Category archives: Red Hat

 

 

 

 

 

0

Red Hat Open Source Day: innovare nel mondo digitale: il 7 novembre a Milano e il 9 novembre a Roma


Red Hat Open Source Day: innovare nel mondo digitale

Il 7 novembre a Milano e il 9 novembre a Roma è tempo di Red Hat Open Source Day


Giunto alla decima edizione in Italia, l’incontro annuale di Red Hat – il Red Hat Open Source Day – si svolgerà in sessioni di due giorni e offrirà una panoramica completa sulle soluzioni e i servizi che consentono alle aziende di innovare e crescere grazie all’open source. Realtà quali Fastweb, Vodafone Automotive, Ministero dell’Economia e delle Finanze/Sogei, Team per la Trasformazione Digitale (entrambi a Roma) e Magneti Marelli presenteranno sul palco i propri progetti. 

Aziende italiane di tutti i settori, dalle telecomunicazioni all’automotive, passando per i servizi finanziari e la Pubblica Amministrazione, hanno implementato soluzioni Red Hat – tra cui Red Hat OpenStack, Red Hat OpenShift Container Platform, Red Hat CloudForms e Red Hat Storage – per trasformare il proprio business, migliorare prestazioni e affidabilità e creare infrastrutture flessibili e scalabili, persino in ambienti ibridi e multi-cloud.

Secondo uno studio IDC del 2016[1] sponsorizzato da Red Hat, Red Hat OpenShift Container Platform consente ai clienti di rispondere alle richieste di mercato più rapidamente offrendo applicazioni business-critical basate su microservizi con processi DevOps. La ricerca ha rivelato che i vantaggi possono comprendere tempi di consegna delle applicazioni migliorati del 66%, $1,29 milioni in media di benefit annuali per 100 sviluppatori, e un ROI medio del 531% in 5 anni.

L’evento – che avrà luogo il 7 novembre a Milano e il 9 novembre a Roma – vedrà anche la partecipazione di Platinum Partner quali Cisco, Dell/EMC, Fastweb, Fujitsu, HPE, Intel, Juniper, Lenovo e Microsoft. A questi ai aggiungono oltre 30 partner Gold e Silver che arricchiranno con le loro soluzioni l’evento. Nel pomeriggio infatti sono previste sessioni parallele su aree tematiche quali Cloud, Software Defined Solution, IoT, Analytics, Storage, Collaboration e molto altro ancora.

Gianni Anguilletti, country manager Red Hat Italy.
“Red Hat riconosce l’esigenza delle aziende di bilanciare il rapido rilascio a livello di sviluppatori con la capacità di offrire risultati in modo stabile e sicuro”, commenta Gianni Anguilletti, country manager Red Hat Italy. “Per questo siamo particolarmente soddisfatti di poter ospitare realtà di primo piano del panorama economico italiano che racconteranno come le soluzioni Red Hat abbiano consentito loro di trasformare il business, migliorando i propri risultati e preparandosi al futuro.”

Werner Knoblich, senior vice president and general manager, EMEA, Red Hat
“Le aziende in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) riconoscono la capacità dell’open source di favorire l’innovazione, elemento chiave per il successo odierno. Sono svariate le organizzazioni che stanno traendo vantaggio dalle soluzioni container-based e cloud-native di Red Hat, compresa Red Hat OpenShift Container Platform, per velocizzare lo sviluppo applicativo, guadagnare flessibilità in ambienti ibridi e multi-cloud e adottare practice di sviluppo agili come DevOps. In questo modo possono evolvere più velocemente per ottenere valore più rapidamente e meglio soddisfare le esigenze dei clienti”


Una volta registrati, la partecipazione all’evento è gratuita.

Cosa:                         Red Hat Forum 2017
Dove:                         Mi.Co Milano Congressi
Milano                      

Palazzo dei Congressi

Quando:                     7 novembre 2017, Milano
9 novembre 2017, Roma



L’agenda completa dell’evento e altri dettagli sono disponibili all’indirizzo: www.red.ht/osd2017

 

0

Red Hat offre una piattaforma standard per gli ambienti SAP con Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions


Red Hat offre una piattaforma standard per gli ambienti SAP con Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions
Il sistema operativo Linux è stato ottimizzato per offrire maggior valore e supporto ad ambienti SAP eterogenei, con alta disponibilità, analisi predittiva dei sistemi ed altro

Milano, 27 settembre 2017
– Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato il lancio di Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions, una piattaforma Linux enterprise ottimizzata per il funzionamento di installazioni software SAP. Sulla base dell’esperienza Red Hat nella creazione di sistemi operativi pensati su misura per implementazioni software SAP, Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions offre un percorso lineare alle organizzazioni che intendono integrare o unificare i propri ambienti eterogenei software SAP, offrendo una piattaforma unica, collaudata e standardizzata per progetti di gestione e analisi di big data.

