Tags archives: mondo-mac

 

0

Rilasciato 3.17.0: migliorata l'importazione dal formato XPWE


Giuseppe Vizziello ha annunciato il rilascio di LeenO 3.17.0, la nuova versione della sua famosa estensione per LibreOffice che trasforma la Calc in un potente software per la realizzazione di computi metrici estimativi e della contabilità lavori.

La versione 3.17.0 di LeenO vede l’introduzione, sia nella tabella di COMPUTO che in quella di CONTABILITA, della colonna relativa agli importi dei Materiali e dei Noli, sempre che le voci in Elenco Prezzi siano corredate dei valori della manodopera. Ovviamente gli importi parziali di Materiali e Noli vengono annotati anche su ogni riga di categoria, oltre che nel riepilogo  in calce al COMPUTO. Per la visualizzazione di questi dati è sufficiente agire sulla voce di menù Viste>Manodopera.

Aggiornato anche il modulo di importazione dal formato XPWE per conservare compatibilità con le ultime versioni di Primus.

Di seguito trovate le note di versione di LeenO 3.17.0:
  • Eliminato il colore di sfondo dalle celle di Elenco Prezzi.
  • L’inserimento di nuova voce in Elenco Prezzi è completo delle formule di sommario del computo.
  • Aggiunta la lista di scelta delle unità di misura nelle voci di Elenco Prezzi.
  • Nelle importazioni dei prezzari le righe senza prezzo hanno un colore di sfondo e si può scegliere se visualizzarle.
  • Corretta formula per il calcolo dell’incidenza percentuale di manodopera nelle righe di categoria.
  • Aggiornata l’esportazione in formato XPWE con l’uso di una routine per il riconoscimento di qualsiasi tipo di contenuto delle celle.
  • Aggiornata l’importazione dal formato XPWE per la presenza dei codici WBS (ultime versioni di Primus).
  • Aggiornato il Pesca: quando la voce di COMPUTO ha già un codice di prezzo assegnato, il cursore evidenzia lo stesso codice in Elenco Prezzi.
  • Alleggerito il grigio di sfondo delle voci di COMPUTO trattate con il comando Azzera una voce di COMPUTO.
  • Aggiunte le colonne di Materiali e Noli (€) sia in COMPUTO che in CONTABILITA.
  • Aggiunta alla modalità Viste>Manodopera la colonna con l’importo dei Materiali e Noli (€).
  • Aggiunti i parziali di categoria per la colonna Materiali e Noli (€).
  • Aggiunto in Riepilogo e/o firme in calce i valori di Materiali e Noli (€).
  • Aggiunta voce di menù Importa/Esporta…>Importa voci da prezzario Regione Toscana XML.
  • Il passaggio di voci di prezzo da un computo ad un altro aggiunge le formule di sommario sulle righe importate.
  • Aggiornato l’adeguamento automatico dei vecchi lavori alla versione corrente di LenneO.
  • Correzioni di bug minori.
  • Cancellato codice obsoleto.
Potete scaricare LeenO all'indirizzo http://leeno.org/about-leeno/leeno/download/

PS: vi ricordo che su Linux, per poter installare LeenO, è necessario che siano installato nel sistema i pacchetti python3-uno e libreoffice-script-provider-python che permettono a LibreOffice di leggere e interpretare il linguaggio Python con cui sono scritte alcune azioni di LeenO. Potete installarli dal vostro gestore dei pacchetti.
Se siete su Ubuntu e derivate come Linux Mint vi basterà dare da terminale

sudo apt install python3-uno libreoffice-script-provider-python

ed in seguito installare LeenO facendo doppio click sul file di installazione scaricato dal sito di LeenO.

 

0

Il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione è all'insegna dell'open source

Il Governo Gentiloni ha approvato il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione, un piano all'insegna dell'open source. Scopriamo insieme in cosa consiste.


Cosa è il Piano Triennale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione?
È il documento di indirizzo strategico ed economico destinato a tutta la Pubblica Amministrazione che accompagna la trasformazione digitale del Paese.
Il Piano definisce:

  • le linee operative di sviluppo dell’informatica pubblica;
  • il Modello strategico di evoluzione del sistema informativo della PA;
  • gli investimenti ICT del settore pubblico secondo le linee guida europee e del Governo.
Il nuovo piano consentirà alle pubbliche amministrazioni di realizzare servizi più semplici ed efficaci per cittadini e imprese. I punti fondamentali due sono:
  • approccio mobile first per consentire la fruizione dei servizi in mobilità su smartphone e tablet
  • architetture sicure, inter operabili, scalabili, affidabili basate su API comuni per tutti
L'open source e la collaborazione diventano il cardine di tutto il piano triennale.

A chi è rivolto?
Il documento è pensato per essere letto dai responsabili tecnologici della Pubblica Amministrazione (Comuni, Regioni, Ministeri e tutti gli enti nazionali e locali) come guida al processo di trasformazione digitale. 

I vantaggi
Ma quali sono i vantaggi? Be immaginate di essere il CTO (Chief Technology Officer) del vostro comune e siete alle prese con la trasformazione digitale dei propri servizi. 
In una situazione come questa il CTO dovrà districarsi fra linguaggi, piattaforme, database, aspetti inerenti alla sicurezza etc: consultando il Piano Triennale e le sue linee guida troverà tutto quello che gli serve.
Nel piano troverà, ad esempio, le info sui data center nazionali, identificati da AgID, che per dimensione possono garantire, a costi contenuti, un alto grado di sicurezza e affidabilità.

