0

Samsung Galaxy Note 5 vs Samsung Galaxy Note 4: confronto tecnico [infografica]

 

0

JW Library per Android si aggiorna alla versione 1.5.2

Per maggiori informazioni sui testimoni di Geova, sulle nostre credenze e per le risposte alle domande frequenti visitate il sito WWW.JW.ORG alla sezione Chi siamo

Negli scorsi giorni è stato rilasciato un aggiornamento anche per JW Library per Android, l’applicazione ufficiale di JW.ORG, l’unico sito ufficiale autorizzato dai testimoni di Geova, che arriva alla versione 1.5.2

Dalla versione 1.4. sul Play Store non viene più pubblicato il changelog che mostra le novità relative alla versione. Tuttavia, se andiamo su App Store possiamo scoprire le novità contenute nell’identica versione per iPhone:

“NOTE: Future versions will no longer support iOS 6.

Fixed a number of issues..”

Come potete notare da questo changelog non è stata implementata la funzione più attesa e che sul Play Store viene indicata come disponibile a breve:

“Disponibili a breve
• Evidenzia il testo e aggiungi delle note mentre studi.”

Per cui dovremo attendere il rilascio delle prossime versioni per avere questa funzione che probabilmente ci permetterà di eliminare tutte le altre che ho indicato in questo articolo.

JW Library, infatti, oggi dispone di tutto il materiale necessario per seguire comodamente le adunanze: abbiamo a disposizione la Bibbia, il Cantico, la torre di Guardia e anche il Ministero del Regno. Per cui quando potremo effettuare la sottolineatura del testo potremo addirittura fare a meno del lettore di epub.

Ricordo che JW Library può essere scaricata seguendo le indicazioni contenute sul sito WWW.JW.ORG dove troverete anche maggiori dettagli sulle funzionalità di cui dispone tale applicazione.

Se invece state cercando altre applicazioni per seguire gli aggiornamenti del sito, per la predicazione o per le adunanze date un’occhiata a quest’altro articolo.

JW.ORG È L’UNICO SITO UFFICIALE AUTORIZZATO DEI TESTIMONI DI GEOVA

 

0

Due Speaker Bluetooth per Android a meno di 100 Euro

Parliamo di due speaker Bluetooth di ottima qualità, il primo è l’Harman Kardon Onyx Studio, il secondo invece è lo Zettaly AVY 407. Ottima qualità audio, ottimo il prezzo, ottimi dispositivi. Vediamoli insieme nel dettaglio. L’Harman Kardon Onyx Studio è uno speaker portatile di forma circolare con diametro di 28 cm e 12 cm di profondità, come è logico pensare utilizza la connessione wireless bluetooth per collegarsi a dispositivi “primari” come smartphone, tablet e anche PC. Pesa 2 kg e al suo interno contiene due woofer, due tweeter e una batteria da 2600 mAh, con durata media di 5 ore. L’Onyx

Il post Due Speaker Bluetooth per Android a meno di 100 Euro è stato pubblicato su InTheBit – Il Blog sulla Tecnologia che alimenta le tue passioni!.

 

0

GNOME compie 18 anni!

Venerdì 15 Agosto del 1997 nasceva GNOME.

GNOME, inizialmente fondata da due studenti universitari, Miguel de Icaza e Federico Mena Quintero, aveva l’obiettivo di produrre un ambiente desktop completamente libero, bello e semplice da usare.

GNOME 3.16, l’ultima versione stabile del nostro amato DE

A distanza di 18 anni il progetto è ancora vivo e vegeto e continua nella sua mission di fornire un desktop graficamente curato e all’avanguardia.
Buon compleanno GNOME, tanti auguri per i tuoi 18 anni!

#HappyBirthdayGNOME #IAMGNOME #GNOME2015

 

0

Tanglu 3.0: Chromodoris willani

Tanglu Tanglu è una distribuzione Linux basata su Debian che vuole produrre la miglior esperienza desktop per ogni untente. Rispetto a Debian, Tanglu pianifica di offire strumenti user friendly e orientati al dekstop. Versione 3.0: Chromodoris willani Questa versione contiene (in Inglese): Tanglu 3 comes with fresh new packages, a Linux 4.0 kernel, systemd 224, […]

Related posts:

  1. Tanglu 2.0: Bartholomea annulata Tanglu Tanglu è una distribuzione Linux basata su Debian che…
  2. Gentoo Linux 20140826 Gentoo Linux Gentoo Linux è una distribuzione Linux veloce e…
  3. Korora 21: Darla Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…

 

0

Cubot X15 in prevendita a 137 euro!

