Category archives: Guide

 

 

0

Installare Compiz su Manjaro XFCE

XFCE è un bell’ambiente leggero e con un compositing funzionale che però spesso ha problemi di tearing durante la riproduzione dei video. Il problema è noto e in XFCE hanno anche provato a metterci una patch solo che non funziona con tutte le schede video.
Una delle possibili soluzioni è installare un compositing alternativo come ad esempio Compiz. 
Su Manjaro XFCE l’operazione è facilitata dal meta pacchetto compiz-manjaro che una volta installato penserà a impostare un buon default per gli effetti di Compiz e a settare le giuste impostazioni per avviare Compiz automaticamente all’avvio del PC.
Installarlo è semplicissimo, basterà avviare Pamac e cercare compiz-manjaro

Una volta installato riavviate il sistema e godetevi gli effetti.

Se volete personalizzare il tutto vi basterà andare nelle impostazioni di sistema

Alla voce Altro troverete due nuove voci.
La prima è Compiz GTK decorator theme

che vi consentirà di scegliere il tema da usare per il decoratore finestre e la voce Gestore Configurazione CompizConfig dove potrete andare a gestire i vari effetti (qui potete abilitare le famose finestre tremolanti o il cubo rotante)

 

0

Manjaro: fix tasti multimediali tastiera

Qualche giorno fa ho riprovato Manjaro Linux (complice il rilascio di Manjaro 0.8.11) e ho notato alcuni buggettini fastidiosi .
La mia tastiera multimediale Microsoft Wireless Keyboard 800 non funzionava correttamente con Manjaro Xfce: i tasti funzione per il volume etc non funzionavano.
Dopo una rapida ricerca sul web sono riuscito a trovare la soluzione. Il motivo del mancato funzionamento era da ricercare in un pacchetto preinstallato che va in conflitto con alcune tastiere multimediali. 
Il pacchetto in questione è xf86-input-joystick

Una volta rimosso il suddetto pacchetto (scegliete voi se farlo da terminale oppure con pamac) basterà riavviare il sistema e i tasti multimediali torneranno a funzionare.
PS: nel mio caso mi sono ritrovato senza scorciatoia per l’applicazione per effettuare gli screenshot (ovver xfce4-screenshooter). Per aggiungere la scorciatoia a questa app vi basterà andare in Impostazioni, Tastiera, Scorciatoia applicazioni e qui creare una nuova scorciatoia mettendo come applicazione xfce4-screenshooter e impostando poi il relativo tasto.

 

0

Il tema Yuyo approda nei repo ufficiali di Ubuntu Mate

I developer Ubuntu MATE hanno introdotto nei repository ufficiali il nuovo tema Yuyo, ecco come installarlo.

Yuyo in Ubuntu Mate
Ubuntu MATE è sicuramente una delle principali novità approdate nella nuovaa release 14.10 Utopic Unicorn. Grazie al desktop environment MATE, ritroviamo in Ubuntu l’esperienza utente di Gnome 2 con tanto di supporto per nuove applicazioni GTK+3 e alcune personalizzazioni compreso un tema e set d’icone dedicato. Purtroppo il tema di default di Ubuntu Mate sta portando diversi problemi con alcune applicazioni, per questo motivo gli sviluppatori hanno deciso di sviluppare un nuovo tema denominato Yuyo.

Continua a leggere…

 

0

Aggiornare Fedora nella nuova release 21

In questa semplice guida vedremo come aggiornare Fedora nella nuova release numero 21 utilizzando il tool FedUp.

FedUp in Fedora
I developer Fedora hanno recentemente rilasciato la nuova release numero 21, importante versione che approda dopo circa un anno dal precedente rilascio.
Fedora 21 porta con se moltissime novità a partire dalle nuove varianti Workstation, Server e Cloud e numerosi aggiornamenti che la rendono ancora più stabile, performante e reattiva. Per gli utenti che utilizzano una release precedente di Fedora è possibile aggiornare la distribuzione nella nuova versione 21 grazie al tool FedUp.

Continua a leggere…

 

0

Fedy installare codec, driver proprietari ecc in Fedora

Grazie a Fedy potremo completare l’installazione di Fedora installando codec multimediali, Oracle Java, driver proprietari ecc con un semplice click.

Fedy in Fedora
Una delle principali caratteristiche di Fedora è quella di utilizzare solamente ambienti desktop, software ecc open source. Nei repository ufficiali non sono ad esempio disponibili driver proprietari, software che contengano ad esempio librerie non open (come ad esempio VLC) ecc. Possiamo comunque installare in un secondo momento i driver proprietari, software non inclusi nei repository ufficiali come ad esempio Google Chrome, Skype ecc scaricando i vari pacchetti rpm dedicati oppure utilizzando i repostory RPM Fusion.
Per facilitarci queste operazioni possiamo utilizzare Fedy, un software open source specifico per Fedora, che ci consente di installare codec, driver proprietari, Chrome, Skype ecc con pochi e semplici click.

