0

Rilasciato GNOME 3.26 "Manchester"

Il team di GNOME ha ufficializzato il rilascio di GNOME 3.26 nome in codice “Manchester”.
Questa nuova release porta con se tante piccole novità che migliorano l’esperienza d’uso generale.

La ricerca di GNOME 3.26


Ricerca di sistema migliorata
La disposizione dei risultati è stata aggiornata ed ora è più facile leggerli (ne vengono mostrati molti di più). Inoltre è anche possibile cercare azioni di sistema come lo spegnimento, la sospensione, il blocco dello schermo, il termina sessione, il cambio utente e il blocco orientazione. Il tutto è accessibile andando su Attività e digitando nel campo di ricerca quello che ci interessa.

Impostazioni di sistema su GNOME 3.26

Nuova grafica per le impostazioni
L’applicazione Impostazioni di sistema è stato completamente ridisegnata. La nuova barra laterale rende più facile e veloce la navigazione nell’applicazione e consente di raggiungere facilmente le impostazioni che ci interessa modificare. Inoltre il Wi-Fi dispone ora di una propria area dedicata alle impostazioni e le finestre di dialogo delle impostazioni di rete sono state rielaborate, in modo che siano più nitide. chiare e facili da usare.
Per avere una panoramica più ampia vi rimando al mio post su GNOME Settings dove trovate un video che ne illustra i menu.

Le emoji

Emoji colorate! 👍💎🍩🐈
Le emoji colorate sbarcano in GNOME. Sono stati introdotti diversi modi per inserire le emoji. L’applicazione Caratteri consente di navigare e cercare emoji e di copiarle in messaggi e documenti. Polari, il client IRQ di GNOME, ha un selezionatore di emoji dedicato ed uno strumento simile è stato creato anche per l’uso con altre applicazioni.

Web, il browser di GNOME


Sincronizzazione del browser
In Web, il browser di GNOME, è ora possibile sincronizzare i segnalibri, le password e la cronologia di navigazione usando il servizio Firefox Sync. Questo rende possibile mantenere un backup di queste informazioni in rete, e anche condividerle con Firefox per il desktop e il mobile.
Firefox Sync può essere configurato dalle preferenze dell’applicazione Web.

Impostazioni dello schermo

Impostazioni dello schermo ridisegnate
Le impostazioni dello schermo sono state ridisegnate. La nuova grafica mette in primo piano le impostazioni più rilevanti ed è più facile ottenere una panoramica di come vengono impostati gli schermi. Quando sono collegati più schermi, una a semplice riga di pulsanti consente di scegliere come si desidera usarli.
Reso inoltre più facile regolare la dimensione di cosa viene mostrato sullo schermo per adattarsi alla densità (DPI) del monitor, con conseguente visualizzazione della giusta quantità di contenuti, rendendo tutto di facile lettura.
La funzionalità del fattore di scala dello schermo dovrebbe essere matura nelle versioni future. Per una migliore esperienza, Wayland è consigliato a X11, in quanto la configurazione dello schermo non è supportata su quest’ultimo.

Inoltre troviamo..

  • Le transizioni delle finestre sono fluide quando quando vengono massimizzate, minimizzate o suddivise a metà dello schermo. Oltre a essere bello da vedere, questo rende più facile tenere traccia di quello che succede sullo schermo.
  • Sono state incrementate le dimensioni delle finestre in miniatura nella panoramica delle attività, rendendo più semplice scegliere la finestra che si vuole.
  • La barra superiore diventa trasparente quando non ci sono finestre massimizzate. Questo è più attraente e dà un migliore senso dello spazio.
  • Le finestre di dialogo che informano quando un’applicazione non risponde hanno un nuovo stile, che le ha rese più integrate e raffinate.
  • Boxes, l’applicazione di GNOME per macchine virtuali e remote, consente ora di condividere le cartelle tra una macchina virtuale e il computer. Per usare questa funzionalità, basta selezionare quali cartelle sono da condividere dalle impostazioni della casella e appariranno come ospiti nelle posizioni della rete.
  • In Software, gli aggiornamenti ora sono raggruppati per tipo e forniscono informazioni più accurate sullo stato di avanzamento quando vengono installati.
  • Simple Scan, l’applicazione di GNOME per l’acquisizione di immagini e documenti, ha ricevuto alcuni miglioramenti all’interfaccia per la 3.26. Una nuova schermata iniziale fornisce alcune indicazioni utili, gli strumenti di modifica sono più facili da identificare e le preferenze possono essere accessibili dalla barra d’intestazione.
  • Registri ora raggruppa messaggi simili, e questo rende la cronologia molto più breve, affinché sia più facile trovare quello che si sta cercando.
  • Polari, l’applicazione per IRC, ha un nuovo assistente di impostazioni iniziali, che rende più facile connettersi e iniziare a conversare.
  • Quando si ridimensiona un file system in Dischi è ora possibile ridimensionare anche la partizione, che spesso richiede un altro compito.
  • Mappe ha una serie di piccoli miglioramenti: ci sono nuove scorciatoie da tastiera, più informazioni vengono mostrate sui luoghi e l’ultimo metodo di trasporto viene ricordato quando si tracciano dei percorsi.
  • Le applicazioni GNOME di calendario, contatti, da fare e di posta elettronica ora funzionano meglio fuori rete — molti elementi possono ora essere modificati quando non si ha una connessione a Internet, e ogni modifica sarà caricata la prossima volta che si torna in rete.
  • Foto ha dei nuovi controlli per l’ingrandimento.
  • È ora possibile aggiungere e modificare degli eventi ricorrenti in Calendario.
  • Terminale ora evidenza e rende più facile aprire i collegamenti ipertestuali.
  • In Evolution, la nuova barra Da fare consente di visualizzare un elenco di eventi e attività in arrivo. Inoltre, è ora possibile usare Evolution senza avere un account di posta.
  • Strumento di personalizzazione è stato rinominato in Personalizzazioni e ha ottenuto tre nuove impostazioni: un interruttore per spostare i pulsanti della finestra a sinistra o a destra, un’opzione Disabilitare durante la digitazione per i touchpad e un’opzione per mostrare la percentuale della batteria nella barra superiore. C’è stata anche una buona quantità di pulizia e rifiniture.

GNOME 3.26 non mostra più le icone di stato nella parte inferiore sinistra dello schermo. Questo impedisce che il vassoio dell’icona di stato si metta in mezzo e si prevede di fornire una migliore esperienza complessiva. La mancanza delle icone di stato non dovrebbe causare gravi problemi agli utenti. Tuttavia, se si scopre che è necessario accedervi, possono essere ripristinate usando l’estensione TopIcons.

 

Vai all'articolo originale

Leave a Reply