Category archives: Ubuntu

 

 

 

0

GTK4 (3.89.2) in Debian testing

Building/GTK4 Dopo aver visto come installarle su Arch Linux tramite repository continuiamo ad avventurarci nel mondo delle librerie GTK4. Stavolta le installeremo su Debian testing (Stretch) amd64 compilandole dai sorgenti nella loro versione sperimentale (3.89.2). E’ molto probabile che quando leggerete questo articolo saranno già disponibili nei repository…vediamo come fare. GTK4 in Debian Testing: Procurarsi […]

 

 

0

Adapta-gtk-theme con supporto a GTK4

Building/GTK4 themes Tempo fa vi avevo parlato di come applicare il tema Adapta, tema che uso attualmente su PC (Debian) e Notebook (Arch). Non tutti sanno che questo tema supporta le nuove GTK4, sebbene difatto non ci siano ancora programmi in grado di sfruttarle. Al momento i soli tool capaci di usare le nuove librerie […]

 

 

 

0

SSD Crucial MX300 su Asus P2530UA

Hardware/SSD Il glorioso HP DV5-1170 ha ceduto nuovamente, colpa del solito maledetto flat già riparato due volte, cosi recentemente mia sorella, a cui lo avevo ceduto, ha acquistato il Notebook Asus P2530UA, davvero un ottimo prodotto pensato per il lavoro: Intel Core i5-6200U, tasti ergonomici, solido, monitor LCD / LED / Antiriflesso, 3 porte USB […]

 

 

0

Come installare LibreOffice Fresh da Snap su Ubuntu 16.04 LTS, derivate e release successive

Negli scorsi giorni è stato rilasciato LibreOffice 5.3, la nuova release della famosa suite da ufficio libera per Windows, macOS e Linux. Questa nuova release porta con se numerose novità che spingeranno molti di voi a provarla.

Per gli utenti Ubuntu e derivate l'update arriva sempre tramite PPA dedicati, update però che per esser rilasciati necessitano spesso di diverso tempo dall'annuncio del rilascio al caricamento nei PPA dedicati.

Per velocizzare il tutto è ora possibile bypassare il problema grazie a Snap, il nuovo formato di pacchetti incluso su Ubuntu e derivate a partire da Ubuntu 16.04 LTS e che consente ai developer di rilasciare pacchetti sempre aggiornati e facilmente installabili sulla distro. LibreOffice ha deciso di adottare questo formato e da qualche release rilascia gli update anche nel formato Snap. 

LibreOffice installato da snap su KDE neon

I vantaggi di snap
Il vantaggio dell'installazione di LibreOffice tramite il formato Snap è che sarà per noi possibile avere LibreOffice Fresh sempre aggiornato con un solo comando e non dovremo più aspettare che i manutentori dei repository di LibreOffice rilascino gli aggiornamenti.
L'altro vantaggio è che potremo far coesistere in uno stesso sistema due versioni di LibreOffice evitando così di risolvere eventuali regressioni introdotte nel ramo Fresh.

A sinistra LibreOffice installato da repository, a destra LibreOffice installato da snap in esecuzione sulla stessa macchina (Ubuntu 16.04 LTS)

Gli svantaggi di snap
Ci sono però degli svantaggi non indifferenti. Il primo è che il formato snap non consente di personalizzare l'installazione di LibreOffice e dunque dovremo installare il pacchetto completo. Se non usiamo normalmente alcuni programmi della suite come Base, Draw o Impress non potremo rimuoverli, cosa che invece possiamo fare in caso di installazione di LibreOffice da repository.
L'altro svantaggio è dato dall'integrazione con il desktop environment. La versione di LibreOffice presente nello snap si integra in malo modo su desktop come KDE

LibreOffice installato da snap su KDE neon: integrazione col sistema

LibreOffice installato da snap su Ubuntu 16.04 LTS: integrazione col sistema

Nel compenso si adatta benissimo a GNOME (di cui non vi allego diapositiva perché non ho voglia di metter su una macchina virtuale solo per uno screen ma penso che dagli screenshot si capisca bene la cosa).

Altro svantaggio si ha quando si mantengono ambo le versioni di LibreOffice sulla stessa macchina, quella installata da repository e quella installata da Snap. Come potete vedere si creano (giustamente) doppi collegamenti alle applicazioni ed è difficile beccare quella giusta visto che mantengono lo stesso nome :D

Lo svantaggio di cui vi parlavo ovvero avere i collegamenti duplicati in caso di doppia installazione
Come installare LibreOffice Fresh da snap
Bene, se siete arrivati fin qui ed avete valutato i pro e i contro dell'installare LibreOffice Fresh da snap vorrete di sicuro sapere come fare ad installare il tutto su Ubuntu 16.04 LTS, derivate e versioni successive.
Nel caso non vogliate mantenere la vostra attuale versione di LibreOffice installata da repository dovrete come prima cosa rimuoverla. Potete farlo dando da terminale

sudo apt remove --purge libreoffice*

Una volta fatto passiamo all'installazione di LibreOffice Fresh. Da terminale diamo

sudo snap install libreoffice

Localizzare in italiano LibreOffice
Una volta installato LibreOffice Fresh da snap la lingua dell'applicazione risulterà settata in automatico in inglese. Passare all'italiano è semplicissimo. 
Basterà andare  su Tools, Options, Language Settings e li impostare la lingua italiana.


Una volta fatto cliccate su Ok. Vi verrà chiesto segnalato che è l'applicazione verrà deve essere riavviata per applicare i cambiamenti. Fatelo e al riavvio tutto sarà in italiano.

Come aggiorno LibreOffice installato tramite snap al rilascio di una nuova versione?
Aggiornare un pacchetto snap è semplicissimo.
Se volete aggiornare il singolo pacchetto vi basterà dare da terminale

sudo snap refresh libreoffice

Se volte aggiornare tutti i programmi e non sono LibreOffice vi basterà dare

sudo snap refresh

Come rimuovo LibreOffice installato tramite snap?
Anche la rimozione è semplicissima. Per rimuovere LibreOffice installato tramite snap vi basterà dare da terminale

sudo snap remove libreoffice

 

0

GTK 4, testiamolo su Arch

Next/GTK4 Avevo già sentito parlare delle nuove librerie GTK 4 e ieri, avendo a disposizione solo il mio Dell con Arch Linux ho avuto l’occasione di testarle attingendo ai costantemente aggiornati repository Gnome development softwareperonista: Si tratta di aggiungere il seguente testo a /etc/pacman.conf [gnome-devel] Server = http://softwareperonista.com.ar/repo/archlinux/gnome-devel/$arch L’aggiornamento porterà svariati pacchetti Gnome alla versione […]