Tags archives: chromium

 

0

Vivaldi il nuovo browser per Linux, Windows e Mac

Dall’ex CEO di Opera debutta per Linux, Windows e Mac il nuovo browser Vivaldi, ecco le principali caratteristiche e come installarlo.

Vivaldi Browser in Ubuntu Linux
E’ disponibile il nuovo Vivaldi, browser web multi-piattaforma sviluppato da Jon von Tetzchner uno dei fondatori di Opera. Basato su Chromium (la versione open source di Google Chrome), Vivaldi punta a riportare le qualità di Opera 12.x, il tutto con un look moderno e ottimizzazioni varie per rendere la navigazione web più semplice e veloce.
Vivaldi dispone di una moderna interfaccia grafica che include una barra degli schede personalizzabile con menu integrato, da notare la barra laterale nella quale possiamo accedere velocemente a segnalibri, download manager, client email (attualmente non disponibile), contatti ecc.

Continua a leggere…

 

0

Vivaldi, il nuovo browser dell'ex CEO e co-fondatore di Opera

Il panorama dei browser web negli ultimi anni si sta arricchendo sempre più di nuovi arrivati che puntano a guadagnare quote di mercato rosicchiandole ai grandi BIG.

Vivaldi su Ubuntu 15.04

In questo scenario fa la sua comparsa Vivaldi, un nuovo browser web multi piattaforma per Windows, Linux (il browser viene rilasciato in DEB e RPM) e Mac. Vivaldi è basato su Chromium (Blink) quindi nulla di self made ma si poggia sulle solide basi usate da Chrome e Opera. La scelta di usare un motore di rendering già disponibile risiede nell’esiguo numero di sviluppatori che attualmente lavorano a Vivaldi.
La decisione di creare un nuovo browser arriva dalla mente di Jon von Tetzchner, un nome che ai più potrà risultare anonimo ma che i più nerd di voi di certo riconosceranno. Jon von Tetzchner è infatti il co-fondatore ed ex CEO di Opera. L’idea di creare Vivaldi nasce dal fatto che Opera ha perso, a detta del suo ex CEO, la spinta all’innovazione e all’attenzione verso la comunità che aveva nei primi anni della sua storia. 
Riuscirà Vivaldi a guadagnare quote di mercato? 

 

0

Chrome: come disattivare il nuovo gestore dei profili

In questa guida vedremo come disattiva in Google Chrome / Chromium il nuovo gestore dei profili.

Chrome il nuovo gestore dei profili
Nei giorni scorsi abbiamo segnalato l’arrivo nella versione stabile di Google Chrome / Chromium del nuovo gestore dei profili. Con il nuovo gestore dei profili potremo passare facilmente da un’utente all’altro grazie ad una nuova finestra di dialogo dedicata e un collegamento nella barra del titolo, da notare anche la nuova sessione Guest molto utile quando un nostro amico ci chiede il pc per accedere al web. Il nuovo gestore dei profili può essere comunque disattivato direttamente dalle impostazioni avanzate di Google Chrome, in questo modo riavremo il “vecchio” sistema integrato nel menu del browser.

Continua a leggere…

 

0

Chrome: approda di default il nuovo gestore degli utenti

Arriva di default in Google Chrome il nuovo gestore degli utenti, ecco le principali novità.

Chrome gestore degli utenti
Chrome è attualmente uno dei web browser più utilizzati al mondo, preferito a Firefox, Opera ecc anche da parte di molti utenti Linux. Disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni nella versione open source denominata Chromium (senza quindi reader di pdf, flash e codec multimediali) Chrome dispone di molte funzionalità tra queste anche la possibilità di poter gestire più utenti oltre all’accesso della modalità Guest. Proprio in questi giorni è approdato di default in Google Chrome il nuovo gestore degli utenti, lo potremo notare dal nuovo collegamento posizionato nella barra del titolo affianco ai pulsanti della finestra.

Continua a leggere…

 

0

Yandex Browser disponibile per Linux

E’ disponibile per Linux la versione in fase di sviluppo del browser Yandex, basato sul codice sorgente di Chromium.

