Tags archives: google

 

0

Simply Secure nuovo progetto per un'open source più sicuro

Simply Secure è un nuovo progetto che punta a migliore la sicurezza degli user che utilizzano software open source. A supportare il progetto troviamo anche Google e Dropbox.

Simply Secure
Negli ultimi anni sempre più aziende hanno deciso di puntare nello sviluppo di soluzioni open source. Tra queste aziende troviamo ad esempio Google, che con Android e Chrome, è riuscita a creare un sistema operativo mobile e browser tra i più utilizzati al mondo, stessa cosa per Mozilla con Firefox ecc.
Per incentivare gli sviluppatori a migliorare la sicurezza in software open source è nato il progetto Simply Secure, interessante iniziativa che punta a fornire software sviluppati con un’occhio di riguardo nel mantenere la privacy dell’utente.

Continua a leggere…

 

0

Installare le applicazioni Android in Linux grazie a Chrome

In questa guida vedremo come poter avviare le applicazioni di Android in Linux grazie a Google Chrome e chromeos-apk.

le applicazioni Android in Ubuntu via Chrome
Abbiamo recentemente visto come installare facilmente le applicazioni native per Android all’interno di Chrome OS, soluzione che possiamo utilizzare anche nella versione desktop del browser di Google. A quanto parte Google ha già introdotto il supporto per le applicazioni native per Android anche nella versione desktop di Chrome per Linux, Windows e Mac. Tengo a precisare che il supporto per le applicazioni di Android è ancora in fase di sviluppo e attualmente funzionano solo alcune applicazioni.
Per poter installare / avviare le applicazioni Android in Linux via Chrome dovremo utilizzare chromeos-apk tool che ci consente di convertire le apk in estensioni per il browser di Google.

Continua a leggere…

 

 

0

Come aggiornare Chromium OS

In questa guida vedremo come inserire correttamente i repository per ricevere gli aggiornamenti in Chromium OS.

Chrome OS
Chromium OS è la versione open source di Chrome OS, sistema operativo sviluppato da Google, basato su Kernel Linux, e preinstallato nei vari Chromebook, Chromebox ecc. In Chromium OS avremo le stesse funzionalità di Chrome OS, essendo però open source non è incluso il plugin Flash Player, il reader di documenti PDF e i codec multimediali (che possiamo comunque installare in un secondo momento seguendo questa nostra guida). Possiamo utilizzare Chromium OS in una normale pendrive (in modalità persistente) oppure installare il sistema operativo come una normale distribuzione Linux grazie alle Daily Build di Chromium OS mantenute dal developer “ArnoldTheBats” (per maggiori informazioni).

Continua a leggere…

 

0

Marco's Box I/O 27

Chi possiede il copyright di un autoscatto prodotto da un animale? [Gizmodo]
  • Time.ly si è affidata ad un filosofo per studiare nuovi modi di rappresentazione del tempo [Phys.org]
  • Un matematico americano ha dimostrato la validità della Congettura di Keplero, rispondendo finalmente al quesito del perché per impilare delle sfere sia più efficiente la forma piramidale [Wired]
  • Netflix viene messa sotto pressione dai detentori di diritti su suolo non americano affinchè non permetta di accedere alla versione USA tramite VPN [Gizmodo]
  • Larry Page crea una unità di lavoro, Google Y, per studiare come migliorare le soluzioni a problemi su scala più grande, come l’efficienza degli aeroporti [BusinessInsider]
  • Wiki Loves Monuments supera il milione di foto caricate dalla prima edizione [WLMBlog]
  • Su CheFuturo la serie di post “Make In Italy” approfondisce la storia di diverse innovazioni italiane che hanno fatto la storia recente [CheFuturo]
  • L’ISTAT vince l’IgNobel per l’economia per aver orgogliosamente guidato l’attuazione delle indicazioni europee riguardanti l’inclusione dei proventi da attività illecite nel conto economico dello stato [IgNobel]

 

0

Guida introduttiva di Chrome: statistiche e impostazioni di sicurezza avanzate.

Google Chrome adotta misure di sicurezza appropriate che ti proteggono mentre navighi sul Web. Per modificare queste impostazioni, procedi nel seguente modo:

  1. Fai clic sul menu Chrome Chrome menu nella barra degli strumenti del browser. 
  2. Seleziona Impostazioni.
  3. Fai clic su Mostra impostazioni avanzate.
  4. Di seguito vengono spiegate le diverse impostazioni che puoi modificare.

    Non modificare queste impostazioni a meno che tu sappia esattamente ciò che stai facendo.

    • Protezione contro phishing e malware
      Questa opzione è attiva per impostazione predefinita nella sezione “Privacy”. Quando è attiva, Google Chrome ti avverte se rileva che il sito che stai tentando di visitare potrebbe essere di phishing o contenere malware.
    • Certificati e impostazioni SSL
      Vai alla sezione “HTTPS/SSL” per gestire i certificati e le impostazioni SSL.
    • Impostazioni relative ai contenuti web
      Fai clic su Impostazioni contenuti nella sezione “Privacy” per modificare le autorizzazioni relative a cookie, immagini, JavaScript, plug-in, popup e condivisione della posizione.

    chrome logo

Statistiche sull’utilizzo e rapporti sugli arresti anomali.

