Tags archives: kubuntu

 

0

Disponibile la Beta 1 di Ubuntu 15.04 Vivid

I developer delle derivate ufficiali di Ubuntu hanno rilasciato la Beta 1 della futura versione 15.04 Vivid

Ubuntu
Mancano ormai poche settimane all’atteso rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, release che porterà molte ed interessanti novità. Proprio in queste ore è approdata la Beta 1 dedicata alle derivate ufficiali di Ubuntu 15.04 Vivid, versione in fase di sviluppo che porta con se alcune novità che troveremo ad aprile nella versione stabile. In Kubuntu 15.04 Vivid Beta 1 troviamo diversi aggiornamenti riguardanti KDE Plasma 5, gli sviluppatori sono al lavoro nel rendere più stabile e sicura la nuova release correggendo diversi bug. Importanti novità approdano in Ubuntu GNOME 15.04 Vivid Beta 1 nella quale troviamo di default GNOME Shell 3.14.3 e soprattutto la nuova sessione dedicata al server grafico Wayland (disponibile solo per gli utenti che utilizzano driver open source per le proprie schede grafiche).

Continua a leggere…

 

0

KDE: utilizzare OpenBox come Window Manager

In questa guida vedremo come velocizzare KDE utilizzando OpenBox come Window Manager, ecco come fare…

OpenBox in KDE
Gli sviluppatori KDE hanno lavorato molto in questi anni per rendere il desktop environment “K” sempre più completo e funzionale integrazione numerose features e ottimizzazioni varie. Da notare inoltre le tante migliorie introdotte nel window manager KWin riguardanti non solo l’integrazione di nuove animazioni, effetti, personalizzazioni ecc ma anche un miglioramento nelle performance. Se utilizziamo KDE in personal computer datati possiamo velocizzare l’ambiente desktop semplicemente utilizzando un’altro window manager come ad esempio OpenBox.

Continua a leggere…

 

0

Ubuntu 14.04.2 Trusty Tahr LTS: secondo aggiornamento, novità e links per il download.

L’ultima versione LTS del sistema operativo targato Canonical si aggiorna dopo 6 mesi dell’aggiornamento precedente e include tutti gli aggiornamenti rilasciati per Ubuntu 14.04 “Trusty Tahr” da…

 

0

Ubuntu 14.04.2 LTS Disponibile per il download

Canonical ha annunciato il rilascio di Ubuntu 14.04.2 Trusty Tahr LTS, aggiornamento che porta con se il nuovo Kernel Linux 3.16.

Ubuntu 14.04
A sette mesi dal precedente update, è disponibile il nuovo Ubuntu 14.04.2 Trusty LTS, versione che porta con se diversi aggiornamenti di mantenimento e sicurezza. Ubuntu 14.04.2 Trusty Tahr include tutti gli aggiornamenti rilasciati dai developer Canonical fino a pochi giorni fa consentendo quindi agli utenti di poter installare il sistema operativo già aggiornato senza quindi dover scaricare ed installare centinaia di mb di pacchetti post-installazione. Una delle principali novità incluse in Ubuntu 14.04.2 LTS riguarda il Kernel Linux aggiornato alla versione 3.16 includendo migliorie per il supporto hardware e ottimizzazioni varie (per maggiori informazioni).

Continua a leggere…

 

0

Rilasciata Netrunner 15 "Prometheus" 64-bit con KDE Plasma 5.2

Per la gioia di tutti i fan di KDE ansiosi di provare KDE Plasma 5 c’è una nuova alternativa. Il team di Blue Systems ha infatti rilasciato Netrunner 15 nome in codice Prometheus.
Questa nuova versione di Netrunner (disponibile per ora solo per sistemi a 64-bit) viene infatti rilasciata con KDE Plasma 5.2 nonché una serie di ottimizzazioni, migliorie e personalizzazioni varie tipiche di questa distribuzione.
Firefox su Netrunner 15
Cambia il login manager di default ora infatti troviamo sddm. Modifiche anche ai programmi di casa Mozilla che vengono rilasciati con versioni appositamente modificate per meglio integrarsi in Plasma grazie al nuovo PPA “moz-plasma” team (che se volete potete provare anche sulla vostra Kubuntu).
Cambia anche il pacchetto di applicazioni base con una nuova selezione di applicativi base per la riproduzione di file musicali.
Ricapitolando troviamo:
  • Kernel 3.16.0~40
  • KDE Plasma 5.2
  • KDE Frameworks 5.7
  • Qt5.4
  • Firefox 35.0.1
  • Thunderbird 31.4.0
  • VLC 2.2.0
  • LibreOffice 4.4
  • Krita & Karbon 2.8.5
  • Gimp 2.8.10
  • Pidgin 2.10.9
  • Gmusicbrowser
  • Atraci
  • Radiotray
  • SimpleScreenRecording
  • Handbrake
  • Disk
  • Skype 4.3

Potete scaricare la distro recandovi all’indirizzo http://www.netrunner-os.com/download/

 

0

Quale versione scegliere? LTS o normale?

Ciao a tutti. Nel ricordarvi che la guida verrà finalmente aggiornata in occasione della prossima uscita ad Aprile 2015 (Kubuntu 15.04), vorrei cogliere l’occasione per spiegare meglio qual è la differenza tra l’ultima versione di Kubuntu, e la versione a lungo-termine.

Ricordate che ogni 6 mesi (ad aprile e ad ottobre) viene rilasciata una nuova versione di Kubuntu/Ubuntu? Ma se visitiamo il sito di Kubuntu/Ubuntu dobbiamo scegliere tra varie versioni diverse. Come orientarci?

