0

Add-on Kodi: la guida completa

Di recente Kodi è sulla bocca di tutti, il media player multi-piattaforma ha i suoi meriti ma gran parte del successo è dovuto agli Add-on Kodi che ne espandono enormemente le capacità. Gli Add-on permettono di usare Kodi per scaricare sottotitoli, vedere playlist iptv, scaricare torrent, oltre che per un gran numero di servizi online.

Gli add-on Kodi sono divenuti così famosi che il boom dei TV box Android è dovuto in gran parte all’interesse che questi e Kodi stanno creando nel pubblico. Naturalmente se intendete usare molti Add-on Kodi probabilmente sarebbe meglio utilizzare un TV Box particolarmente adatto e noi abbiamo creato un approfondimento sul tema:

Questo post ha lo scopo di rispondere alcune delle domande che rimbalzano online, le più comuni a cui cercheremo di dare una risposta convincente sono: Che cosa sono gli Add-on Kodi? Come si installano? Il mio Add-on non si avvia, cosa ho sbagliato? Gli Add-on sono legali? Gli Add-on sono sicuri?

Come potete notare le domande non sono poche speriamo di dare a tutte adeguata risposta, iniziamo dalla prima:

Che cosa sono gli Add-on Kodi?

Gli Add-on sono pacchetti compressi che quando installati aggiungono a Kodi capacità e funzioni. Funzionano indistintamente su tutte le piattaforme su cui gira Kodi, la estrema portabilità è uno dei loro grandi punti di forza. Gli Add-on si dividono in due grandi gruppi. Un gruppo è quello degli Add-on ufficiali preparati dalla grande comunità di Kodi, offrono di solito l’accesso a famosi servizi web e ne elenchiamo alcuni come esempio:

Fra gli add-on Kodi gestiti e sviluppati dalla comunità vanno annoverati anche i temi (le skin) e le lingue.

Esiste anche un secondo grande gruppo: quello degli add-on Kodi di terze parti. Il loro numero è in costante crescita ed è su di loro che si concentra l’attenzione di gran parte dell’utenza. Il motivo è semplice questi fanno davvero di tutto e sono quelli che permettono di avere accesso ai contenuti che la gente cerca: Serie TV, film, eventi sportivi.

Alcuni esempi noti sono:

  • Stream on demand – particolarmente amato perché offre l’accesso a moltissime serie Tv e film in streaming in italiano.
  • Dream world IPTV– famoso perché offre lo streaming di moltissimi canali italiani ed esteri, anche satellitari.
  • Evil King Plus– l’add-on Re delle IPTV è tornato, offre sempre moltissimi canali, tante liste e tanti eventi sportivi.
  • P2P Sport – deve la sua fama perchè permette di vedere gli eventi disponibili su Acestream.
  • SportsDevil– Add-on per lo sport così celebre che si trova spesso preinstallato su Kodi in diversi TV box

Come si installa un Add-on?

Non è affatto complicato, la procedura differisce però fra Kodi 17 con la nuova interfaccia Estuary e Kodi 16 e SPMC che hanno interfaccia Confluence. Per evitare confusione separeremo le due procedure descrivendole in due paragrafi differenti.

Installare Add-on Kodi 17

E’ semplice e bastano pochi passaggi, prima bisogna procurarsi il pacchetto aggiornato dell’addon che si vuole installare, i pacchetti degli Add-on sono in formato zip.

Dalla home di Kodi 17, basta cliccare su Add-on (1) poi sull’icona in alto a sinistra a forma di scatola ( 2) e successivamente sulla voce Installa da un file zip (3).

Add-on kodi: installazione su Kodi 17

A questo punto potete esplorare il vostro hard disk ed andare nella cartella in cui avete scaricato il vostro add-on in formato zip. Selezionatelo con un click o tap e l’add-on verrà installato.

Alla prima installazione di un add-on non firmato ( quindi non comunitario) Kodi vi comunicherà che l’installazione non è possibile per motivi di sicurezza. Nella finestra cliccate su Impostazioni (1), nell’interfaccia che si aprirà abilitate la voce Sorgenti sconosciute (2) apparirà un box di dialogo che vi avvisa dei rischi cliccate su Si.

A installazione completata troverete l’add-on nel menù omonimo accessibile direttamente dalla home.

