Tags archives: xubuntu

 

0

Audacious in arrivo la nuova interfaccia grafica Qt

Con la nuova versione 3.6 di Audacious debutta la nuova interfaccia grafica Qt e altre importanti novità.

Audacious in Ubuntu
Audacious è un player audio multimediale open source che troviamo preinstallato in diverse distribuzioni Linux (oltre ad essere disponibile nei repo ufficiali delle principali distro). Gli sviluppatori di Audacious hanno recentemente rilasciato la prima Alpha della futura versione numero 3.6 che porterà con se la nuova interfaccia grafica Qt5 che andrà a migliorare l’integrazione nei principali ambienti desktop Linux. Audacious 3.6 avrà di default l’interfaccia grafica GTK+2 mentre sarà disponibile la UI Qt o Winamp dalle preferenze, gli sviluppatori rilasceranno anche una versione con UI GTK+3 la quale sarà molto probabilmente l’ultima versione includerla vista la migrazione in Qt5.

Continua a leggere…

 

0

Chromixium - Chrome OS integrato in Xubuntu

Chromixium è una distribuzione che punta a portare l’esperienza utente di Chrome OS in Xubuntu, ecco come scaricarla

Chromixium
Chrome OS è un sistema operativo proprietario, basato su Kernel Linux, sviluppato da Google attraverso il progetto open source Chromium OS. Preinstallato in vari pc della gamma Chromebook, Chromebox ecc, Chrome OS sta riscontrando un notevole successo visto l’esperienza utente ormai simile a quella di una normale distribuzione Linux oltre a numerose applicazioni web disponibili che funzionano anche offline. Possiamo utilizzare Chromium OS sul nostro pc o in una pendrive USB grazie alle daily build che possiamo scaricare da questa pagina, in alternativa possiamo utilizzare Chromixium una nuova distribuzione Linux in grado di fornire un’esperienza utente simile a Chrome OS.

Continua a leggere…

 

0

Pearl Linux il ritorno di PearOS?

Alcuni sviluppatori hanno rilasciato Pearl Linux 1.0, nuova distribuzione che punta a riportare in vita il famoso PearOS.

Pearl Linux
L’addio di PearOS ha portato molte discussioni riguardanti soprattutto la necessità di avere o meno l’esperienza utente di Mac OS X in Linux. Difatti una delle principali caratteristiche di PearOS è quella di riportare l’esperienza e look di Mac OS X in Linux grazie all’ambiente desktop Comice OS Shell (fork di Gnome Shell) e tool dedicati in grado di personalizzare la distribuzione.
A fornire un’alternativa a PearOS ci pensa Pearl Linux, distribuzione basata su Ubuntu in grado di coniugare l’ambiente desktop XFCE con l’esperienza utente di Apple Mac.

Continua a leggere…

 

0

Ubuntu 15.04 Vivid verrà rilasciato il 23 Aprile 2015 (Release Schedule)

I developer Canonical hanno rilasciato le date previste per lo sviluppo e rilascio di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet.

Ubuntu 15.04 Vivid
Da poche settimane è iniziato ufficialmente lo sviluppo di Ubuntu 15.04 Vivid, nuova release che porterà importanti novità riguardanti soprattutto il nuovo desktop environment Unity 8 e il server grafico Mir. Gli sviluppatori Canonical hanno recentemente rilasciato le date previste per i rilasci delle varie versioni in fase di sviluppo e il rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet che sarà disponibile da giovedì 23 aprile 2015.
Come per le precedenti release, le prime due Alpha e la Beta 1 verranno rilasciate solo per le derivate ufficiali di Ubuntu, la versione Beta Final e la Release Candidate sarà disponibile anche per Unity.

Continua a leggere…

 

0

Thunar arriva una patch con la funzione Split, ecco come installarla in Xubuntu

In questa guida vedremo come installare nel file manager Thunar la patch per utilizzare la funzione Split.

Funzione Split in Thunar
Thunar è uno dei più conosciuti ed utilizzati file manager per Linux. Sviluppato dai developer XFCE, Thunar è un file manager leggero e funzionale dotato di numerose funzionalità come ad esempio la navigazione in schede, supporto per accedere a file e directory da remoto e molto altro ancora. Dopo diverse richieste da parte degli utenti, i developer XFCE hanno deciso di includere la nuova funzione “Split” che ci consente di accedere a due directory da un’unica finestra funzionalità davvero molto utile ad esempio per copiare o spostare numerosi file.