Yandex Browser in Ubuntu
Tra i tanti nuovi software approdati in Linux troviamo anche il browser proprietario Yandex, nato dai developer dal più utilizzato motore di ricerca russo. L’idea del progetto Yandex è quella di fornire un browser leggero e funzionale, basato su Chromium con il motore di rendering Blink. Yandex Browser dispone di un’interfaccia grafica completamente rivisitata in grado di essere molto semplice ed intuitiva includendo anche alcuni servizi dedicati come ad esempio il  servizio email, cloud ecc sviluppati dai developer Yandex, da notare anche la possibilità di sincronizzare segnalibri, password, estensioni ecc tra vari pc e device mobili. Da pochi giorni è disponibile anche la versione nativa per Linux di Yandex Browser, progetto ancora in fase di sviluppo che risulta comunque già abbastanza stabile e funzionale.

Continua a leggere…

 

0

Chrome - come attivare il nuovo gestore dei profili

In questa guida vedremo come attivare il nuovo gestore dei profili in Google Chrome e Chromium

Gestore dei profili in Google Chrome
Da pochi giorni è disponibile la nuova versione numero 38 di Chrome, aggiornamento che porta con se solo alcune migliorie riguardanti soprattutto la sicurezza del browser e lo sviluppo di nuove estensioni e applicazioni. I developer Google hanno deciso di non includere di default il nuovo gestore dei profili, funzionalità che ci consente di passare velocemente da un’utente all’altro tramite un semplice collegamento posizionato alla destra della barra delle schede. Possiamo comunque attivare in un secondo momento il nuovo gestore dei profili di Google Chrome attivandolo direttamente dalla preferenza avanzate del browser.

Continua a leggere…

 

0

Chrome: comprimere i dati nella versione per pc

E’ possibile comprimere i dati inviati e ricevute nella versione per pc di Google Chrome, ecco come fare.

Google Chrome - Data Compression Proxy
Tra le tante novità incluse nella versione per Android di Google Chrome troviamo anche la compressione dei dati, funzionalità che ci consente di risparmiare traffico dati mantenendo la nostra connessione stabile e veloce. Funzionalità simile la troviamo nel browser Opera con la modalità “Turbo” che consente di velocizzare la navigazione in connessioni internet lente. Se utilizziamo ad esempio Google Chrome / Chromium in un pc portatile con una connessione internet mobile possiamo risparmiare traffico dati semplicemente comprimendo i dati attraverso Chrome Data Compression Proxy server.

Continua a leggere…

 

0

Arch Linux: un unico tool per installare PDF e PepperFlash in Chromium

chromium-plugins è un nuovo ed utile pacchetto che ci consente di installare velocemente il reader di PDF e Pepper Flash in Chromium su Arch Linux.

Arch Linux
Chromium è la versione open source di Chrome, il browser web sviluppato da Google nel quale si basa anche il nuovo Opera Developer e Maxthon. A differenza della versione proprietaria, in Chromium non è incluso il plugin per leggere i documenti in formato PDF all’interno del browser, i codec multimediali e soprattutto il plugin Pepper Flash per la riproduzione di contenuti multimediali in Adobe Flash. Possiamo installare facilmente sia il plugin Pepper Flash che il reader di PDF in Chromium su Arch Linux e derivate grazie al nuovo pacchetto denominato chromium-plugins.

Continua a leggere…

 

 

0

Arch Linux: Chromium Pepper Flash sempre aggiornato grazie ai repository herecura

In questa guida vedremo come avere Chrome Pepper Flash sempre aggiornato in Arch Linux e derivate grazie ai Repository Herecura / BlackEagles.

Arch Linux Repository Herecura
L’arrivo della nuova versione numero 35 di Google Chrome e Chromium ha portato non solo diverse novità ma anche la rimozione del supporto per plugin di terze parti basati su architettura NPAPI come ad esempio Java, VLC, Flash Player ecc. Per poter utilizzare Flash Player dovremo quindi installare Google Chrome oppure se utilizziamo Chromium invece possiamo utilizzare Pepper Flash.
Per Arch Linux possiamo installare Chromium Pepper Flash grazie ad AUR, operazione che scarica il pacchetto rpm di Google Chrome Stabile lo estrae e ne esporta solamente il plugin Pepper che ci consentirà di avere Flash aggiornato nella versione open source del browser di Google. Possiamo velocizzare questa operazione grazie ai repository di terze parti “herecura” che ci consentono di avere sempre aggiornato Chromium Pepper Flash, Opera Dev e molte altre applicazioni non presenti nei repo ufficiali di Arch Linux.

Continua a leggere…