Continua a leggere…

 

0

KOrganizer: come sincronizzare Google Calendar

In questa guida vedremo come sincronizzare Google Calendar all’intero di KOrganizer in KDE / Kubuntu Linux

KOrganizer in KDE
Tra i tanti software sviluppati dai developer KDE troviamo anche KOrganizer, il calendario incluso all’interno di Kontact, il gestore integrato di informazioni personali dell’ambiente desktop “K”.
KOrganizer dispone di numerose funzionalità a partire dal supporto per calendari multipli e liste di appuntamenti, eventi ecc con la possibilità di includere anche file, contenuti multimediali, link ecc all’interno delle varie note ecc. Da notare inoltre che KOrganizer è completamente personalizzabile a seconda delle nostre preferenze, dispone inoltre del supporto per importare e sincronizzare i più diffusi calendari web compreso vCalendar e iCalendar. Attraverso KOrganizer potremo anche sincronizzare i calendari di Google Calendar, visualizzarne solo alcuni, aggiungere eventi, appuntamenti ecc in maniera tale da poterli ritrovare su altri pc o device mobili.

Continua a leggere…

 

0

Come aggiornare da Linux Mint 17 a Linux Mint 17.1 (guida ufficiale)

Come annunciato qualche giorno fa è finalmente giunto l’aggiornamento ufficiale di Mint Update Manager che vi consentirà di effettuare l’upgrade da Linux Mint 17 a Linux Mint 17.1 per le edizioni Cinnamon e MATE.
Aggiornare è semplicissimo e basterà seguire questi semplici passaggi.
Come prima cosa aprite l’Update Manager e aggiornare. Vi verrà notificata la presenza di un aggiornamento per mintupdate

Installate l’aggiornamento. Una volta terminato l’aggiornamento Update Manager si riavvierà.
Cliccate ora su Modifica e poi Upgrade to Linux Mint 17.1 Rebecca (o l’equivalente italiano, ora non sono su Mint e non posso postarvi gli screen in italiano) 

Seguite ora le istruzioni a schermo per completare l’upgrade di sistema

Lo stesso sistema di aggiornamento sarà disponibile per le edizioni stabili con Xfce e KDE di Linux Mint 17.1 che verranno rilasciate a fine mese.
Questo aggiornamento di sistema non aggiornerà in automatico il Kernel alla versione più recente presente sull’ISO di Linux Mint 17.1, spetterà all’utente decidere di applicare l’aggiornamento del kernel applicando l’aggiornamento “linux-kernel-generic” dopo aver effettuato l’upgrade.

Via Linux Mint Blog

 

0

Flash Player e H.264 in Opera

In questa semplice guida vedremo come possiamo utilizzare Flash Player e supporto per la riproduzione di contenuti H.264 e MP3 in Opera.

H.264 in Opera
Opera Software ha deciso di dare un cambio radicale al proprio web browser basandolo sul codice sorgente di Chromium introducendone molte ottimizzazioni e personalizzazioni varie. Con il nuovo Opera, troviamo un browser dall’interfaccia grafica molto più semplice e minimale, con una Speed Dial più moderna e facile da gestire, un nuovo gestore dei segnalibri, supporto per le estensioni native di Google Chrome e molto altro ancora. Opera include anche il supporto per Pepper Flash e la possibilità di riprodurre i file multimediali in H.264 e Mp3, funzionalità disponibili solo dopo aver installato FFMpeg e il plugin di Flash Player incluso di default in Google Chrome.

Continua a leggere…

 

0

Creare velocemente un calendario con GIMP

In questa guida vedremo come creare velocemente un calendario utilizzando l’editor d’immagini open source GIMP.

GIMP Calendar
GIMP è attualmente uno dei più conosciuti ed utilizzati editor d’immagini open source. Una delle principali caratteristiche di GIMP è sicuramente quella di poter aggiungere nuove funzionalità grazie a script o plugin dedicati. Tra questi script troviamo anche GIMP Calendar che ci consente di creare velocemente un calendario con pochi e semplici click del mouse. Utilizzare GIMP Calendar è semplicissimo, basata caricare l’immagine da utilizzare come sfondo del calendario e andiamo in Filtri -> Render e scegliamo Calendar (per creare un calendario di un singolo mese) oppure Calendar Year (per realizzare un calendario di un specifico anno).

Continua a leggere…