Continua a leggere…

 

 

0

Xubuntu 14.10

Xubuntu Xubuntu è una distribuzione Linux basata su Ubuntu di Canonical. Xubuntu utilizza il leggero desktop enviroment Xfce ed è ottimizzata per macchine poco potenti. La distribuzione include solo appplicazioni GTK+ quando possibile. Versione 14.10 Questa versione contiene (In Inglese): xubuntu-default-settings 14.04.4 to 14.10.11 Enable minimize and maximize on GtkHeaderbars (1373887) Pink highlights Set desktop […]

Related posts:

  1. Xubuntu 14.04 Xubuntu Xubuntu è una distribuzione Linux basata su Ubuntu di…
  2. GhostBSD 3.5: “Levi” GhostBSD GhostBSD è una distribuzione live/installabile basata su FreeBSD e…
  3. Centrych 12.04.3 Centrych OS Centrych OS è una distribuzione Linux basata su…

 

0

Ubuntu 15.04 Vivid: disponibili le daily build

Canonical ha rilasciato le Daily Build di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, ecco come scaricarle

 Ubuntu 15.04 Vivid
A pochi giorni dal rilascio di Ubuntu 14.10 Utopic Unicorn è già ufficialmente iniziato lo sviluppo della prossima release 15.04 Vivid Vervet distribuzione che possiamo già testare grazie alle nuove ISO Daily Build.
Per chi non lo sapesse, è possibile testare o installare la versione in fase di sviluppo di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet e derivate grazie ad immagini ISO costantemente aggiornate rilasciate dai developer Canonical. Questo consente a sviluppatori e beta tester di poter testare le novità e aggiornamenti vari introdotti durante lo sviluppo della nuova release, logicamente è una versione in fase di sviluppo che potrebbe includere bug anche critici.

Continua a leggere…

 

0

Aggiornamenti di sicurezza importanti per Xubuntu 14.10 "Utopic Unicorn": Browser Web Chromium, Email Mozilla Thunderbird:, Firefox Web Browser: e Adobe Flasher Plugin Installer:.

Sappiamo tutti quanto sia importante mantenere aggiornato il proprio sistema operativo, ma è parimenti esperienza comune che spesso siano proprio gli aggiornamenti a introdurre nuovi bug. 

Xubuntu segue delle linee guida ben precise per gestire questa situazione.

La chiave di volta dell’intero discorso è che, una volta rilasciata la release, gli aggiornamenti non si fanno affatto, a meno che non riguardino vulnerabilità di sicurezza o bug particolarmente significativi.
Addirittura, nell’ottica di stabilizzare la release, già durante le ultime fasi di sviluppo l’ingresso di nuovi pacchetti dei vari software è sottoposto ad un controllo particolarmente rigido (una fase nota agli sviluppatori come “Feature Freeze”, appunto).

Gli aggiornamenti proposti a continuazione fanno parte del bollettino di sicurezza settimanale rilasciato da Canonical e riguardano in particolare i primi aggiornamenti importanti sulla sicurezza riguardanti la neonata Xubuntu 14.04 “Trusty Tahr”.

In particolare gli aggiornamenti riguardano:


Browser Web Chromium:

Chromium è un navigatore open source che mira a costruire una modalità per utilizzare il web più sicura, più veloce e più stabile per tutti gli utenti di Internet.
Chromium serve come base per Google Chrome, che non è altro che Chromium rimarchiato (nome e logo) con veramente poche aggiunte, come ad esempio il tracciatore d’uso e il sistema di aggiornamento automatico.

Questo pacchetto contiene il browser Chromium.

