0

Gestire le chiamate in multitasking con HandyCall (foto)

 

0

Tolosa passa a LibreOffice e risparmia 1 milione di euro

Città, regioni e nazioni che migrano al software libero e open source sono sempre più numerose.
Nella Francia, già amica di Ubuntu e del software libero (vedasi anche la migrazione della Gendarmeria Francese), arriva la notizia che Tolosa, la quarta città per numero di abitanti della Francia, è riuscita a risparmiare 1.000.000 € migrando tutti i PC presenti nella locale pubblica amministrazione a LibreOffice.
La migrazione è iniziata nel 2012 a seguito di una decisione presa dai politici locali nel 2011. In un anno e mezzo dall’avvio della migrazione ben il 90% dei computer son passati a LibreOffice.
Il costo delle licenze per la suite da ufficio proprietaria avevano un costo di 1.800.000 € ogni tre anni; la migrazione è costata circa 800.000 € comprensivo di costi iniziali per avviare il tutto. A conti fatti sono stati dunque risparmiati ben 1.000.000 € in tre anni, cifra destinata ad aumentare se si tiene conto dei minori costi di esercizio nel lungo periodo.
La cosa positiva di questa migrazione è che, nonostante le recenti elezioni aprile che hanno cambiato il governo della città dal Partito Socialista all’Unione di Centro destra, l’approccio verso l’open source non è cambiato.
L’uso di software open source all’interno della pubblica amministrazione cittadina non si fermano però all’adozione di LibreOffice. La città ha infatti diversi siti internet, applicazioni web e portali intranet che sono realizzati grazie all’impiego di software libero (Liferay, Alfresco e Joomla).

Che dire, W la France!

Via Joinup – Moving to LibreOffice saves Toulouse 1 million

 

0

Sony Xperia Z3: @evleaks conferma caratteristiche molto simili a Xperia Z2

 

0

Ubuntu: visualizzare la percentuale e tempo rimante della batteria nel pannello

In questa guida vedremo come poter visualizzare la percentuale ed il tempo rimanente della batteria nel pannello di Ubuntu Linux

Ubuntu: percentuale e tempo rimante della batteria nel pannello
Negli ultimi anni i developer Linux hanno lavorato molto per migliorare l’autonomia dei pc portatili grazie a numerose ottimizzazioni integrate nel Kernel e l’introduzione di nuovi tool dedicati. Ad esempio possiamo aumentare l’autonomia del nostro portatile grazie al tool TLP – Linux Advanced Power Management oppure Laptop Mode Tools il quale va ad attivare e gestire la modalità laptop nel Kernel. Per verificare la durata della batteria del nostro pc portatile direttamente dal pannello di Ubuntu tramite un’applet dedicato che ci consente di visualizzare anche la percentuale e tempo rimanente oppure accedere alle impostazioni dedicate (Power Settings).

Continua a leggere…

 

0

Valencia: Linux nelle scuole fa risparmiare 36 milioni di Euro

Il governo della regione autonoma di Valencia (Spagna) ha rilasciato la nuova versione di Lliurex distribuzione Linux che ha fatto risparmiare circa 36 milioni di Euro.

linux inside
Sono molti i comuni che hanno deciso di puntare su Linux e il software libero, scelta che consente di risparmiare moltissimi soldi fornendo software più stabili e sicuri. A puntare su Linux troviamo anche la regione autonoma di Valencia (Spagna) la quale negli ultimi 9 anni ha installato negli oltre 110.000 personal computer Lliurex una distribuzione dedicata ottimizzata per gli alunni, scuole e imprese. La migrazione da Microsoft Windows a Linux ha fatto risparmiare alla regione autonoma di Valencia bel 36 milioni di Euro, soldi investiti per migliorare proprio la pubblica istruzione con ristrutturazioni, acquisti di nuovi personal computer ecc.

Continua a leggere…

 

0

Timmy utile assistente per lo shopping online per Linux, Windows e Mac

Vi presentiamo Timmy utile software per Linux che ci consente di avere un’assistente per lo shopping online con il supporto per 17 store e utili features.

