella cartella con

$ cd linuxCleaner-tools

poi eseguiamo

$ ls

e vedremo che ci sono 2 files (LinuxCleaner e README.md), non eliminiamo ne il primo ne il secondo, anzi dobbiamo vedere che il primo abbia i permessi di esecuzioni, se

ls

restituisce “LinuxCleaner” con il colore Verde siamo OK

altrimenti:

chmod +x LinuxCleaner

per assegnare i permessi.

eseguiamo LinuxCleaner (nella directory linuxCleaner-tools)

# ./LinuxCleaner

Vediamo le funzioni di LinuxCleaner:

->

-> Show tip:

è un “trucchetto” che vi permette di eseguire lo script semplicemente eseguendo sul terminale “LinuxCleaner”, per fare ciò è sufficiente eseguire i seguenti comandi

$ nano ~/.bashrc

in nano aggiungere la seguente riga alla fine:

export PATH=~/linuxCleaner-tools:$PATH

che serve a definire il valore della variabile PATH di Bash, ‘PATH’ serve a definire le directory dove Bash andrà a pescare gli eseguibili e sono separati da : (provate a eseguire

$ echo $PATH

, quelle sono le cartelle dove Bash va a cercare i programmi che richiamate dal prompt).
poi eseguite

CTRL+O

per salvare il tutto.

CTRL+X

per uscire da nano, uscite dal terminale con

$ exit

.

adesso vi basterà eseguire

$ LinuxCleaner

per ottenere lo script senza eseguire troppi comandi.

->  Update & check if there are useless packages

In realtà questa funzione esegue un aggiornamento dei repository, verifica aggiornamenti di tutti i pacchetti di sistema, verifica aggiornamenti della [...]

Il post [Toolkit] LinuxCleaner: pulizia completa della vostra distro, pensata per newbie è stato pubblicato su InTheBit – Il Blog sulla Tecnologia che alimenta le tue passioni!.

 

0

Pure-FTPd External Authentication Bash Environment Variable Code Injection

## # This module requires Metasploit: http//metasploit.com/download # Current source: https://github.com/rapid7/metasploit-framework ##   require ‘msf/core’   class Metasploit4 < Msf::Exploit::Remote Rank = ExcellentRanking   include Msf::Exploit::Remote::Ftp include Msf::Exploit::CmdStager   def initialize(info = {}) super(update_info(info, ‘Name’ => ‘Pure-FTPd External Authentication Bash Environment Variable Code Injection’, ‘Description’ => %q( This module exploits the code injection flaw known [...]

 

0

IPFire 2.15 Bash Command Injection

#!/usr/bin/env python # # Exploit Title : IPFire <= 2.15 core 82 Authenticated cgi Remote Command Injection (ShellShock) # # Exploit Author : Claudio Viviani # # Vendor Homepage : http://www.ipfire.org # # Software Link: http://downloads.ipfire.org/releases/ipfire-2.x/2.15-core82/ipfire-2.15.i586-full-core82.iso # # Date : 2014-09-29 # # Fixed version: IPFire 2.15 core 83 (2014-09-28) # # Info: IPFire is [...]

 

0

Gnu Bash 4.3 CGI Scan Remote Command Injection

#!/usr/bin/env python   # http connection import urllib2 # Args management import optparse # Error managemen import sys   banner = “”” _______ _______ __ | _ .—–.–.–. | _ .—.-.—–| |–. |. |___| | | | |. 1 | _ |__ –| | |. | |__|__|_____| |. _ |___._|_____|__|__| |: 1 | |: 1 [...]

 

0

Richard Stallman al GNU-Linux-meeting Trapani 27 Settembre 2014

Amanti del Software Libero preparatevi ad incontrare il Sommo Vate. Richard Stallman sarà infatti presente al GNU-Linux-meeting che si terrà a Trapani 27 Settembre 2014.

L’incontro si svolgerà presso l’IIS Leonardo Da Vinci di Trapani il 27 Settembre dalle 9 alle 13.30 ed è stato reso possibile grazie alla collaborazione fra l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trapani e Sputnix.it – Ass. Utenti GNU Linux – G-Lug e Jug Sicilia.
A tutt gli Ingegneri iscritti al suddetto ordine che si recheranno all’evento saranno riconosciuti 3 CFP (Crediti Formativi Professionali).

Trovate ulteriori informazioni sull’evento agli indirizzi:
PS: se siete da tutta altra parte d’Italia vi segnalo anche che Richard Stallman sarà presente a Torino il 14 Settembre 2014.

 

0

Linux AIO alcune delle distribuzioni più comuni in una ISO