Cambiamenti delle versioni di chromium-browser:
Versione installata: 36.0.1985.125-0ubuntu1.14.04.0~pkg1029
Versione disponibile: 37.0.2062.94-0ubuntu0.14.04.1~pkg1042

Versione 37.0.2062.94-0ubuntu0.14.04.1~pkg1042:

  * Release to stage

Versione 37.0.2062.94-0ubuntu1:

  * Upstream release 37.0.2062.94.
    – CVE-2014-3165: Use-after-free in Blink websockets.
    – CVE-2014-3176, CVE-2014-3177: A combination of bugs in V8, IPC, sync, and
      extensions that can lead to remote code execution outside of the sandbox.
    – CVE-2014-3168: Use-after-free in SVG.
    – CVE-2014-3169: Use-after-free in DOM.
    – CVE-2014-3170: Extension permission dialog spoofing.
    – CVE-2014-3171: Use-after-free in bindings.
    – CVE-2014-3172: Issue related to extension debugging.
    – CVE-2014-3173: Uninitialized memory read in WebGL.
    – CVE-2014-3174: Uninitialized memory read in Web Audio.
    – CVE-2014-3175: Various fixes from internal audits, fuzzing and other
      initiatives.
    – CVE-2014-3176, CVE-2014-3177: Interaction of extensions, IPC, the sync
      API, and Google V8 to execute arbitrary code.
  * Fix a shell bug in the binary-wrapper that prevented USER flags
    from working properly.
  * debian/control: Suggests chromiumflashplugin .
  * debian/apport: Significant cleanup.
  * debian/rules: Disable SSE instructions on x86 to avoid SIGILL on some CPUs.
    (LP: #1353185)
  * debian/checkout-orig-source.mk: Don’t include src/ prefix in orig tarball.
  * debian/patches/*: refresh line numbers.
  * debian/patches/search-credit.patch,
    debian/patches/additional-search-engines.patch: Track source files moved.
  * debian/patches/ffmpeg-gyp-config.patch,
    debian/patches/fix-gyp-space-in-object-filename-exception.patch,
    debian/patches/gyp-icu-m32-test:
    Disabled. No longer needs fixing.
  * debian/control: build-dep on openssl.
  * debian/patches/disable-sse2: Don’t require SSE/SSE2 CPU features on x86.
    (LP: #1353185)
  * debian/rules: Use built-in PDF support. (LP: #513745, #1009902)

Versione 36.0.1985.143-0ubuntu1:

  * Upstream release 36.0.1985.143:
    – CVE-2014-3165: Use-after-free in web sockets.
    – CVE-2014-3166: Information disclosure in SPDY.
    – CVE-2014-3167: Various fixes from internal audits, fuzzing and other
      initiatives.  
  * debian/rules: Avoid some unnecessary warning of invalid mv.
  * debian/rules: Don’t use tcmalloc on i386.
  * debian/control: Don’t have (unused) shlibs-depends on -dbg packages
    and non-binary packages.
  * debian/chromium-browser-codecs-ffmpeg-extra.dirs,

Email Mozilla Thunderbird:

Cambiamenti delle versioni di thunderbird:
Versione installata: 1:31.0+build1-0ubuntu0.14.04.1
Versione disponibile: 1:31.1.1+build1-0ubuntu0.14.04.1

Versione 1:31.1.1+build1-0ubuntu0.14.04.1:

  * New upstream stable release (THUNDERBIRD_31_1_1_BUILD1)
    – see USN-2330-1

Firefox Web Browser:

Firefox fornisce una navigazione web semplice e sicura. Un’interfaccia utente familiare, potenti funzioni di sicurezza come la protezione da furti di identità online e ricerca integrata che ti permette di ottenere il massimo dal web.

Adobe Flasher Plugin Installer:

Cambiamenti delle versioni di flashplugin-installer:
Versione installata: 11.2.202.400ubuntu0.14.04.1
Versione disponibile: 11.2.202.406ubuntu0.14.04.1

Versione 11.2.202.406ubuntu0.14.04.1:

  * New upstream release 11.2.202.406
    – debian/flashplugin-installer.{config,postinst},
      debian/post-download-hook: Updated version and sha256sum

 

0

Xubuntu 14.10 Utopic Unicorn, cosa installare per completarla

Xubuntu 14.10 cosa installare per completarlo

Xubuntu 14-10

Fase 0: Togliamo il rosa dal tema

I simpaticoni di Xubuntu hanno cambiato i colori del tema di sistema dal classico blu/azzurro di greybird con un rosa (per omaggiare l’invisibile unicorno rosa. Potete ripristinare i colori originali andando in Tutte le Impostazioni e poi Theme Configurator e mettete su OFF la voce Colori evidenziato personalizzati così come in figura

e cliccate su Applica. Riavviate la sessione per visualizzare tutto correttamente.

