Category archives: Mandriva

 

 

0

Arriva ROSA Desktop Fresh R6

Dal team ROSA arriva la nuova Desktop Fresh R6, le novità e download.

ROSA Desktop Fresh R6
ROSA Desktop è una distribuzione, sviluppata dal team russo Rosa Labs, creata per fornire all’utente un sistema operativo stabile e sicuro frutto delle qualità di Mandriva coniugate a tool e software dedicati come ad esempio RocketBar, menu rivisitato con tanto di supporto per social network ecc. Con ROSA Desktop Fresh R6 troviamo principalmente diversi aggiornamenti che riguardano il Kernel (LTS) aggiornato alla versione 3.14.44 (con supporto per moduli Wifi Realtek RTL8723BE, RTL8812AU ecc) e nuove versioni dei driver proprietari per schede grafiche Nvidia e AMD.

Continua a leggere…

 

0

Addio a Mandriva, ma il sistema operativo non morirà

 

0

Mandriva chiude i battenti, la società va in liquidazione

Queste sono le classiche notizie tristi che un pinguino di vecchia data non vorrebbe mai sentire.

Mandriva, la società dietro l’omonima distribuzione che per prima osò sfidare Microsoft nel mercato desktop con un sistema operativo GNU / Linux, va in liquidazione.

Questo è quanto si apprende da un comunicato pubblicato dalla società su Societe.com.
C’è da dire che le vicissitudini economiche di Mandriva non sono mai state tranquille e fin dalla sua nascita la società è stata più volte sull’orlo del fallimento.
Nonostante Mandriva nel 2013 avesse generato un utile di circa mezzo milione di euro questo non è stato sufficiente per poter mantenere in vita la società fino ad oggi.

Se ne va dunque una delle società che per prima ha inseguito il sogno di un desktop Linux.

Via Yahoo! Finance

 

0

Rilasciato ROSA Desktop Fresh R5

E’ disponibile per il download la nuova R5 di ROSA Desktop Fresh, le principali novità e come scaricarlo.

ROSA Desktop Fresh
I developer Rosa Labs hanno voluto fare un regalo di Natale ai propri utenti rilasciando la nuova R5 di ROSA Desktop Fresh, release che include principalmente diversi ed importanti aggiornamenti. Per chi non lo sapesse ROSA Desktop è una distribuzione che punta a coniugare le qualità di Mandriva con nuovi tool e software dedicati come ad esempio RocketBar, il menu rivisitato con tanto di supporto per social network ecc.
ROSA Desktop Fresh R5 risolve alcuni problemi riscontrati da alcuni user e sviluppatori nelle versioni precedenti come ad esempio il bug che impediva la corretta visualizzazione di alcune anteprime dei video nel file manager Dolphin, risolto anche il problema riscontrato durante la copia di file di dimensioni superiori ai 2GB. Novità anche per il Kernel Linux aggiornato alla versione 3.14.25 (è possibile installare anche la versione 3.17.6 tramite repository dedicato) oltre ad includere l’avvio in modalità Secure Boot.

Continua a leggere…

 

0

ROSA Desktop Fresh R4 disponibile per il download

Ekaterina Lopukhova ha annunciato il rilascio di ROSA Desktop Fresh R4 nuova release che porta con se diversi aggiornamenti e novità.

ROSA Desktop Fresh
ROSA Desktop Fresh è una distribuzione Linux, sviluppata dai developer del team Rosa Labs, che punta ad offrire un completo sistema operativo basato sulle qualità di Mandriva con diverse applicazioni dedicati. L’idea del progetto Rosa Desktop è quella di offrire agli utenti un sistema operativo stabile e sicuro facile da installare e configurare. Con ROSA Desktop Fresh R4 porta con se numerosi aggiornamenti a partire dall’ambiente desktop KDE 4.13.3 che verrà aggiornato alla versione 4.14 successivamente al rilascio di KDE 4.14.3 (la scelta ricade per offrire agli utenti un desktop environment stabile e funzionale).

Continua a leggere…

 

0

Lo sviluppo di QupZilla il completo browser Qt per Linux

QupZilla è un browser che sta riscontrando un notevole successo da parte degli utenti Linux indicandolo come la migliore alternativa a Firefox e Chrome / Chromium.

