Tags archives: firefox

 

0

Firefox OS: il sistema operativo mobile versatile e open

Salve a tutti, sono Aronne e questo è il mio primo articolo per InTheBit.
Dopo un’attenta osservazione mirata alla scelta di un valido argomento per fare capolino su questo blog, ho deciso di sfoggiare Firefox OS come cavallo di battaglia.

Firefox OS è un sistema operativo mobile basato su kernel Android e su standard Web Open Source.

Annunciato da Mozilla nel Luglio 2011 sotto il nome di Boot to Gecko e rinominato a distanza di un anno con il nome del noto browser della stessa comunità, nel 2013 vengono presentati i primi dispositivi destinati alla vendita: lo ZTE Open e l’Alcatel One Touch Fire, quest’ultimo arrivato anche in Italia attraverso la compagnia telefonica TIM.

Firefox OS si presenta come un sistema operativo mobile rivoluzionario, sia dal punto di vista dell’esperienza utente che da quello dello sviluppo, vediamo insieme perché.

Per quanto riguarda l’esperienza utente, Firefox OS si potrebbe riassumere con un aggettivo: semplicità.
Gli sviluppatori di questo sistema infatti si sono focalizzati sulla semplicità e sull’intuitività nell’utilizzo, attraverso un’interfaccia che non faccia distinzione tra Home e App Drawer ed implementando una barra di ricerca adattiva che permetta di effettuare qualsiasi cosa senza navigare tra mille schermate. Tramite questa barra di ricerca sarà infatti possibile lanciare le app installate sul proprio dispositivo o effettuare la ricerca sul Web.

Il sistema provvederà inoltre a consigliarci le applicazioni presenti sul Marketplace inerenti alla ricerca effettuata, consigli che troveremo anche nella parte bassa delle Smart Folder, cartelle tematiche che possono essere aggiunte alla home che organizzano automaticamente le applicazioni installate.

In questi anni di sviluppo Firefox OS ha acquistato una nuova veste grafica e numerose funzionalità che lo portano a competere sempre più alla pari con gli altri sistemi operativi mobile più noti.
Dalla versione 2.0 infatti è stata introdotta una UI completamente rivisitata sviluppata totalmente in verticale, distaccandosi dalla vista “a pagine” a cui siamo noi tutti abituati e rendendo disponibile l’accesso alla ricerca globale da ogni applicazione con un semplice tocco sulla scritta “Cerca sul Web” sulla barra delle notifiche.

Di seguito vi riporto un breve video che mostra l’evoluzione di Firefox OS dalla versione 1.3 alla 2.2:

Ma la vera innovazione di Firefox OS sta nel come è stato concepito tale sistema.

Costruire un completo sistema operativo per il web aperto, in grado di chiudere il gap che impedisce agli sviluppatori di realizzare applicazioni web identiche alle app native sviluppate per Android, iOS e Windows Phone.

Firefox OS infatti non utilizza nessuna tecnologia proprietaria: l’intera UI, come le applicazioni di sistema e non, sono sviluppate in HTML5. Questo comporta che il sistema risulterà molto leggero, permettendogli di poter essere eseguito su qualsiasi dispositivo anche entry-level (come l’Intel Cloud FX, smartphone con Firefox OS commercializzato in India per soli 30$).

Il tutto OVVIAMENTE Open Source, il che gli conferisce una ulteriore marcia in più.
I sorgenti di Firefox OS sono infatti disponibili su GitHub a questo link e possono essere modificati per qualsiasi [...]

Il post Firefox OS: il sistema operativo mobile versatile e open è stato pubblicato su InTheBit – Il Blog sulla Tecnologia che alimenta le tue passioni!.

 

 

 

0

Mozilla vuole deprecare l'HTTP non sicuro

E’ risaputo che uno dei problemi più grossi del protocollo HTTP (HyperText Transfer Protocol) è quello di essere poco sicuro. Infatti, tutta la comunicazione da e verso un webserver effettuata tramite questo protocollo è in chiaro, e può (virtualmente) essere letta da chiunque. Sempre più spesso vediamo … [Visita il sito per leggere tutto l'articolo]

 

0

Firefox Nightly: arriva il Reader View ed elenco di lettura

I developer Mozilla hanno introdotto nella versione in fase di sviluppo di Firefox la nuova modalità Reader View ed elenco di lettura.