Aiutaci a individuare le funzioni e i miglioramenti che hanno la priorità consentendo a Google Chrome di inviare a Google statistiche sull’utilizzo e rapporti sugli arresti anomali, che sono file creati quando il browser si chiude in modo imprevisto.

 

Le statistiche sull’utilizzo contengono informazioni aggregate come preferenze, clic su pulsanti e uso della memoria. Non include gli URL delle pagine web o informazioni personali, con una sola eccezione: come indicato nelle norme sulla privacy di Chrome, se hai scelto di attivare questa funzione e raggiungi una pagina web che si ritiene sia una pagina di phishin o malware, Chrome invierà alcune informazioni, tra cui l’URL, a Google per aggiornare questi elenchi di phishing e malware. I rapporti sugli arresti anomali contengono informazioni sul sistema al momento dell’arresto anomalo e potrebbero comprendere gli URL delle pagine web o informazioni personali, a seconda delle attività in corso al momento dell’arresto.

 

Puoi scegliere se inviare le statistiche sull’utilizzo e le segnalazioni sugli arresti anomali a Google in qualsiasi momento. Dopo aver installato Google Chrome, effettua quanto segue:

  1. Fai clic sul menu Chrome Chrome menu nella barra degli strumenti del browser.
  2. Seleziona Impostazioni.
  3. Fai clic su Mostra impostazioni avanzate.
  4. Nella sezione “Privacy”, utilizza la casella di controllo “Invia automaticamente a Google statistiche sull’utilizzo e segnalazioni sugli arresti anomali” per modificare questa impostazione.

Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

reeder

 

0

Guida introduttiva di Chrome: sicurezza, phishing e malware

Avvisi di phishing e malware .

 

Grazie alla tecnologia Navigazione sicura, Google Chrome ti avvisa se il sito che stai tentando di visitare è sospettato di phishing o malware.

 

Avvisi.

Quando è attivo il rilevamento di phishing e malware potrebbero essere visualizzati i seguenti messaggi:

Significato.

 

Il sito web in vista contiene malware.

 

Il sito che desideri visitare potrebbe installare malware sul computer.

Pericolo: malware in vista!
La pagina web che desideri visitare potrebbe contenere malware.

È stato segnalato un sito web di phishing in vista.
Il sito che desideri visitare potrebbe essere un sito di phishing.

chrome

Disattivazione del rilevamento di phishing e malware

  1. Fai clic sul menu Chrome Chrome menu nella barra degli strumenti del browser.
  2. Seleziona Impostazioni.
  3. Fai clic su Mostra impostazioni avanzate e cerca la sezione “Privacy”.
  4. Deseleziona la casella “Attiva protezione contro phishing e malware”. Nota. Se disattivi questi avvisi, vengono disattivati anche altri avvisi relativi a malware e a download insoliti.
Che cosa sono phishing e malware?

Il phishing si verifica quando qualcuno prova a indurti con l’inganno a comunicare informazioni, in genere tramite un sito web fasullo.

 

Per ulteriori consigli su come proteggere la tua famiglia sul Web, consulta la pagina Sicurezza online per la famiglia di Google. Scopri altre impostazioni di sicurezza e tecnologie, quali il sandboxing e gli aggiornamenti automatici, utilizzate da Google Chrome per la tua sicurezza sul Web.

 

Come funziona Navigazione sicura?

Utilizzi un Chromebook al lavoro o a scuola? È possibile che il rilevamento di phishing e malware venga configurato per te dall’amministratore di rete, nel qual caso non ti sarà possibile modificare questa impostazione da solo.

    Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    reeder

     

    0

    Guida introduttiva di Chrome: impostazioni sulla privacy.

     

    0

    Chrome OS in arrivo il supporto per le app native per Android

    I developer Google hanno annunciato l’arrivo delle applicazioni native per Android all’interno di Chrome OS.

    Chrome OS apps Android
    Chrome OS è un sistema operativo proprietario basato su Kernel Linux preinstallato nei pc Chromebook, Chromebox ecc di Google.
    In Chrome OS, troviamo una versione del browser di Google con un leggero window manager Aura, file manager e applicazioni web accessibili anche da offline. In Chrome OS potremo utilizzare anche le applicazioni native per Android, a confermarlo sono proprio i developer Google rilasciando già alcune app disponibili in Chrome Web Store.
    I developer delle applicazioni non dovranno modificare nessuna riga di codice, tutto questo grazie a App Runtime for Chrome (ARC) che consentirà di far “girare” le app nella sandbox Native Client, le quali andranno ad interagire con l’intero sistema operativo desktop.

    Continua a leggere…

     

    0

    Chrome: comprimere i dati nella versione per pc

    E’ possibile comprimere i dati inviati e ricevute nella versione per pc di Google Chrome, ecco come fare.

    Google Chrome - Data Compression Proxy
    Tra le tante novità incluse nella versione per Android di Google Chrome troviamo anche la compressione dei dati, funzionalità che ci consente di risparmiare traffico dati mantenendo la nostra connessione stabile e veloce. Funzionalità simile la troviamo nel browser Opera con la modalità “Turbo” che consente di velocizzare la navigazione in connessioni internet lente. Se utilizziamo ad esempio Google Chrome / Chromium in un pc portatile con una connessione internet mobile possiamo risparmiare traffico dati semplicemente comprimendo i dati attraverso Chrome Data Compression Proxy server.

    Continua a leggere…