0

Ubuntu 9.10 Karmic Koala - Il primo rilascio

Canonical è di nuovo in corsa per lo sviluppo della prossima, promettente versione di Ubuntu, nome in codice "Karmic Koala". Ieri alle 14.59 è stata annunciata la disponibilità dell'alpha 1 per chiunque intendesse contribuire allo sviluppo o per i più "curiosi". Inizia dunque, anche per me, la caccia al bug e una nuova entusiasmante "avventura", scandita da queste tappe:
  • 11 Giugno 2009 - Alpha 2
  • 23 Luglio 2009 - Alpha 3
  • 13 Agosto 2009 - Alpha 4
  • 3 Settebre 2009 - Alpha 5
  • 17 Settembre 2009 - Alpha 6
  • 1 Ottobre 2009 - Beta release
  • 22 Ottobre 2009 - Release Candidate
  • 29 Ottobre 2009 - Rilascio finale di Ubuntu 9.10
Per ora le novità sono poche (ma abbastanza buone) ovvero:il kernel è alla versione è alla versione 2.6.30-5.6, che unito ai driver xf86-video-intel 2.7 e all'uso di default dell'accelerazione UXA (non più EXA), riesce a risolvere il calo di prestazioni riscontrato dai possessori di schede grafiche Intel. Gnome è per ora alla versione 2.27.Ancora ovviamente non ci sono novità sul fronte estetico, ma verso agosto dovremo poter vedere i primi frutti del team di designer che, come promesso tempo fa, attueranno considerevoli (si spera) innovamenti dell'interfaccia grafica.
Per chi volesse avventurarsi nella fase di sviluppo di Ubuntu, ecco i link alle immagini dell'alpha 1 di tutte le versioni:
http://cdimage.ubuntu.com/daily-live/current/ (Ubuntu Daily Build) http://cdimage.ubuntu.com/releases/karmic/alpha-1/ (Ubuntu Alternates, Server, Netbook Remix, and MID) http://cdimage.ubuntu.com/kubuntu/releases/karmic/alpha-1/ (Kubuntu) http://cdimage.ubuntu.com/xubuntu/releases/karmic/alpha-1/ (Xubuntu) http://cdimage.ubuntu.com/netboot/karmic/alpha-1/ (Ubuntu ARM)

 

 

0

From standalone QEMU to libvirt managed QEMU

Nel precedente post abbiamo introdotto libvirt parlando della sua architettura e delle funzionalità che offre, ora ci occuperemo della migrazione da una configurazione con macchine virtuali già installate e funzionanti gestite direttamente dalla riga di comando o tramite degli script (argomento trattato in questo mio precedente post) ad una configurazione gestita tramite libvirt e la […]

 

0

30 anni di interfacce grafiche, che passi da gigante! Storia e considerazioni…

Su Webdesignerdepot è apparso un articolo molto interessante, in inglese, che fa una disamina della storia delle GUI dalla fine degli anni 70, ad oggi. E'sicuramente lo spunto per parlarne e fare delle considerazioni personali. Chiunque utilizzi o abbia utilizzato un Machintosh, sarà sicuramente venuto a conoscenza dell'interfaccia che ha inspirato i primi sistemi operativi[...]

 

0

Dietrole5: Intervista a Fabio Colinelli

Salve gente! Lo staff di Dietrole5 è lieto di annunciarvi l’uscita di una nuova intervista di un membro della comunità italiana di Ubuntu. Il malcapitato di turno è il grande Fabio Colinelli per gli amici Pixel, non vi fate ingannare dalla foto dove sembra parecchio un simil androide È molto molto meglio dal vivo direi… […]

 

0

Anche io su Ubuntu ho il mio TaskManager


Spesso capita che anche sulle migliori distribuzioni di ubuntu il sistema faccia i capricci e le applicazioni si bloccano, molte volte riesco a risolvere con un'uscita forzata per mezzo del comodo pulsante delle applet di gnome, ma altre volte (specie se crasha firefox) ho bisogno di un vero e proprio taskmanager...
Ecco che ci viene quindi in aiuto Htop! possiamo installarlo da terminale con il comado
# sudo apt-get install htop
Una volta avviato ci mostrerà molti processi che saranno identificati attraverso il numero PID.
IDENTIFICATO IL PROCESSO DECIDIAMO DI TERMINARLO SCRIVENDO NEL TERMINALE
# sudo kill numeropid
dove per numeropid copieremo il numero del processo.

spero di essere stato utile alla prossima!

 

 

0

Distribuzioni linux leggere

 

 

0

Chromium: Google Chrome per Linux

Oggi vi parlo di Chromium, il progetto opensource (non ufficiale) che prevede il porting del browser Google Chrome anche su sistemi Linux. Molti utenti del pinguino storcono la bocca (o era i naso? ndr), in quanto "difendono" i browsers ufficiali delle varie distro e accusano Google di poca chiarezza per quanto riguarda la privacy e la licenza d'uso del suo prodotto (per approfindire date un'occhiata qui), altri ancora elogiano Firefox a tal punto da non vedere la necessità di avere un browser "alternativo". Dal mio punto di vista, quindi da fedele e soddisfatto utente di Firefox, penso che un alternativa tutto sommato "libera" possa solo giovare a linux. Il browser di casa Mozilla infatti presenta ancora problemi di eccessivo uso di RAM, lentezza nel caricare applet Java e via dicendo...Chromium, seppure in fase pre-Alpha, ha invece tutte le caratteristiche per diventare un browser "degno" di Linux (Noi Internet Explorer non lo vogliamo! :D). Per ora la versione di questo progetto non permette tante cose (non è dunque possibile un uso decente del programma) , ad esempio è stato disabilitato il pannello delle opzioni, non funziona il Flash, ecc...ma cresce e migliora a vista d'occhio (ad esempio da pochi giorni hanno iniziato a integrarlo nei temi di sistema). Per installarlo su Ubuntu 9.04 bisogna aggiungere il repo della daily build di Launchpad:
deb http://ppa.launchpad.net/chromium-daily/ppa/ubuntu jaunty main
deb-src http://ppa.launchpad.net/chromium-daily/ppa/ubuntu jaunty main
(Per chi non lo sapesse autenticare guardi qui.) Dopodichè lanciate nel terminale il comando
sudo apt-get install chromium-browser
Il browser verrà inserito nella sezione Internet del vostro menù e si aprirà insieme ad una finestra del terminale. Se volete evitare che accada andate in Sistema -> Preferenze -> Menù principale e modificate la voce di Chromium da "applicazione nel terminale" ad "applicazione".