0

I migliori emulatori PSX senza bios

La prima PlayStation è stata una pietra miliare nella storia dei videogiochi, con il suo disco ottico è riuscita ad avere delle ottime esclusive che l’hanno portata ad imporsi in un mercato in cui Sony era praticamente una neofita. Non si tratta di una console particolarmente potente per gli standard attuali, sotto l’iconica scocca grigia c’era un processore da 33 Mhz insieme a 3.5 MB di RAM e 1 MB di VRAM.

Nonostante le specifiche non mirabolanti, sulla console sono state pubblicate degli autentici capolavori che ci emozionano ancora oggi, tanto per fare alcuni nomi i Final Fantasy dal 7 al 9, i Crash Bandicoot, Chrono Trigger, i Tomb Raider, Resident Evil, Metal Gear e tanti altri. Oggi, chi vuole rigiocare ad alcuni titoli di questa storica console, ha alcune opzioni: prendere l’originale PlayStation e collegarla ad un televisore e mettere un disco nel suo lettore oppure fare la stessa cosa mettendo il disco del gioco nel proprio PC, utilizzando un emulatore.

In effetti non esistono emulatori PSX solo per PC ma anche per smartphone e tablet.

Normalmente per utilizzare un emulatore serviva il bios che per essere legale doveva essere estratto dalla console essendo software di proprietà di Sony. Era abbastanza semplice trovare online i bios di diverse versioni della console, ma era illegale utilizzarli e quindi non potevano essere distribuiti con gli emulatori.

Le cose sono fortunatamente cambiate ed adesso sono disponibili emulatori che non hanno bisogno del bios per funzionare. Ciò è stato possibile grazie al lavoro di alcuni coder che hanno riscritto da zero  il firmware della console, questa soluzione non è perfetta ma ha reso più semplice la configurazione degli emulatori.

Attenzione: utilizzare un emulatore è legale finché non si violano i diritti di qualcuno utilizzando software non originale. Per questo gli emulatori sono considerati generalmente legali, ciò che non è legale è scaricare le ROM dei giochi da Internet, mentre rientra nel proprio diritto di copia il poter fare un dump o una copia dei propri titoli per evitare di rovinarli.

Sono due gli emulatori PlayStation per PC che funzionano senza bios e ve li descriviamo di seguito.

Emulatore Android per Windows: quale scegliereIl nostro approfondimento su come emulare Android: i migliori programmi e la procedura di installazione di ogni emulatore, con pro e contro di ognuno.

ePSXe

Emulatori PSX senza bios: ePSXe

ePSXe, che è la soluzione più aggiornata, e una delle più affidabili nell’emulazione. Il nome è acronimo di Enhanced PSX emulator (in italiano emulatore PSX migliorato). Basta un hardware davvero basico per emulare alla perfezione gran parte del parco titoli della Playstation.

Purtroppo a lungo non è stato semplicissimo da configurare visto che usa un sistema modulare a plugin che vanno settati singolarmente. Nell’ultima versione la configurazione è stata semplificata, adesso bastano pochi passi al primo avvio per avere tutto pronto. Non è necessario aggiungerne altri i plugin inclusi fanno egregiamente il loro lavoro e sono perfettamente scalabili. ePSXe è closed source (esclusi i plugin e l’interfaccia) ma è disponibile gratis per Windows, Mac e Linux sul sito del progetto.

RetroArch: emulare tutte le vecchie console con un solo programmaCon un programma per Windows è possibile emulare qualsiasi console del passato, fissa o portatile. Pronti a (ri)giocare ai grandi successi del passato?

PCSX-Reloaded

Emulatori PSX senza bios: PCSXR

E’ un emulatore open source, è il fork del precedente PCSX-df. E’ un emulatore ad alta compatibilità anche questo modulare e basato sui plugin. La versione Reloaded è l’ultimo fork di PCSX e offre rispetto al progetto originale tanti miglioramenti, fra questi uno dei più importanti è il supporto al bios simulato ed ai plugin di PCSX2 l’ottimo emulatore della PS2.

PCSXR è disponibile per diverse piattaforme Windows, Mac e Linux. La versione Windows è quella con meno caratteristiche, le versioni per Mac e Linux sono invece sensibilmente più complete e curate. Potete scaricare PCSX direttamente dal sito del progetto.

Esistono diversi altri emulatori PSX, alcuni validi quasi quanto questi due. Non sono stati inclusi nella nostra breve lista perché hanno bisogno del bios per funzionare. Se avete un dump del bios della Playstation potete usarlo pure con gli emulatori presentati per migliorare le prestazioni e la fedeltà dell’emulazione.

ePSXe in crash su Windows 10: come risolvere?

Purtroppo l’emulatore ha un grave difetto: quando utilizzato su Windows 10 si blocca quando si avvia un gioco sia da immagine che da disco. Per risolvere il problema basta correggere alcune impostazioni:

  • Andate in Opzioni poi su CPU overlocking ed infine scegliete la voce 1x.
  • Poi andate su Configura poi su Video (e si aprirà la pagina di configurazione del vostro plugin) a quel punto andate in basso a sinistra dove è presente la voce Impostazioni predefinite e scegliete Buona.

A questo punto potrete avviare i vostri giochi senza problemi di prestazioni e sopratutto di crash. Il nostro post si è concluso, fateci sapere come vi trovate con questi due ottimi emulatori PSX.

L’articolo I migliori emulatori PSX senza bios appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

 

Vai all'articolo originale

Leave a Reply