Installare Add-on Kodi 16 e SPMC

SPMC non è conosciuto da tutti ma è il migliore fork di Kodi per Android (se volete saperne di più consultate il nostro approfondimento).

Entrambi, Kodi 16 e SPMC, hanno come tema Confluence, quindi installare gli add-on è leggermente diverso.

Anche in questo caso vi serve il file zip dell’Add-on.

Dalla home di Kodi, andate sull’ultima voce a destra SISTEMA, poi sulla voce Add-on ed infine su Installa da un file zip. Ora basterà recatevi nella cartella in cui avete scaricato il file zip e basterà un click o un tap per installarlo.

Add-on kodi: installazione su Kodi 16

Troverete il vostro add-on sicuramente sotto la voce add-on Video nel menù VIDEO.

Perché il mio Add-on non si avvia?

Le ragioni potrebbero essere diverse, e bisogna distinguere fra Add-on Kodi mantenuti dalla community e quelli prodotti da terzi. Quelli prodotti da terzi, incorrono più spesso in malfunzionamenti ed a volte vanno in crash. In questo caso si consiglia per prima cosa di riavviare Kodi, a volte sembra che è l’Add-on a farvi impazzire e invece la colpa è tutta di Kodi.

Se il problema persiste dopo il riavvio di Kodi, e l’Add-on continua imperterrito a non volerne sapere di avviarsi, ci possono essere tre ragioni:

  1. c’è qualcosa memorizzato nella cache di Kodi che lo fa andare in crash;
  2. l’Add-on si è installato male;
  3. l’Add-on non è compatibile con la vostra versione di Kodi;

Nel primo caso una variabile nella cache può mandare in crash il vostro Add-on, è sempre buona norma pulire spesso la cache di Kodi, per farlo potete consultare il nostro approfondimento.

Nel secondo caso ripetete l’installazione, magari riscaricandone prima il pacchetto, la non corretta installazione potrebbe essere derivata da quello.

Se le prime due soluzioni non funzionano, vi trovate sicuramente nel terzo caso. Per risolvere vi tocca cercare una versione più aggiornata dell’Add-on, quella in uso potrebbe non essere compatibile con la vostra versione di Kodi, o semplicemente essere buggata.

Gli Add-on sono legali?

La risposta è dipende: in quanto alcuni quelli mantenuti dalla comunità lo sono sicuramente. Purtroppo non si può dire lo stesso di quelli sviluppati da terzi. Nemmeno tutti gli add-on Kodi sviluppati da terzi sono da considerarsi illegali, eppure lo sono sicuramente quelli che permettono di accedere a: Serie TV, film, eventi sportivi (partite di campionato e Champions).

Tanto che è in Inghilterra le reti sportive vedono Kodi come la prima minaccia ai loro introiti e ai loro diritti. Noi vi invitiamo fortemente ad evitare gli add-on Kodi che offrono contenuti illegali, in quanto anche chi ne fruisce è passibile di denuncia. Usate solo add-on legali!

Gli Add-on Kodi sono sicuri?

Domanda da un milione di dollari. Quelli mantenuti dalla comunità di Kodi non dovrebbero avere problemi di sicurezza. Venendo al panorama di quelli sviluppati da terzi la situazione tende a divenire abbastanza complessa: sicuramente alcuni offrono contenuti illegali, quindi chi li usa non è del tutto al sicuro da azioni giudiziarie.

Però in effetti c’è da sottolineare che spesso gli Add-on sono molto più sicuri dei siti da cui prelevano i contenuti, quindi se si vogliono utilizzare contenuti che violano il diritto d’autore è spesso preferibile un Add-on Kodi ad avventurarsi su siti stracarichi di pubblicità e decisamente pericolosi.

Alcuni tentano di mettersi al riparo da possibili azioni legali usando una VPN per nascondere la propria identità, ciò è si una protezione in più ma non così efficace come si crede (vi invitiamo a consultare il nostro approfondimento in merito):

La nostra guida agli Add-on Kodi è giunta al termine, ci auguriamo di aver chiarito i vostri dubbi ed abbia risposto alle vostre domande, facendovi comprendere che Kodi è uno strumento legale ma spesso sfocia nell’illegalità a causa di terzi.

Non usate add-on illegali, mi raccomando. Se ne avete altre non esitate a lasciarci un commento.

L’articolo Add-on Kodi: la guida completa appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

 

Vai all'articolo originale

Leave a Reply