Firefox Nightly Reader View
Continua lo sviluppo di Firefox, il famoso browser open source sviluppato da Mozilla e presente di default nelle principali distribuzioni Linux. Nella versione desktop in fase di sviluppo di Firefox sono state introdotte interessanti novità sviluppate per migliorare la lettura dei nostri siti web preferiti. Il nuovo Reader View di Mozilla Firefox (già incluso di default nella versione per Android), ci consente di migliorare la lettura di una pagina web nella quale verranno eliminati eventuali animazioni, elementi ecc.

Continua a leggere…

 

0

Rilasciato Firefox 37

Gli sviluppatori Mozilla hanno rilasciato la versione stabile di Firefox 37, ecco le principali novità.

Firefox 37 in Ubuntu
Da poche ore è disponibile la nuova versione stabile numero 37 di Mozilla Firefox, aggiornamento che porta con se (oltre a svariate correzioni di bug) importanti novità. La principale novità inclusa in Firefox 37 è sicuramente l’introduzione di OneCRL, una nuova soluzione che consentirà una più veloce revoca dei certificati di sicurezza compromessi. OneCRL andrà a ridurre notevolmente il carico di lavoro presso i server Mozilla oltre a garantire agli utenti una maggiore sicurezza senza dover aggiornare il browser open source.

Continua a leggere…

 

0

Adobe Shockwave Player in Linux

In questa guida vedremo come installare correttamente il plugin Adobe Shockwave Player in Linux grazie al tool Pipelight.

Adobe Shockwave Player in Firefox su Ubuntu
Sono molti i portali web che stanno pian piano abbandonando Adobe Flash per puntare su HTML5, tecnologia che ci consente di poter accedere ai vari contenuti multimediali senza plugin di terze parti. In caso di siti web che utilizzano ancora Adobe Flash è ancora disponibile il plugin proprietario che possiamo installare direttamente dai repository ufficiali della nostra distribuzione oppure semplicemente utilizzando Google Chrome. Per Linux non è disponibile il plugin per Adobe Shockwave Player che ci consente di riprodurre contenuti web sviluppati con Macromedia Director, per risolvere questo problema possiamo utilizzare il tool Pipelight, ecco come fare.

Continua a leggere…

 

0

Firefox viene patchato per per le vulnerabilità di Pwn2Own (ed è il primo!)

Come ogni anno, anche nel 2015 si è svolto l’evento ‘Hewlett-Packard’s Pwn2Own browser-hacking contest’, in cui la ben nota azienda HP mette in palio diversi premi in denaro (quest’anno $645k) per i ricercatori che trovano il bug che impatta più browser e/o i plugin più utilizzati. Durante l’evento sono state scoperte due … [Visita il […]

 

0

Ubuntu: script per installare e aggiornare Pepper Flash Player

In questa guida vedremo come utilizzare un semplice script per installare, aggiornare e operare in Pepper Flash Player su Ubuntu.

Flash player script Ubuntu
La decisione da parte di Adobe di abbandonare lo sviluppo del plugin Flash Player per Linux ha portato diverse discussioni e diverse problematiche agli utenti. L’attuale versione 11.2 di Flash Player per Linux risulta ormai datata, per gli utenti che richiedono ancora il plugin proprietario di Adobe è possibile avere la versione aggiornata solo tramite il browser Google Chrome. Per fortuna possiamo avere Adobe Flash Player aggiornato anche in Mozilla Firefox e Chromium grazie al tool Pepper Flash Player che consente l’utilizzo del plugin di Google Chrome anche in altri browser.

Continua a leggere…

 

0

Compiliamo Firefox 39.0a1Gtk3

Firefox building Compiliamo Firefox 39.0a1 Gtk3 implementando il supporto H.264. Procuriamoci i sorgenti: Mozilla Nightly non fa parte del ramo release quindi non esistono tarball ufficiali con il codice sorgente, affidarsi a git per clonare i vari rami, può risultare poco pratico. Per comodità possiamo procurarci i sorgenti da github direttamente a questo indirizzo. Scompattiamo […]