Tags archives: marketing

 

 

0

Il social marketing

Si sa che dai tempi antichi gli affari aumentavano se mettevi in campo alcuni accorgimenti per far parlare la gente dei propri prodotti. L’era della pubblicità diretta, cioè del passaparola, fece da amplificatore e dopo pochi anni dall’arrivo della tv tutto fu scommesso sulla pubblicità televisiva perchè raggiungeva milioni di persone. Da qualche anno laLeggi di pià a riguardoIl social marketing[...]

L'articolo Il social marketing sembra essere il primo su RinoRusso.it.

 

 

0

Lo Zen e l'arte di pararsi il culo

Premessa per me sottintesa eppure necessaria: faccio i nomi perché devo portare qualche esempio, niente di personale; faccio i nomi perché altrimenti questo sarebbe il solito post auto-assolutorio di tanti addetti al lavoro che la pensano come me, ma moderano i toni per svariati motivi; faccio i nomi, ma cerco di evidenziare un problema sistematico.

Prima Parte: se vuoi che la mia recensione sia positiva devi pagarmi

Leggiamo insieme l'illuminante status di un'influencer nostrana alle prese con alcune proposte aziendali:

marchetta-recensioni-finte-prodotti-influencer

Insomma se volete che Daniela ne parli bene dovete pagarla, più chiara di così non poteva essere. Certo nel riquadro evidenziato la parola recensione non è corretta, il termine giusto sarebbe marchetta. Se vuoi che ti faccia una marchetta devi pagarmi, ecco. Ci mancherebbe (pensate c'è chi lo fa gratis, per prestigio pare).

Ne ho già parlato a lungo qui (L'Universo Costanzo - La via lattea delle marchette italiane) e qui (Seconda Parte - Gli influencer colpiscono ancora).

» Leggi tutto il post «

 

0

Lo Zen e l'arte di pararsi il culo

Premessa per me sottintesa eppure necessaria: faccio i nomi perché devo portare qualche esempio, niente di personale; faccio i nomi perché altrimenti questo sarebbe il solito post auto-assolutorio di tanti addetti al lavoro che la pensano come me, ma moderano i toni per svariati motivi; faccio i nomi, ma cerco di evidenziare un problema sistematico.

Prima Parte: se vuoi che la mia recensione sia positiva devi pagarmi

Leggiamo insieme l'illuminante status di un'influencer nostrana alle prese con alcune proposte aziendali:

marchetta-recensioni-finte-prodotti-influencer

Insomma se volete che Daniela ne parli bene dovete pagarla, più chiara di così non poteva essere. Certo nel riquadro evidenziato la parola recensione non è corretta, il termine giusto sarebbe marchetta. Se vuoi che ti faccia una marchetta devi pagarmi, ecco. Ci mancherebbe (pensate c'è chi lo fa gratis, per prestigio pare).

Ne ho già parlato a lungo qui (L'Universo Costanzo - La via lattea delle marchette italiane) e qui (Seconda Parte - Gli influencer colpiscono ancora).

» Leggi tutto il post «

 

0

Linux Day 2015 a Grosseto

  L’associazione GuruAtWork e l’associazione GroLug, in collaborazione con l’associazione Innovazione per l’Italia, l’associazione Working Class Hero, il Comune di Grosseto, lo studio Kalimero, con il media partner IlGiunco.net con il patrocinio del Comune di Grosseto,    organizzano il LINUX DAY 2015 a Grosseto. Il Linux Day si terrà sabato 24/10/2015, dalle 09:00 alle 12:00, nei locali del […]

 

 

 

0

È normale che non vi piaccia il nuovo logo di Google: vi fa pensare a Trenitalia

Proviamo a togliere i colori dal logo di google e osserviamo bene il video di presentazione. La "o" e la "g" sono due lettere composte con pezzi semplici, hanno lo stesso cerchio e l'unica differenza è l'asta della "g" che si pronuncia in basso:


Di fatti la "a" che vedete subito nel video è una "g" senza quel prolungamento, o meglio è una "o" con una stanghetta:
» Leggi tutto il post «

 

0

È normale che non vi piaccia il nuovo logo di Google: vi fa pensare a Trenitalia

Proviamo a togliere i colori dal logo di google e osserviamo bene il video di presentazione. La "o" e la "g" sono due lettere composte con pezzi semplici, hanno lo stesso cerchio e l'unica differenza è l'asta della "g" che si pronuncia in basso:


Di fatti la "a" che vedete subito nel video è una "g" senza quel prolungamento, o meglio è una "o" con una stanghetta:
» Leggi tutto il post «