Qupzilla
Lo sviluppo dei famosi browser Chrome / Firefox sta portando notevoli discussioni da parte degli user Linux e non solo. In Mozilla Firefox è approdata la nuova UI Australis, la quale sembra non essere molto apprezzata da un certo numero di utenti, gli ultimi aggiornamenti di Google Chrome / Chromium hanno detto addio ai plugin di terze parti facendo cosi migrare diversi utenti in QupZilla, browser open source leggero e completo di molte funzionalità incluse nei browser di Mozilla, Google e Opera.
QupZilla è un web browser basato su QtWebKit, leggero e veloce con integrate moltissime feature oltre ad un’ottimo gestore dei segnalibri, in completo feed reader, il supporto per gli script GreaseMonkey, la modalità incognito, SpeedDial ecc.

Continua a leggere…

 

0

ROSA Desktop Fresh R2 LXDE approda Compton di default

Vi presentiamo ROSA Desktop Fresh R2 LXDE una distribuzione con ambiente desktop “leggero” con moltissime funzionalità, applicazioni e personalizzazioni.

ROSA Desktop Fresh R2 LXDE
ROSA Desktop è una distribuzione, basata su Mandriva, e sviluppata dal team Rosa Labs il quale oltre a vari aggiornamenti include anche diversi tool, dedicati, ottimizzazioni sull’installer grafico e molto altro ancora. L’idea del team Rosa Labs è quella di offrire all’utente un sistema operativo stabile e già funzionale post-installazione, facile da installare e personalizzare grazie anche ad utili tool di configurazione e personalizzazioni, da notare che nella distribuzione troviamo già driver proprietari, codec, flash ecc.
Da alcune settimane è disponibile la nuova ROSA Desktop Fresh R2 LXDE  distribuzione che oltre a svariati aggiornamenti include un nuovo tema e set d’icone dedicato sviluppato dal team di designer di Rosa Labs unito a trasparenze, ombre ed effetti vari ottenuti grazie a Compton Composite Manager attivo di default. Gli sviluppatori Rosa Labs in ROSA Desktop Fresh R2 LXDE hanno lavorato molto per rendere veloce e reattiva la distribuzione includendo diverse ottimizzazioni (di default richiede circa 100 MB di RAM per avviarsi con Compton attivo).

Leggi il resto dell’articolo…

 

0

Qupzilla si aggiorna alla versione 1.6.0 e arriva il supporto per Proxy Auto-Config e Gnome-Keyring

E’ disponibile la nuova versione 1.6.0 di Qupzilla che rende ancora più completo e funzionale l’ormai famoso browser open source multi-piattaforma.

Qupzilla  1.6.0 in Ubuntu Linux
Qupzilla è un nuovo browser web open source (scritto in QT e basato su WebKit) e disponibile sia per Linux che Microsoft Windows e Mac OS X. L’idea di Qupzilla è quella di offrire un browser completo ma allo stesso tempo leggero cosi da poter essere utilizzato anche in pc datati, da notare inoltre l’integrazione di moltissime funzionalità come ad esempio l’ottimo feed reader integrato, il supporto per gli script GreaseMonkey, la modalità incognito e molto altro ancora. Da pochi giorni è disponibile la nuova versione 1.6.0 di Qupzilla importante aggiornamento che va a correggere diversi bug e migliora l’integrazione del browser nelle principali distribuzioni e ambienti desktop Linux.

Leggi il resto dell’articolo…

 

0

Mageia 4 manca ormai poco al rilascio della versione stabile

Gli sviluppatori del progetto Mageia stanno ormai terminando i lavori della prossima release 4, versione che includerà molte ed importanti novità.

Mageia
Alcuni ex developer Mandriva hanno fondato Mageia distribuzione Linux senza fini di lucro nel quale è la community a decidere lo sviluppo e mantenimento del progetto. Sabato primo febbraio 2014 dovrebbe approdare la quarta release stabile di Mageia, importante versione che includerà sia aggiornamento che alcune importanti novità.
Mageia 4 porta con se svariati aggiornamenti dal nuovo Kernel Linux 3.12.5 che migliora notevolmente il supporto per driver open source e proprietari per le principali schede grafiche Intel, AMD e Nvidia, inoltre troviamo il gestore degli avvii systemd aggiornato alla versione 208. Tra gli aggiornamenti confermati troviamo syslinux 6.02 e Mesa 10.0 aggiornamenti che renderanno più performante e reattiva la distribuzione, aggiornati anche gli ambienti desktop KDE alla versione 4.11.3 LTS con kscreen come lo strumento per la gestione dello schermo e Qt 4.8.5, aggiornato anche Gnome alla versione 3.10.2.

