Tags archives: kubuntu

 

0

Testare Plasma 5.11 beta su Kubuntu 17.10


Ansiosi di provare la Beta di Plasma 5.11 sulla vostra Kubuntu? Bene, da oggi potete farlo, a patto di utilizzare la versione in sviluppo di Kubuntu ovvero Kubuntu 17.10 Artful.

Il PPA viene fornito con una avvertenza. Artful verrà rilasciato con Plasma 5.10.5 pertanto, qualora vogliate testare il tutto, dovete essere pronti ad usare ppa-purge per ripristinare i cambiamenti.
La versione stabile di Plasma 5.11 verrà rilasciata troppo in ritardo rispetto al rilascio di Kubuntu 17.10 e quindi per questo motivo non sarà inclusa di default su Kubuntu 17.10 ma dovrebbe essere disponibile via backports subito dopo il giorno del rilascio ovvero il 19 Ottobre 2017.

Bene, se volete testare Plasma 5.11 beta su Kubuntu 17.10 prima del rilascio finale vi basterà dare da terminale

sudo add-apt-repository ppa:kubuntu-ppa/beta && sudo apt-get update && sudo apt full-upgrade -y

Lo scopo di questo PPA è quello di testare e segnalare eventuali bug quindi se non siete utenti avvezzi a risolvere problemi vi conviene aspettare il rilascio della versione stabile, sia di Plasma 5.11 che di Kubuntu 17.10.

 

0

LibreOffice 5.4 arriva nel PPA LibreOffice Fresh


Il team di Canonical ha rilasciato tramite il PPA LibreOffice Fresh l'aggiornamento a LibreOffice 5.4, l'ultima major release di LibreOffice 5.x uscita lo scorso 28 Luglio. Per sapere le novità di questa release vi invito a leggere il mio precedete articolo.

Aggiornare è facile, vi basterà aggiungere il repository LibreOffice Fresh dando da terminale

sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/ppa

aggiornare la lista pacchetti

sudo apt update

ed infine aggiornare il sistema dando

sudo apt upgrade
        

 

 

 

 

0

Ubuntu 17.04 "Zesty Zapus" e derivate disponibili al download



Canonical ha ufficialmente rilasciato Ubuntu 17.04 "Zesty Zapus", la nuova release semestrale di Ubuntu e che sarà supportata per 9 mesi fino a Gennaio 2018.

Accanto all'edizione principale di Ubuntu 17.04 troviamo le derivate ufficiali caratterizzata dalla presenza di un desktop environment alternativo.

Ma vediamo quali sono le principali novità di questo rilascio.

Come a tutte le edizioni
  • Comune a tutte le edizioni c'è la scomparsa del supporto alla versione powerpc. Trovate maggiori dettagli a questo indirizzo. L'edizione ppc64el continua invece ad esser rilasciato.
  • Il DNS resolver di default è ora systemd-resolved.
  • Per le nuove installazioni è possibile usare un file di swap al posto di una partizione di swap.
  • Linux Kernel 4.10
  • X.Org Server 1.19.3
  • Mesa 17.0.3
  • LibreOffice 5.3
  • Supporto alle stampanti che permettono la stampa senza driver specifici (stampanti IPP Everywhere and Apple AirPrint)

Ubuntu 17.04 Desktop:
  • Le applicazioni provenienti da GNOME sono state aggiornate alla vrsione 3.24, fatta eccezione per il file manager Nautilus 3.20, Terminal (3.20), Evolution (3.22) e Software (3.22).
  • L'applicazione Calendario ha ora la visualizzazione settimanale
  • gconf non è più installato per default ed è sostituito da gsettings. Le statistiche e le preferenze per il gioco di carte Aisleriot verranno resettate durante l'upgrade a Ubuntu 17.04

Ubuntu 17.04 Server:
  • qemu 2.8
  • libvirt 2.5
  • DPDK 16.11.1
  • OpenStack OCata che include:
    • OpenStack Identity - Keystone
    • OpenStack Imaging - Glance
    • OpenStack Block Storage - Cinder
    • OpenStack Compute - Nova
    • OpenStack Networking - Neutron
    • OpenStack Telemetry - Ceilometer, Aodh and Gnochi
    • OpenStack Orchestration - Heat
    • OpenStack Dashboard - Horizon
    • OpenStack Object Storage - Swift
    • OpenStack Database as a Service - Trove
    • OpenStack DNS - Designate
    • OpenStack Bare-metal - Ironic
    • OpenStack Filesystem - Manila
    • OpenStack Key Manager - Barbican
Kubuntu 17.04

L'edizione con KDE viene rilasciata con i seguenti pacchetti
  • Plasma 5.9
  • KDE Applications 16.12.3
  • KDE Frameworks 5.31
  • Calligra Office Suite aggiornata alle Qt/KF5 versione 3.0.1
  • Krita aggiornato alla ultime bugfix release
  • K3B aggiornato alle Qt5/KF5
  • Okular aggiornato alle Qt/KF5
  • Kdevelop aggiornato all'ultima bugfix release del ramo 5.0.x
  • Numerose applicazioni e traduzioni aggiornate