L’offerta SAP di applicazioni di business e tecnologie di analisi dei dati, tra cui SAP NetWeaver e SAP HANA, aiuta le aziende a prendere decisioni più tempestive e informate, accelerando al tempo stesso i loro processi di business. Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions rappresenta una scelta open aggiuntiva per le realtà che intendono implementare queste tecnologie tramite un’unica offerta, rendendo così più semplice alle organizzazioni IT raggiungere una reale standardizzazione a livello di datacenter senza sacrificare la varietà delle proprie iniziative big data.

“Non esiste un unico stack tecnologico che sia in grado di risolvere tutte le sfide che le realtà IT si trovano a fronteggiare, e l’analisi de big data non fa certo differenza: sempre più spesso, vediamo organizzazioni IT utilizzare differenti soluzioni SAP per affrontare le problematiche complesse di mercati in continua evoluzione”, spiega Jim Totton, vice president and general manager, Platform Business Unit, Red Hat. “Con Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions, siamo ora in grado di fornire una piattaforma unificata, open e supportata, su cui le aziende possono standardizzare le proprie implementazioni SAP, forti della profonda esperienza Red Hat nell’offerta di sistemi operativi di livello enterprise.”

Costruito sul sistema operativo Red Hat Enterprise Linux 7, flessibile, scalabile e completamente aperto, Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions consolida il rapporto di lunga data che unisce Red Hat a SAP, e introduce nuove funzionalità per ottenere il massimo dal portfolio SAP di soluzioni analitiche e di data management. Questo include l’aggiunta di Red Hat Insights, l’offerta Red Hat di analisi preventiva e real-time intelligence, che può aiutare gli utenti a comprendere meglio, verificare e ottimizzare la presenza SAP, con il supporto di automazione Ansible e della profonda competenza Red Hat in tema di open source.

Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions combina l’attuale offerta di sistema operativo Red Hat incentrata sul software SAP, Red Hat Enterprise Linux for SAP Applications e Red Hat Enterprise Linux for SAP HANA, su un’unica piattaforma estesa. Oltre alle funzionalità e al supporto delle offerte esistenti, Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions comprende:
  • High Availability Add-On per rispondere alle necessità di affidabilità delle applicazioni SAP più critiche. 
  • Smart Management Add-On per gestire e aggiornare in modo più semplice implementazioni estese di Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions 
  • Update Services for SAP Solutions, un servizio quadriennale di Extended Update Support (EUS), che offre backport per aggiornamenti di sicurezza di impatto critic e bug fiz urgenti per le release minori di Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions 
  • Red Hat Insights per aiutare le organizzazioni IT a identificare preventivamente problematiche nelle loro implementazioni software SAP e per ottimizzare al meglio l’ambiente operativo a supporto delle loro transazioni di busienss e iniziative big data.
Red Hat Enterprise Linux for SAP Solutions è già disponibile press oil Red Hat Customer Portal.

 

0

Red Hat promuove l’automazione enterprise e delle reti con nuove offerte Ansible


Red Hat promuove l’automazione enterprise e delle reti con nuove offerte Ansible
Il lancio di Ansible Engine, una network automation più avanzata e la nuova versione di Red Hat Ansible Tower accelerano il passaggio a un’automazione realmente enterprise

Milano, 8 settembre 2017 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha presentato alcune innovazioni destinate a promuovere l’automazione IT, che si sta rivelando di importanza sempre più strategica per le aziende.

Ansible è una rivoluzionaria tecnologia di automazione open source per la gestione di ambienti IT di ampia scala. Pensata per essere semplice da adottare, usare e comprendere, Ansible è diventata la tecnologia open source di automazione IT più diffusa al mondo, con quasi 3.000 contributori unici, oltre 32.000 contributi al progetto upstream open source Ansible, e una base di utenti che copre tutti i settori e le aree geografiche. Red Hat ha acquisito l’azienda promotrice di Ansible nel 2015, con l’obiettivo di aiutare i clienti a ridurre i costi e le complessità legate all’implementazione e alla gestione di applicazioni, sia cloud-native che tradizionali, in ambienti hybrid cloud. Con Ansible, le organizzazioni possono creare davvero una automated enterprise, oggi.

