Tags archives: internet

 

0

Whois informazioni su un dominio da terminale Linux

Grazie al tool Whois potremo avere informazioni dettagliate su un dominio direttamente dal terminale Linux.

Whois in Ubuntu
Per chi non lo sapesse Whois è un protocollo di rete molto noto soprattutto da parte di Webmaster, amministratori di siti web, servizi hosting ecc dato che ci consente di avere informazioni dettagliate su un dominio.  Grazie a Whois potremo avere informazioni riguardanti il nome del proprietario del dominio, data della registrazione e scadenza ed altre informazioni varie come ad esempio informazioni sul server ecc. Possiamo utilizzare Whois attraverso diversi siti web dedicati, in alternativa possiamo utilizzare il protocollo di rete anche attraverso il nostro terminale Linux grazie ad un tool dedicato.

Continua a leggere…

 

0

Linux Day 2014 a Grosseto

L’associazione GuruAtWork e l’associazione GroLug, in collaborazione con l’associazione Innovazione per l’Italia, l’associazione WorkingClassHero, il Comune di Grosseto, lo studio Kalimero, in collaborazione con i media partner IlGiunco.net e Dubidoo.it, con il patrocinio del Comune di Grosseto,      organizzano il LINUX DAY 2014 a Grosseto. Il Linux Day si terrà sabato 25/10/2014  nei locali del Polo Universitario Grossetano e […]

 

0

FAST MyIP software per recuperare indirizzo IP locale e pubblico in Linux, Windows e Android

FAST MyIP in Ubuntu è un’utile software per Linux, Windows e Android con il quale potremo avere il nostro indirizzo IP locale e pubblico con un click.

FAST MyIP in Ubuntu
Abbiamo recentemente presentato un’interessate guida su come trovare il nostro indirizzo IP locale / privato o pubblico utilizzando il nostro terminale Linux. Recuperare il nostro indirizzo IP locale o pubblico può tornarci molto utile ad esempio quando dobbiamo accedere da remoto utilizzando SSH, oppure se abbiamo un server, VPS ecc.
Per gli utenti che non amano molto operare sul terminale Linux, è disponibile FAST MyIP, utile software per Linux, Windows e Android con il quale potremo avere informazioni sull’indirizzo IP locale (compreso IPv4 e IPv6) e pubblico con un semplice click.

Continua a leggere…

 

0

bashcheck local shellshock checker

#!/bin/bash   warn() { if [ "$scary" == "1" ]; then echo -e “33[91mVulnerable to $133[39m" else echo -e "33[93mFound non-exploitable $133[39m" fi }   good() { echo -e "33[92mNot vulnerable to $133[39m" }   tmpdir=`mktemp -d -t tmp.XXXXXXXX`   [ -n "$1" ] && bash=$(which $1) || bash=$(which bash) echo -e “33[95mTesting $bash ..." [...]

 

0

DNS Reverse Lookup Shellshock

  Security Advisory   DNS Reverse Lookup as a vector for the Bash vulnerability (CVE-2014-6271 et.al.)   CVE-2014-3671   references: CVE-2014-6271, CVE-2014-7169, CVE-2014-6277, CVE-2014-6278 CVE-2014-7186 and, CVE-2014-7187   * Summary:   Above CVEs detail a number of flaws in bash prior related to the parsing of environment variables (aka BashBug, Shellshock). Several networked vectors for [...]

 

0

Linux: trovare IP pubblico e privato dal terminale

In questa guida vedremo come trovare facilmente l’indirizzo IP pubblico o privato utilizzato il nostro terminale.

Linux
Negli ultimi mesi abbiamo rilasciati interessanti guide dedicate all’accesso a file e directory in Linux e Microsoft Windows da remoto utilizzando SSH o server FTP ecc. Nella maggior parte dei casi dobbiamo conoscere l’indirizzo IP pubblico con il quale accedere da remoto al pc, per farlo possiamo utilizzare un semplice comando da terminale.
Utilizzare il terminale per conoscere l’indirizzo IP pubblico o privato può tornarci utile ad esempio per accedere ad un server, VPS ecc senza dover utilizzare software, Network Manager ecc.

Continua a leggere…

 

0

ShellShock bash patch source

# www.mondounix.com – ShellShock bash patch source   mkdir /tmp/bash cd /tmp/bash   wget http://ftp.gnu.org/gnu/bash/bash-4.3.tar.gz   for i in $(seq -f “%03g” 0 30); do wget http://ftp.gnu.org/gnu/bash/bash-4.3-patches/bash43-$i; done   tar zxvf bash-4.3.tar.gz cd bash-4.3   for i in $(seq -f “%03g” 0 30);do patch -p0 < ../bash43-$i; done   ./configure   make   make install [...]

 

0

Mitigating shellshock vulnerability (CVE-2014-6271 CVE-2014-7169)

Regole Mod_security: SecRule REQUEST_HEADERS “^(s*)s+{” “phase:1,deny,id:1000000,t:urlDecode,status:400,log,msg:’CVE-2014-6271 – Bash Attack’”   SecRule REQUEST_LINE “^(s*)s+{” “phase:1,deny,id:1000001,status:400,log,msg:’CVE-2014-6271 – Bash Attack’”   SecRule ARGS_NAMES “^(s*)s+{” “phase:2,deny,id:1000002,t:urlDecode,t:urlDecodeUni,status:400,log,msg:’CVE-2014-6271 – Bash Attack’”   SecRule ARGS “^(s*)s+{” “phase:2,deny,id:1000003,t:urlDecode,t:urlDecodeUni,status:400,log,msg:’CVE-2014-6271 – Bash Attack’”   SecRule FILES_NAMES “^(s*)s+{” “phase:2,deny,id:1000004,t:urlDecode,t:urlDecodeUni,status:400,log,msg:’CVE-2014-6271 – Bash Attack’” Regole Iptables # iptables -A INPUT -m string –algo bm –hex-string ‘|28 29 20 [...]

 

0

“Shellshock”, il virus che minaccia i sistemi Linux ed Apple

Il pericolo esiste da tempo. Sfrutta una falla di sicurezza nell’interfaccia internet. Ma gli esperti sono divisi e c’è chi dice che gli effetti saranno assai poco rilevanti. SI CHIAMA “Shellshock” l’ultima minaccia informatica in grado di colpire potenzialmente qualsiasi computer, dato che – come scrive il quotidiano britannico The Independent – sfrutta una falla [...]

 

0

L'Italia è al 48esimo posto per quanto riguarda la qualità di Internet

Akamai Technologies ha rilasciato il Rapporto sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014, l’Italia è al 48esimo posto.

Internet
Son passati pochi giorni dal tanto discusso articolo su lffl riguardante la connessione internet “pietosa” nel bel paese a tal punto da esser “snobbata” da Netflix. A confermare tutto questo ci pensa il recente report sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014 recentemente rilasciato dall’Akamai Technologies che vede l’Italia al 48esimo posto.
Il report rilasciato da Akamai Technologies riguarda le qualità e velocità della connessione internet sia fissa che mobile in tutto il mondo, segnalando come a livello globale sia notevolmente aumentata in pochi mesi di cerca il 21%.
Stando ad Akamai, la connessione internet a livello mondiale ha una media di ben 4,6 Mbit/s, superando la fatidica soglia dei 4 Mbit/s indicata come banda larga.

Continua a leggere…