Dunque, in qualsiasi periodo dell’anno avremo sempre a disposizione due versioni:

L’ultimissima versione di Kubuntu/Ubuntu
Rilasciata ogni 6 mesi. Dunque se visitiamo il sito dopo aprile l’ultima versione rilasciata sarà la X.4 (esempio, la 14.04). mentre dopo Ottobre, l’ultima versione sarà la X.10 (esempio 14.10).

Caratteristiche?
Queste versioni assicurano di avere gli ultimissimi miglioramenti tecnici e le ultimissime versione dei vari software (Firefox, Skype, etc). Lo svantaggio è che questo potrebbe comportare un numero maggiore di problemi e instabilità, ma chiaramente non è detto. Per esperienza personale queste versioni di solito funzionano senza problemi. Un vantaggio è che, se un componente hardware non è supportato, aggiornando ogni 6 mesi è più probabile che presto inizierà a funzionare.

Quanto tempo è  supportata?
Questa versione è supportata per 9 mesi con aggiornamenti di sicurezza e manutenzione. Questo significa che, idealmente, dovrete aggiornare ogni 6 mesi per assicurarvi che il sistema resti ben protetto e riceva gli aggiornamenti necessari ad un buon funzionamento. Ricordo che aggiornare da un sistema all’altro è, solitamente, una operazione semplicissima che non richiede la formattazione.

A chi è consigliata?
Sicuramente non a tutti, e soprattutto non ad aziende che hanno molti computer e per cui aggiornare ogni 6 mesi comporterebbe costi insostenibili. L’ultima versione è consigliata agli utenti più appassionati che vogliono essere sempre al passo con i tempi e pagare, eventualmente, in termini di stabilità.

LTS (Long-Term release)
Questa versione “a lungo termine” viene rilasciata ogni 2 anni, ad Aprile. L’ultima versione disponibile è la 14.04. La precedente è la 12.04. La prossima sarà la 16.04

Caratteristiche?
Queste versioni garantiscono gli ultimi miglioramenti tecnici che si sono dimostrati stabili e affidabili. Lo svantaggio è che non tutti i software verranno aggiornati alle ultime versioni. Gli aggiornamenti solitamente sono positivi e utili, mentre altre volte comportano problemi.
Pur non ricevendeo le ultimissime migliorie tecniche, regolarmente verrà rilasciato un pacchetto di aggiornamenti, in una versione denominata “Point-Release”: questa versione è identificata da un codice di questo tipo: 14.04.1

Quanto tempo è supportata?
La LTS viene supportata per ben 5 anni con aggiornamenti di sicurezza e manutenzione a garantire un sistema stabile e sicuro. Questo significa che per 5 anni, se volete, non dovrete mai formattare e mai aggiornare il sistema.
Comunque, è consigliabile non attendere 5 anni ed aggiornare il sistema ogni due anni in occasione dell’uscita di una nuova LTS. È infatti possibile aggiornare senza dover formattare e senza troppi problemi, passando direttamente dalla vecchia LTS alla nuova LTS.

A chi è consigliata?
Assolutamente a tutti. Questa è la scelta migliore per la maggior parte degli utenti, e viene apertamente consigliata da Canonical (lo sviluppatore di Ubuntu).

Infine, ecco come appare la scelta tra le due versioni di Ubuntu e Kubuntu:

Kubuntu

 Ubuntu:

Commentate se avete qualcosa da aggiungere o consigli per migliorare questo articolo!

 

0

Installare LibreOffice 4.4 su Ubuntu e derivate da PPA

Come ben saprete nella giornata di ieri è stato rilasciato LibreOffice 4.4, la nuova versione della famosa suite da ufficio gratuita, multi piattaforma e open source più amata dai sostenitori del software libero.
L’aggiornamento per Ubuntu e derivate non si è fatto attendere molto ed è già disponibile nel PPA LibreOffice Fresh per Precise, Trusty, Utopic e Vivid.
Se volete dunque provare questa nuova versione di LibreOffice vi basterà seguire queste semplice istruzioni.
Come prima cosa aprite il terminale e digitate

sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/ppa

ed infine aggiornare il sistema con

sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade

 

 

0

Choqok si aggiorna alla versione 1.5

I developer del client di messaggistica istantanea Choqok hanno annunciato il rilascio della nuova versione 1.5.

Choqok
Ad un anno e mezzo dal precedente aggiornamento, è finalmente disponibile Choqok 1.5, nuova versione del famoso client di messaggistica istantanea con interfaccia grafica Qt, ottimizzato per per KDE. Choqok 1.5 oltre alla correzione di alcuni bug, include importanti novità a partire dal supporto per Pump.io noto social network decentralizzato interamente open source sviluppato per garantirci la nostra sicurezza e privacy (per maggiori informazioni). Con il nuovo Choqok 1.5 arriva il supporto per visualizzare le immagini di Twitter e plugin per espandere gli url dal portale UnTiny.

Continua a leggere…

 

0

Rilasciato KDE Plasma 5.2

I developer KDE hanno annunciato il rilascio della versione “stabile” di Plasma 5.2, le principali novità e come installarlo.

KDE Plasma 5.2
Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile la versione stabile di KDE Plasma 5.2, nuovo ed importante aggiornamento che rende sempre più completo il nuovo desktop environment “K”.
KDE Plasma 5.2 corregge diversi bug (oltre 300) e include nuove features come ad esempio nuovi componenti come il gestore di  moduli e periferiche bluetooth denominato BlueDevil che migliora l’invio e upload di file da vari device mobili, pc ecc. Novità anche per SDDM, display manager open source che in KDE Plasma 5.x prende il posto di KDM (KDE Display Manager), nella nuova versione troviamo il gestore dedicato (all’interno delle impostazioni di sistema) che ci consente di impostare il tema preferito ecc.

Continua a leggere…