L’adozione di tecnologie di automazione per l’intera organizzazione può portare un potenziale significativo all’azienda. In una ricerca condotta lo scorso luglio, tre intervistati su quattro hanno evidenziato il valore dell’automazione rispetto a tutti i principali aspetti dell’IT: “la grande maggioranza degli interpellati considera l’automazione ‘di valore’ o ‘di grande valore’ per l’intero ciclo operativo, dal provisioning iniziale attraverso supporto e gestione quotidiana, fino a un change management costante.”1

Nel corso della AnsibleFest di San Francisco, Red Hat ha presentato una serie di innovazioni legate ad Ansible e mirate ad aiutare i clienti enterprise a sperimentare l’impatto positivo dell’automazione estesa in azienda: dalle IT operations allo sviluppo fino all’amministrazione della rete, con tutto quello che si trova in mezzo:
  • Red Hat Ansible Engine, una nuova offerta pensata per estendere al noto progetto comunitario di automazione Andible il support globale di livello enterprise per cui Red Hat è conosciuta nel mondo; 
  • Ansible Engine Engine Networking Add-on, con pieno supporto per selezionate piattaforme di networking. 
  • Red Hat Ansible Tower 3.2, versione più recente della piattaforma di automation management Ansible.
Con le organizzazioni chiamate a innovare più spesso e con maggiore frequenza, le infrastrutture IT devono essere in grado di adattarsi alle tecnologie più recenti, continuando a supportare sistemi legacy critici. Questo può portare a sistemi complessi e differenziati, che sono difficili da gestire senza automazione. Con Red Hat Ansible Engine e Red Hat Ansible Tower, le aziende hanno la possibilità di raggruppare le diverse tecnologie esistenti in processi semplici, ripetibili e automatici. Questo può contribuire ad estendere l’accesso e a gestire completamente l’adozione e l’implementazione di automazione business-critical per l’intera organizzazione. Questa adozione estesa può essere di maggiore importanza per le organizzazioni IT che intendono implementare DevOps, oltre che per gli innovatori IT che usano l’automazione per raggiungere la leadership digitale.

“Ovunque nel mondo, abbiamo riscontrato un forte interesse su Ansible. I clienti enterprise sono interessati a tecnologie di automazione più stabili ed affidabili, per poter adottare queste potenti opzioni in tutta la loro impresa”, spiega Joe Fitzgerald, vice president Management di Red Hat. “Inoltre, con l’impatto sempre più diretto dell’automazione su ambienti ed applicazioni di business mission-critical, la richiesta di maggiore sicurezza, supporto e stabilità diventa ancora più importante. Estendendo la nostra offerta con Red Hat Ansible Engine e Ansible Engine for Network Automation, puntiamo a rispondere a questa necessità per aiutare le aziende ad adottare queste tecnologie con maggiore fiducia.”

Red Hat Ansible Engine
Utilizzando l’automazione di Ansible, team di sviluppo e IT operations possono implementare servizi, applicazioni e ambienti IT in modo più semplice e veloce, rimuovendo di fatto le barriere tra i team con l’automazione delle attività di routine. Con Ansible Engine, Red Hat introduce una nuova offerta che per la prima volta porta supporto alla tecnologia di automazione open source Ansible. Se la community upstream di Ansible è nota per il ritmo delle sue innovazioni, molte aziende richiedono un approccio più sicuro, stabile ed affidabile. Con Ansible Engine, le organizzazioni possono accedere agli strumenti e alle innovazioni disponibili dalla tecnologia Ansible sottostante, in modo più sicuro all’altezza dei requisiti enterprise. Tra le caratteristiche di Ansible Engine:
  • Un set affidabile e di livello enterprise di funzionalità, moduli e automazione Ansible 
  • Supporto – in orario lavorativo o 24x7 – fornito dalla nota e apprezzata organizzazione globale di Red Hat 
  • Tutti i vantaggi di una sottoscrizione Red Hat, comprese Open Source Assurance, risposta ai Service Level Agreements (SLA), aggiornamenti regolari di prodotto, sicurezza e manutenzione, ad altro ancora.
Red Hat Ansible Engine è anche disponibile con Networking Add-on, per affrontare con successo un elemento critico delle moderne infrastrutture. Grazie alla automazione del networking, le organizzazioni IT possono ora utilizzare moduli Ansible pienamente supportati, sviluppati e manutenuti in-house per molti noti dispositivi di networking. Questa offerta comprende un supporto completo di engineering per i seguenti moduli specifici Ansible per il networking:
  • Arista (EOS) 
  • Cisco (IOS, IOS-XE, IOS-XR, NX-OS) 
  • Juniper (Junos OS) 
  • Open Switch 
  • VyOS 

Red Hat Ansible Tower 3.2
Man mano che le organizzazioni adottano la tecnologia di automazione Ansible, aumentano anche le necessità di governare, gestire e scalare in modo efficiente l’automazione IT. Ansible Tower aiuta i team IT a gestire in modo efficace sistemi automatizzati e ad ottimizzare implementazioni multi-tier aggiungendo parallelamente funzionalità di controllo, sicurezza e delega.