Leggi il resto dell’articolo…

 

0

Le frustrazioni del Persy: Recensionissima '13

Sottotitolo: morirò giovane, probabilmente torturato e ucciso da qualche sviluppatore imbufalito dalla mia smerdata generale che di sicuro gli avrà colpito il lato debole del suo animo infantile.

Eccole là, tutte in fila per essere recensite.

Vocina interiore: che cos’é sta robba? Perché ho voluto farla?
Più che un progetto è una sorta di percorso: un’Opera Omnia dal mio punto di vista, una mega-recensione di tutte le distro immeritevoli di esistere, una tabella riassuntiva di tutte le tribolazioni che ho dovuto sopportare nel provarle, installarle e testarle.
Vocina interiore: perché l’hai fatta?
Ho più dovuto farla, non sono riuscito proprio a trattenermi. Dovevo sfogarmi o facevo una strage.
Faccio paura.

Rabbrividite. Brrr.

E volevo anche fare un regalo a tutti i lettori di Marco’s Box, che sicuramente dopo questo post andranno tutti a finire su ChimeraRevo o Lffl.
Vocina interiore: tabella?

Parlavo appunto di una tabella, meticolosamente riempita di dati oggettivi e dalla mia personalissima e divina opinione.
La potete consultare >>qui<<
Decisamente devo soffrire di qualche disturbo ossessivo-compulsivo.

Vocina interiore: tutto qui?
No, un mini-riassunto ve lo devo fare, o finirete come me, senza amici, senza tempo libero e con un insolito feticismo della muffa. È ovvio che voi comuni mortali, ancora vergini e immacolati, non riusciate a capire in maniera assoluta l’epicità di questo mio trattato, quindi vi farò, qui di seguito, una piccola disquisizione su quello che ho passato in tutto questo tempo: anni di test, sminchiamenti, incazzature e delusioni riassunti in queste poche righe e un paio d’immagini.

1. Le fantasiose.
Quello che accumuna le più di 200 distro che ho effettivamente provato è la fantasia, o meglio la mancanza di fantasia: non tutte le derivate si reputano dei fork a se stanti ma è curioso come alcuni team abbiano la faccia tosta di dichiarare la propria come unica e inimitabile, ma soprattutto necessaria. Esempi come SolydXK, Tanglu, KWheezy, NetRunner (a dire il vero è Kubuntosa n.d.k.), Kanotix, Ekaaty, Big Linux: cambiano i nomi ma la sostanza è quella, una Debian testing con KDE.

SolydK
Netrunner
Kanotix
Kwheezy
Tanglu
Big Linux

2. Le wannabe.
Ci sono poi le distro che vorrebbero imitare altri sistemi operativi, Vista od OS X: PearOS, Rebellin, Linpus, ZorinOS, PinLinux e ultima ma non ultima elementaryOS (ora alcuni mi diranno che Pantheon è completamente diverso da OS X, credeteci.)

Linpus
ZorinOS
PearOS
Rebellin
elementaryOS

3. Le orrende.
AntiX, AUSTRUMI, DescentOS, SparkyLinux, SlitaZ, ZevenOS, Window Maker Live, Exe, UberStudent solo per citarne alcune.

antiX
SlitaZ
ZevenOS
Window Maker Live
Exe Linux

4. Le esagerate.
Sono quelle che non aggiungono nulla di proprio alla distro madre, ma semplicemente la infarciscono di codec e software inutile, che con un paio di comandi chiunque potrebbe aggiungere.
Super OS, SuperX, Vinux, Voyager, Snowlinux, LXLE, Linux Lite, Kaosx, Oz Unity, Ultimate..

Super OS
SuperX
Ultimate Oz

(Ubuntu) Ultimate

Vinux

Snowlinux

5. Le miracolate.
CrunchLinux, Semplice, Libertè Linux, Kali, Damn Small Linux, Slax..
Quelle distro che nonostante non abbiano nulla da offrire si sono comunque rivelate utili o piacevoli da utilizzare o che hanno un senso, quelle che ogni tanto vado a riscaricare per vedere come siano maturate e che spero ottengano maggior visibilità perché in fondo un po’ lo meritano.

Semplice.
Crunchlinux

Liberté Linux
Ne volte altre? Il 2014 sta per cominciare, ne vedremo delle belle. O delle orrende. Probabilmente saranno orrende. Buon anno a tutti!

Vocina interiore: Auguri!

N.B. questo è stato scritto sotto l’effetto di alcolici, antidepressivi, pandoro e Nutella®.