Fase 1: Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema

Andiamo ad abilitare i repository Partener di Canonical che ci serviranno per installare programmi come Skype.
Cliccate sul menù di avvio, andiamo a Gestore delle impostazioni e poi Software e aggiornamenti.
Andiamo ad Altro Software e spuntiamo le voci relative ai repository Partner di Canonical.

Chiudiamo ora il tutto e andiamo ad aggiornare il sistema.

Lanciamo il terminale e diamo

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade

Installiamo dunque eventuali aggiornamenti proposti.

Fase 2: Installazione Codec, font microsoft, adobe flash, OpenJDK e il plugin per il browser

Andiamo ora ad installare i vari codec multimediali, supporto ai file compressi, font microsoft e adobe flash player. Possiamo farlo installando un solo pacchetto che provvederà a fare tutto da se.
Da terminale digitiamo

sudo apt-get install xubuntu-restricted-extras p7zip

Durante l’installazione apparirà la richiesta di accettare l’installazione dei caratteri microsoft. Spostatevi con i tasti freccia e confermate le operazioni.

Andiamo ora ad installare openjdk e il plugin per il browser dando da terminale [WARNING: vi è un bug nelle dipendenze dei pacchetti jdk che vi sputerà fuori un errore simile a questo. Per ora consiglio di non installare tali pacchetti, non appena fixeranno il problema questa scritta sparirà]

sudo apt-get install openjdk-7-jre icedtea-7-plugin

In alternativa potrete installare la versione 8 dando

sudo apt-get install openjdk-8-jre

Fase 3: Messaggistica MSN, Skype, Twitter, gestione feed rss e Google

La messaggistica istantanea su Xubuntu 14.10 è gestita dal tutto fare Pidgin che si occupa di gestire Google Hangouts e servizi simili. 
Per la rete Skype serve però Skype. Se utilizzate il servizio potete installarlo dando da terminale

sudo apt-get install skype

Se usate twitter dal pc avete due validi programmi ovvero Gwibber e Hotot. A voi la scelta, entrambi possono essere installati da terminale o tramite Ubuntu Software Center.
Come feed reader vi consiglio Liferea.

Come client mail troviamo preinstallato l’ottimo Thunderbird quindi non c’è nulla da installare.

Fase 4: Altri browser e programmi p2p

Alcuni di voi potrebbero non gradire Firefox come browser predefinito. Le alternative principali sono Chromium e Google Chrome.
Visto e considerati i problemi che sta avendo il manutentore di Chromium in Ubuntu e quelli connessi a flash player tanto vale usare Google Chrome.
Potete scaricare il pacchetto deb di Google Chrome da questo indirizzo https://www.google.com/intl/it/chrome/browser/
Per quanto riguarda i torrent troviamo l’ottimo Transmission. Il programma è praticamente perfetto, l’unica cosa che vi suggerisco di fare è seguire la guida Transmission abilitare blocklist Bluetack per aumentare la privacy al fine di migliorare la privacy del programma quando scaricare file dal torrent.
Se usate ancora la rete Emule due sono i programmi, amule ed amule-adunanza a seconda o meno se siete su rete normale o su rete fastweb.
Se siete su rete normale installate amule dando da terminale:

sudo apt-get install amule

Se siete su rete fastweb installate Amule Adunanza con

sudo apt-get install amule-adunanza

Fase 5: Ufficio e svago

Su Xubuntu 14.10 abbiamo preinstallato Abiword per l’editing di testo e Gnumeric per quanto riguarda i fogli di calcolo.
Visto e considerato che Xubuntu non è più la scelta per i pc datati tanto vale usare qualcosa di più pesante ma anche più completo. Il consiglio? Ovviamente installare LibreOffice.
Per prima cosa rimuoviamo Abiword e Gnumeric dando:

sudo apt-get remove abiword* gnumeric*

Ed in seguito installiamo LibreOffice in versione completa (anche di Base) dando:

sudo apt-get install libreoffice libreoffice-l10n-it libreoffice-gtk

Vi consiglio di installare anche il tema di icone per LibreOffice chiamato Sifr che è stato aggiunto a partire dalla versione 4.2 ma che su Ubuntu non si trova preinstallato.
Per farlo vi basterà dare da terminale

sudo apt-get install libreoffice-style-sifr

Una volta scaricato per abilitarlo su LibreOffice vi basterà andare su Strumenti, Opzioni, LibreOffice, Vista e li andare ad impostarlo.