Red Hat Ansible Tower 3.2 offre una serie di funzioni, nuove e migliorate, che portano maggior valore ai team IT, compresa la capacità di:
  • Gestire in modo più globale
    • Inventory support aggiornato, consente agli utenti di creare viste personalizzate per la gestione di macchine sulla base dei loro attributi, su cloud pubblici, privati e ibridi. 
    • Gruppi di istanze su Tower attribuiscono capacità per organizzazioni e inventory specifiche 
    • Nodi isolati su Tower permettono un’esecuzione locale dei compiti in location remote 
  • Automatizzare in modo più flessibile 
    • Inventory support SCM permette ai team di gestire completamente automazione e infrastruttura come codice 
    • Credenziali pluggable consentono agli utenti di definire le proprie tipologie di credenziali, permettendo l’integrazione con lo storage di terze parti che gestisce le credenziali
Gli attuali clienti di Ansible Tower possono aggiungere in ogni momento una sottoscrizione Ansible Engine a quella già attiva, per accedere al supporto per l’automazione Ansible che sta alla base di Ansible Tower.

Red Hat Ansible Tower 3.2 è anche la prima versione basata su AWX, un nuovo progetto comunitario open source promosso da Red Hat che permette agli utenti di interagire direttamente tra loro e di aggiungere opzioni e funzionalità per promuovere l’innovazione in Ansible Tower.

Disponibilità
Red Hat Ansible Tower 3.2 sarà disponibile nel corso di questo mese tramite Ansible.com e il Red Hat Customer Portal. Ansible Engine e Ansible Engine for Network Automation saranno resi disponibili all’inizio di ottobre, come prodotto stand-alone o come parte della sottoscrizione a Red Hat Ansible Tower.


1The Impact of Automation on IT Operations,” Freeform Dynamics, July 2017

 

 

0

Red Hat promuove la portabilità delle applicazioni nel cloud ibrido con .NET Core 2.0


Red Hat promuove la portabilità delle applicazioni nel cloud ibrido con .NET Core 2.0

La più recente versione della piattaforma open source .NET Core porta maggiore semplicità allo sviluppo e all’implementazione di applicazioni cloud-native sulle tecnologie open hybrid cloud di Red Hat


Milano, 25 agosto 2017 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato che supporterà .NET Core 2.0, più recente versione del progetto open source .NET Core, sulla propria gamma di tecnologie open. Piattaforma leggera e modulare per la creazione di microservizi e applicazioni web, .NET Core 2.0 offre nuove significative opzioni di sviluppo, che consentono agli sviluppatori di creare applicazioni .NET su più piattaforme, e implementarle su Red Hat Enterprise Linux, Red Hat OpenShift Container Platform ed altre ancora.


Aggiunta significativa al Red Hat Developer Program, la più recente versione di .NET Core supporta lo standard .NET 2.0, offrendo livelli superiori di portabilità e compatibilità di piattaforma su tutti i workload e runtime .NET. Aiuta anche a ottimizzare il packaging delle applicazioni con un accesso più semplice a ASP.NET 2.0 e EF Core 2.0, pensato per semplificare ulteriormente il processo di build applicativa in un ambiente completamente open source. Inoltre, se combinata con Red Hat Enterprise Linux e/o Red Hat OpenShift Container Platform, la release 2.0 supporta C#, F# e Visual Basic, per la creazione di applicazioni moderne e containerizzate.

“.NET è una delle piattaforme di sviluppo più utilizzate sul mercato e Red Hat, contributor importante alla community .NET Core, sta collaborando all’ulteriore estensione della portata e delle funzionalità di questa tecnologia”, commenta Harry Mower, Senior Director Developer Programs di Red Hat. “Con il supporto di .NET su Red Hat Enterprise Linux, siamo in grado di fornire una delle soluzioni di sviluppo più ampie, supportate e completamente open del mercato, e di offrire alle organizzazioni massima fiducia di poter operare workload .NET su sistemi di produzione non-Windows, grazie al supporto e all’esperienza di Red Hat.” 

Red Hat è l’unico fornitore commerciale Linux ad offrire un supporto completo e di livello enterprise a .NET Core sulla propria offerta completa. Gli sviluppatori saranno in grado di utilizzare .NET Core 2.0 per sviluppare e implementare applicazioni supportare su: 
  • Red Hat Enterprise Linux 
  • Red Hat Enterprise Linux Atomic Host 
  • Red Hat OpenShift Container Platform 
  • Red Hat OpenShift Online 
  • Red Hat OpenShift Dedicated 
  • Red Hat OpenStack Platform 
.NET Core 2.0 sarà presto disponibile su diversi prodotti Red Hat tramite yum install o sotto forma di immagini di container Linux