  • LXDE continua ad essere l'ambiente desktop predefinito di Lubuntu. L'aggiornamento a LXQt è stato nuovamente rimandato. 
  • L'artwork è stato aggiornato.
  • I componenti di LXDE sono stati aggiornati
  • La distro viene rilasciata con il Kernel Linux 4.8


Ubuntu Budgie 17.04
Con Zesty Zapus arriva la nuova derivate ufficiale con Budgie Desktop. Ecco quali sono le caratteristiche:

  • budgie-desktop v10.2.9
  • Welcome screen che al primo avvio permette di installare drivers, aggiornare il sistema, installare il supporto alle lingue complex ibus, scegliere quale browser installare (Google Chrome, Firefox, Vivaldi etc), cambiare il tema (disponibili Adapta, Vimix, Arc)
  • Possibilità di aggiungere un repository backports che contiene pacchetti addizionali come skippy-xd, l'ultima versione dell'applet budgie-screenshot, la versione di Paper GTK Theme, Paper icon e Paper Cursors, l'aggiornamento a budgie v10.3 non appena sarà disponibile.

  • GNOME 3.24 per la maggior parte del sistema
  • Evolution rimane a GNOME 3.22
  • Restano a GNOME 3.20 le applicazioni Nautilus e Terminal
  • Software aggiornato a GNOME 3.22 ed ora supporta le estensioni di GNOME Shell e Flatpak
  • Flatpak 0.8 installato di default assieme ad Ubuntu Snap (snapd)
  • chrome-gnome-shell system helper è installato di default (serve ad installare le estensioni GNOME dal sito https://extensions.gnome.org/)
  • Il tracker search indexing engine è ora sandboxed
  • brasero, evolution, seahorse e xdiagnose non sono più installati per default
  • Il pacchetto gnome-icon-theme non è più installato per default per problemi di compatibilità con alcune applicazioni
  • L'applicazione Calendario ha ora la visualizzazione settimanale
  • gconf non è più installato per default ed è sostituito da gsettings. Le statistiche e le preferenze per il gioco di carte Aisleriot verranno resettate durante l'upgrade a Ubuntu 17.04
  • La GNOME Recipes e GNOME Games sono disponibili per l'installazione ma sono installati per default
  • Sessione wayland installata (ma non è il default) 


Ubuntu Kylin 17.04

Ubuntu Kylin 17.04
La novità principale di Ubuntu Kylin 17.04 è l'arrivo del nuovo desktop environment UKUI di cui vi avevo già parlato qualche tempo fa. Potete vedere le novità di questo desktop environment nelle note di rilascio.


Ubuntu MATE 17.04

L'edizione con MATE viene ora rilasciata con:
  • MATE 1.18.0, la prima versione di MATE completamente basata sulle GTK3+ 
  • Aggiunto il supporto completo a libinput
  • Migliorato il supporto all'accessibilità
  • Nella lockscreen viene ora visualizzato lo sfondo scelto dall'utente
  • Brisk Menu 0.3.5
  • Ubuntu MATE Welcome 17.04.11
  • Ubuntu MATE Settings 17.04.7
  • Ubuntu MATE Artwork 17.04.11
  • MATE Tweak 17.04.2
  • MATE Menu 17.04.2
  • MATE Dock Applet 0.77

Ecco le novità di questa versione:



  • Diversi plugin del pannello di Xfce sono stati portati alle GTK+3
  • Le librerie exo e libxfce4ui sono state completamente aggiornate con il supporto alle GTK+3
  • Supporto allo sviluppo in Glade con l'aggiunta della libreria libxfce4ui-glade
  • Ripristinata la funzionalità camera in Mugshot
  • Parole ha ora una nuova modalità mini e offre miglioramenti per la riproduzione di flussi di rete
  • Miglioramenti in Thunar e Ristretto
  • Firefox 52 e Thunderbird 45
  • Aggiunto il gioco Simon Tatham's Portable Puzzle Collection
  • Aggiornati i temi Greybird e Numix

Ubuntu Studio 17.04

  • system-config-printer-gnome sostituito da system-config-printer
  • Aggiunto pm-utils
  • Darktable viene rimosso dalla ISO 32bit per mancanza di supporto a monte
  • Le applicazioni multimediali sono alle versioni:
    • Blender v2.78.a
    • KDEnlive v16.12.3
    • Krita v3.1.2
    • Gimp v2.8.20
    • qJackCtl v0.4.2
    • Ardour v5.5.0
    • Scribus v1.4.6
    • Darktable v2.2.1
    • Pitivi v0.98
    • Inkscape v0.92.1

Potete scaricare Ubuntu 17.04 e derivate ai seguenti indirizzi



Guide post installazione Ubuntu 17.04

Come per il precedente rilascio non verranno realizzate le consuete guide post installazione viste le poche novità presenti. Se volte comunque dei consigli vi invito a visionare le guide per Ubuntu 16.04 LTS e derivate che trovate ai seguenti indirizzi che sono facilmente adattabili alla nuova release:






 

 

0

Come installare LibreOffice Fresh da Snap su Ubuntu 16.04 LTS, derivate e release successive

Negli scorsi giorni è stato rilasciato LibreOffice 5.3, la nuova release della famosa suite da ufficio libera per Windows, macOS e Linux. Questa nuova release porta con se numerose novità che spingeranno molti di voi a provarla.