Il Cubot X15 è un phablet prestante dotato di un display IPS Full HD (1920×1080 pixels) da 5.5”, un chipset MediaTek comprensivo di una CPU MTK6735 Quad-Core a 64 bit con frequenza massima di 1.3 GHz e una GPU Mali-T720. La versione di Android preinstallata nella ROM da 16 giga è Lollipop 5.1 che gira abbastanza bene grazie ai 2 giga di RAM di cui dispone il Cubot X15. La batteria non è removibile e ha una capacità di 2750 mAh. Il comparto fotografico va oltre le aspettative: comprende una fotocamera frontale da ben 8 MegaPixel e una camera posteriore da

Il post Cubot X15 in prevendita a 137 euro! è stato pubblicato su InTheBit – Il Blog sulla Tecnologia che alimenta le tue passioni!.

 

0

Marco's Box I/O 2x21

Le lune e l’anello di Saturno Mimas e Dione ripresi dalla sonda Cassini [Gizmodo]
  • Alla conferenza Blackhat è stata presentata una falla nell’architettura x86 introdotta nel 1997 che permette di installare un rootkit nel firmware di un processore [HWUpgrade]
  • Una ricerca italiana ha mostrato una tecnica di neurostimulazione a distanza tramite ultrasuoni [Oggiscienza]
  • Un’altro metodo per prendere il controllo (parziale) di un’autovettura sfrutta i sistemi di diagnostica installati dalle compagnie di assicurazione [The Verge]
  • Un gruppo di hacker ha fatto diversi milioni di dollari di guadagno infiltrandosi in un sistema dove venivano caricate prima del loro rilascio le press release di società quotate in borsa [Gizmodo]
  • Telefonica ha organizzato una competizione per start up che lavorano sul machine learning il cui giudice sarà un algoritmo di machine learning [The Verge]
  • Pixar prepara per l’estate dell’anno prossimo il rilascio del suo software di coordinamento delle scene grafiche, sperando che diventi lo standard nel settore [The Verge]

 

0

Bodhi Linux 3.1.0, arriva di default Moksha

I developer di Bodhi Linux hanno rilasciato la nuova versione 3.1.0 nella quale debutta il nuovo desktop environment Moksha.

Bodhi Linux
Dopo alcuni problemi, continua lo sviluppo di Bodhi Linux, derivata di Ubuntu leggera e personalizzabile grazie all’ambiente desktop Enlightenment e applicazioni dedicate. La versione 3.0 di Bodhi Linux (basata su Ubuntu 14.04 Trusty LTS)  ha portato diverse novità oltre a sancire l’avvio di Moksha, nuovo ambiente desktop fork del buon vecchio Enlightenment E17.
Dopo mesi di sviluppo debutta Moksha di default in Bodhi Linux 3.1.0, nuova versione stabile presentata nei giorni scorsi e già disponibile per il download. Bodhi Linux 3.1.0 include quindi il nuovo ambiente desktop Moksha, soluzione che punta a riportare le funzionalità e caratteristiche di Enlightenment E17 con diverse ottimizzazioni oltre ad un miglior supporto per GTK+3.

Continua a leggere…

 

0

Ubuntu: arriva il nuovo PPA dedicato ai driver Nvidia

E’ disponibile un nuovo PPA che ci consente di avere driver proprietari Nvidia sempre aggiornati in Ubuntu Linux.

Nvidia Linux
Grazie anche all’arrivo della piattaforma Steam, negli ultimi anni abbiamo visto un notevole miglioramento riguardante il supporto hardware in Linux. I driver proprietari per schede grafiche Nvidia e AMD hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, fornendo performance grafiche in Linux ormai molto simili (se non superiori) a Microsoft Windows. In Ubuntu è possibile installare facilmente driver proprietari per le schede grafiche Nvidia e AMD direttamente dalle impostazioni di sistema. Per gli utenti che amano avere driver Nvidia sempre aggiornati è disponibile un nuovo PPA Proprietary GPU Drivers, presentato da alcuni sviluppatori di Ubuntu nei giorni scorsi.

Continua a leggere…

 

0

WordPress Unite Gallery Lite 1.4.6 CSRF / SQL Injection

# Title: Cross-Site Request Forgery & SQL Injection Vulnerabilities in Unite Gallery Lite Wordpress Plugin v1.4.6 # Submitter: Nitin Venkatesh # Product: Unite Gallery Lite Wordpress Plugin # Product URL: https://wordpress.org/plugins/unite-gallery-lite/ # Vulnerability Type: Cross-site Request Forgery [CWE-352], Improper Neutralization of Special Elements used in an SQL Command (‘SQL Injection’)[CWE-89] # Affected Versions: v1.4.6 and […]