Per quanto concerne invece l’editing di immagini abbiamo preinstallato Gimp quindi non c’è nulla da installare.

Se lavorate con immagini vettoriali vi consiglio di installare l’ottimo Inkscape e potete farlo dando da terminale

sudo apt-get install inkscape

Coloro di voi che fanno largo uso di epub possono trovare in Calibre un ottimo compagno. Questo programma consente di interfacciare il vostro lettore ebook con il PC ma anche il vostro device android e sincronizzare il vostro database.
Possiamo installare Calibre dando da terminale

sudo apt-get install calibre

I tecnici del settore dell’edilizia potrebbero aver bisogno di un CAD per realizzare planimetrie e quant’altro. Potete installare DraftSight scaricandolo a questo indirizzo. L’unica pecca è che a partire dalla versione 2015 il programma è realizzato per soli sistemi a 64bit.

Fase 6: Media Player

Come player audio e gestore raccolta musicale troviamo l’ottimo gmusicbrowser che è veloce, completo e non ha nulla da invidiare ai colleghi più blasonati.

Per quanto riguardo il comparto player video abbiamo preinstallato Media player Parole o per gli amici semplicemente Parole. Il programma è ben fatto, al massimo se volete proprio installare qualcosa di diverso potete installate GNOME Mplayer dando da terminale:

sudo apt-get install gnome-mplayer

Come programma per la masterizzazione troviamo Xfburn ed anche in questo caso siamo ben coperti quindi nulla da segnalare.

Fase 7: Utility varie

Per la gestione dei DEB e la loro installazione manuale  vi consiglio di installare GDEBI in quanto passare per l’Ubuntu Software Center è spesso scomodo sia perché il programma è pesante, sia perché da problemi con alcuni pacchetti (vedi ad esempio Draftsight).

Da terminale diamo

sudo apt-get install gdebi

Una utility che non deve mancare è PPA-Purge che consente di effettuare la rimozione di PPA aggiunti e di ripristinare al contempo la versione originale del programma. Lo installiamo dando da terminale

sudo apt-get install ppa-purge

Vi consiglio di installare anche un altro programma ovvero Synaptic, che altri non è che un gestore pacchetti che vi consentirà di cercare i programmi o i singoli pacchetti in maniera grafica. Da terminale diamo

sudo apt-get install synaptic

Nel caso in cui vi dilettiate con la compilazione di programmi è utile installare build-essential, un meta pacchetto che vi andrà ad installare il minimo sindacale per la compilazione.
Potete farlo dando da terminale

sudo apt-get install build-essential

Se invece siete i tipi da star a provare ISO di altre distro dalla mattina alla sera vi consiglio di installare due programmi. Il primo è Gparted, che altri non è che il gestore ed editor di partizioni. Vi servirà sia per fare operazioni di resize etc, sia per formattare le vostre chiavette dati
Possiamo installare gparted dando

sudo apt-get install gparted

Per quanto riguarda la scrittura di immagini su pendrive per la creazione di live usb possiamo installare l’ottimo Unetbootin dando da terminale:

sudo apt-get install unetbootin

Fase 8: Completare l’installazione della lingua italiana

Se avete installato Xubuntu 14.10 mentre eravate collegati alla vostra rete domestica vi ritroverete già la lingua italiana installata. In caso contrario potete installare la lingua italiana dando da terminale:

sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it aspell-it myspell-it witalian

Fase 9: Installiamo il pacchetto Goodies for Xfce

Nei repository di Xubuntu 14.10 troviamo un pacchetto chiamato “Goodies for Xfce” che ci consente di installare plugins e altre cusucce. Io installo questo pacchetto per poter utilizzare un plugin per l’ora maggiormente personalizzabile.
Per installarlo basterà dare da terminale


sudo apt-get install xfce4-goodies

FASE 10: Abilitare la fancy progressbar in APT

Scopriamo come attivare, grazie alla guida Ubuntu 14.04: Abilitare la fancy progressbar in APT la nuova progress bar colorata di APT.