Per gli utenti Ubuntu e derivate l'update arriva sempre tramite PPA dedicati, update però che per esser rilasciati necessitano spesso di diverso tempo dall'annuncio del rilascio al caricamento nei PPA dedicati.

Per velocizzare il tutto è ora possibile bypassare il problema grazie a Snap, il nuovo formato di pacchetti incluso su Ubuntu e derivate a partire da Ubuntu 16.04 LTS e che consente ai developer di rilasciare pacchetti sempre aggiornati e facilmente installabili sulla distro. LibreOffice ha deciso di adottare questo formato e da qualche release rilascia gli update anche nel formato Snap. 

LibreOffice installato da snap su KDE neon

I vantaggi di snap
Il vantaggio dell'installazione di LibreOffice tramite il formato Snap è che sarà per noi possibile avere LibreOffice Fresh sempre aggiornato con un solo comando e non dovremo più aspettare che i manutentori dei repository di LibreOffice rilascino gli aggiornamenti.
L'altro vantaggio è che potremo far coesistere in uno stesso sistema due versioni di LibreOffice evitando così di risolvere eventuali regressioni introdotte nel ramo Fresh.

A sinistra LibreOffice installato da repository, a destra LibreOffice installato da snap in esecuzione sulla stessa macchina (Ubuntu 16.04 LTS)

Gli svantaggi di snap
Ci sono però degli svantaggi non indifferenti. Il primo è che il formato snap non consente di personalizzare l'installazione di LibreOffice e dunque dovremo installare il pacchetto completo. Se non usiamo normalmente alcuni programmi della suite come Base, Draw o Impress non potremo rimuoverli, cosa che invece possiamo fare in caso di installazione di LibreOffice da repository.
L'altro svantaggio è dato dall'integrazione con il desktop environment. La versione di LibreOffice presente nello snap si integra in malo modo su desktop come KDE

LibreOffice installato da snap su KDE neon: integrazione col sistema

LibreOffice installato da snap su Ubuntu 16.04 LTS: integrazione col sistema

Nel compenso si adatta benissimo a GNOME (di cui non vi allego diapositiva perché non ho voglia di metter su una macchina virtuale solo per uno screen ma penso che dagli screenshot si capisca bene la cosa).

Altro svantaggio si ha quando si mantengono ambo le versioni di LibreOffice sulla stessa macchina, quella installata da repository e quella installata da Snap. Come potete vedere si creano (giustamente) doppi collegamenti alle applicazioni ed è difficile beccare quella giusta visto che mantengono lo stesso nome :D

Lo svantaggio di cui vi parlavo ovvero avere i collegamenti duplicati in caso di doppia installazione
Come installare LibreOffice Fresh da snap
Bene, se siete arrivati fin qui ed avete valutato i pro e i contro dell'installare LibreOffice Fresh da snap vorrete di sicuro sapere come fare ad installare il tutto su Ubuntu 16.04 LTS, derivate e versioni successive.
Nel caso non vogliate mantenere la vostra attuale versione di LibreOffice installata da repository dovrete come prima cosa rimuoverla. Potete farlo dando da terminale

sudo apt remove --purge libreoffice*

Una volta fatto passiamo all'installazione di LibreOffice Fresh. Da terminale diamo

sudo snap install libreoffice

Localizzare in italiano LibreOffice
Una volta installato LibreOffice Fresh da snap la lingua dell'applicazione risulterà settata in automatico in inglese. Passare all'italiano è semplicissimo. 
Basterà andare  su Tools, Options, Language Settings e li impostare la lingua italiana.


Una volta fatto cliccate su Ok. Vi verrà chiesto segnalato che è l'applicazione verrà deve essere riavviata per applicare i cambiamenti. Fatelo e al riavvio tutto sarà in italiano.

Come aggiorno LibreOffice installato tramite snap al rilascio di una nuova versione?
Aggiornare un pacchetto snap è semplicissimo.
Se volete aggiornare il singolo pacchetto vi basterà dare da terminale

sudo snap refresh libreoffice

Se volte aggiornare tutti i programmi e non sono LibreOffice vi basterà dare

sudo snap refresh

Come rimuovo LibreOffice installato tramite snap?
Anche la rimozione è semplicissima. Per rimuovere LibreOffice installato tramite snap vi basterà dare da terminale

sudo snap remove libreoffice

 

 

0

Il tuo Linux perfettamente funzionante senza perderci la testa

Ti sarai ritrovato ad essere passato ad una versione superiore, o una nuova installazione, del tuo sistema operativo Linux e magari ti sarai ritrovato con problemi che prima non avevi, ad esempio: la tua chiavetta internet non funziona più; oppure la tua scheda grafica non funziona come prima; oppure noti che la grafica non è...

L'articolo Il tuo Linux perfettamente funzionante senza perderci la testa sembra essere il primo su rinorusso.it.