Timmy in Ubuntu
Dal nostro amico e lettore Red Squirrel arriva il nuovo Timmy, software open source con il quale potremo avere un’utile assistente per lo shopping online da poter utilizzare in Linux, Windows e Mac. Attraverso Timmy potremo controllare i vari cambi di prezzo dei nostri prodotti preferiti il tutto attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia grafica. Addio a continui accessi ai vari portali per vedere se il prezzo del nostro prodotto è aumentato o diminuito, con Timmy potremo controllare costantemente migliaia di articoli il tutto da un’unica finestra senza utilizzare browser, plugin di terze parti o altro ancora.

Continua a leggere…

 

0

Il Regno Unito sceglie l'open source per i propri documenti

 

0

BOX il tema di Lubuntu aggiunge il supporto per Mate e Qt

I developer Lubuntu hanno introdotto diverse migliorie per il tema Box includendo il supporto Mate e KDE Plasma Next

BOX Lubuntu
Lubuntu è una distribuzione in grado di coniugare le qualità di Ubuntu con la leggerezza di LXDE rendendo cosi un sistema operativo adatto sia a pc nuovi che datati. I developer di Lubuntu hanno lavorato molto in questi anni per rendere LXDE anche bello da vedere sviluppando un tema e set d’icone denominato BOX il quale sta includendo diverse ed importanti novità.
Il tema BOX include il supporto per i più diffusi ambienti desktop Linux, possiamo utilizzarlo ad esempio in Unity, Gnome Shell, XFCE ecc senza problemi, da notare anche le migliorie per GTK+3 che consentono di poter avere le ultime applicazioni Gnome ben integrate con il resto dell’ambiente desktop LXDE. Gli sviluppatori Lubuntu hanno recentemente presentato alcune novità che troveremo nel nuovo tema di Lubuntu 14.10 Utopic che supporterà al meglio le applicazioni Qt e il desktop environment Mate.

Continua a leggere…

 

0

Geary 0.7.0 disponibile per il download

E’ disponibile la nuova versione 0.7.0 di Geary client email di default in elementary OS sviluppato dal team Yorba

Geary
Geary è un client di posta elettronica open source con interfaccia grafica GTK+ di default in alcune distribuzioni Linux (tra queste anche elementary OS). L’idea del progetto è quella di offrire agli utenti un completo e soprattutto leggero client email che consenta di leggere e gestire facilmente le proprie email attraverso un’interfaccia grafica basata sulle conversazioni molto intuitiva e minimale. Lo sviluppo di Geary sta rendendo il client email sempre più completo e funzionale con il supporto per i più diffusi servizi di posta elettronica come ad esempio Gmail, Yahoo! Mail, Outlook.com e i più diffusi server IMAP(Dovecot, Cyrus, Zimbra, ecc.). Geary 0.7.0 porta con se un’interfaccia grafica rivisitata per migliorare il supporto con GtkHeaderBar che consente di integrare la barra del titolo nella toolbar massimizzando cosi lo spazio disponibile per le nostre email.

Continua a leggere…

 

0

Il Governo Britannico sceglie il formato aperto ODF per i propri documenti

Lo scorso Gennaio vi avevamo parlato dell’intenzione espressa dal Governo Britannico di abbandonare Microsoft Office e i suoi formati in favore di soluzioni open source e di standard aperti.
Bene, a distanza di sei mesi questa intenzione si è concretizzata. 
Il Governo Britannico ha infatti emanato una nuova normativa che indica quali sono i file da utilizzare in tutti gli organi di Governo scegliendo il formato aperto ODF per i propri documenti office. 

Il Governo inizierà a produrre documenti utilizzando il formato aperto in modo che cittadini e persone che lavorano nel governo possono utilizzare le applicazioni che meglio soddisfano le proprie esigenze. 

  • PDF/A o HTML per la visualizzazione di documenti governativi
  • Open Document Format (ODF) per la condivisione e la collaborazione dei documenti governativi

Questa mossa consentirà un risparmio complessivo pari a 1,2 miliardi di sterline (non è però chiaro come questa cifra sia stata calcolata), una cifra enorme che sarà utilizzata a vantaggio dei cittadini.
La scelta di utilizzare i formati aperti rientra in un piano a lungo termine per aiutare le imprese locali a crescere. Gli standard aperti ridurranno i costi, creeranno condizioni di parità fra i fornitori di tutte le dimensioni e renderanno più facile lavorare con il Governo.
Oltre a questo i cittadini non dovranno più sostenere i costi della licenza per visualizzare o lavorare con i documenti messi a disposizione dal Governo.

Che dire, lunga vita e prosperità alla Regina!