Se i servizi che deve sviluppare richiedono l'identificazione del cittadino, il CTO consultando il piano e le linee guida, potrà trovare l'SDK dello SPID in modo da poterne integrare i servizi facilmente, anche grazie alla documentazione tecnica e l'ambiente di test disponibile sul sito developers.italia.it. Tutto questo consentirà di ridurre sia ci costi che i tempi di sviluppo.

Se i servizi richiederanno dei pagamenti allora il CTO del Comune potrà connettere facilmente i fornitori di servizi di pagamento attraverso la piattaforma abilitante PagoPA e gli appositi SDK.

In caso di migrazione ad ANPR, l'Anagrafica Nazione della Popolazione Residente, potrà inoltre ricevere il supporto dal Team Digitale.

Grazie alle linee guida e ai kit di design e sviluppo potrà, inoltre, impostare font, layout, pulsanti, grafica, brand e identità del servizio coerenti con quelli di tutte le altre amministrazioni.
Una volta disponibili, troverà anche indicazioni e linee guida su come esporre specifiche API del proprio servizio per consentire in maniera sicura ulteriori integrazioni da parte della comunità degli sviluppatori.

Il CTO avrà, quindi, più tempo a disposizione per concentrarsi sulle attività che contano per i cittadini.

Il Piano Triennale è su GitHub!
Il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione è interamente disponibile su GitHub all'indirizzo https://github.com/italia/
Grazie a questo il testo è liberamente accessibile e si potranno modificare parti del testo, integrarle, aprire delle pull request che saranno valutate dai maintainer del Piano Triennale (membri di AgID e del Team per la Trasformazione Digitale) che daranno costante supporto alle Pubbliche Amministrazioni.
Si potranno inoltre chiedere chiarimenti riguardanti particolari sezioni aprendo degli issue specifici che verranno gestiti direttamente dai maintainer.

Il supporto è anche sul Forum e su Docs
Oltre al repository su GitHub è stato inoltre creato un forum di discussione sui servizi pubblici realizzato per far si che argomenti specifici possano essere trattati e condivisi direttamente all'interno della community. 
Si affianca Docs, il nuovo sistema di gestione dei documenti pubblici che raccoglie e rende disponibile la documentazione sul Piano Triennale che permette una lettura chiara e agevole dei contenuti su ogni dispositivo. Tutti i suggerimenti che verranno accettati saranno incorporati nella versione successiva del Piano. Il Piano Triennale verrà, infatti, aggiornato a settembre di ogni anno.

 

0

Telegram Desktop 1.1 porta le chiamate vocali su computer


Telegram Desktop si è aggiornato alla versione 1.1 e con esso è arrivato il supporto alle chiamate vocali su computer.
D'ora in avanti sarà possibile chiamare gli amici presenti su Telegram direttamente dai nostri pc sfruttando la rete dati.
Ma vediamo il changelog completo di Telegram Desktop 1.1:

  • Le chiamate di Telegram sono ora disponibili su computer: sicure, cristalline, costantemente migliorate grazie all'intelligenza artificiale.
  • Il nuovo pannello Emoji, Sticker e GIF salvate diventa uno spazio separato sulla destra quando Telegram è attivo in una finestra abbastanza grande.
  • Gestisci gli utenti bloccati nei tuoi supergruppi.
  • Gli amministratori delle chat possono ora eliminare i messaggi per gli altri membri.

 

0

Rilasciato DraftSight 2017 SP2


Dassault Systèmes ha annunciato il rilascio di DraftSight 2017 SP2, il secondo service pack per DraftSight 2017.
Questo nuovo aggiornamento è incentrato soltanto nella correzione di bug generici. Per i più curiosi ecco il changelog completo:
  • 1022768 Improves stability of DraftSight application at startup on PC equipped with ex. Intel HD Graphics 2000 when applying Windows 10 update KB4013429.
  • 1018331 Rectifies the Spanish translation on the Close button of “Batch Print” (Impresión de lote) window dialog by replacing the word Apretado with Cerrar.
  • 1018329 Rectifies the Spanish translation on the Close button of “Rename” (Renombrar) window dialog by replacing the word Apretado with Cerrar.
  • 1018325 Rectifies the Spanish translation on the Close button of “About” (Acerca de) window dialog by replacing the word Apretado with Cerrar.
  • 1018291 Rectifies the Spanish translation on the Close button of “Clean” (Limpiar) window dialog by replacing the word Apretado with Cerrar.
  • 1018183 Rectifies the Spanish translation on the Close button of “Print Configuration Manager” window dialog by replacing the word Apretado with Cerrar.
  • 1016421 Fixes the problem of unable to print OLE tables.
  • 1014541 Fixes the issue where OLE objects in dwg file may get resized and shrunk in print output.
  • 1014532 Corrects the unexpected “stretch error” when selecting the grip of a copied and pasted dimension.
  • 1014377 Re-enables the selection of check boxes located at SMARTLEADER > Settings > Format Leaders > Annotations > Note options.
  • 1013963 Suppresses in the free version of DraftSight the undesired startup warning in the command window showing: “An unsigned add-in, ExportTableAddin.dll, has been detected, and will not be loaded. Only signed and authenticated add-ins are permitted.”
  • 1010600 Improves stability of DraftSight when inserting BOM for Windows 7 32-bit OS.
  • 1009777 Corrects the sheet views getting cutoff issue after upgrading from DraftSight 2016 to 2017.
  • 994798 Fixes the re-assigned F4 shortcut key issue where it reverts back unexpectedly to “Recent Documents” every time when launching the application.
  • 986216 Improves visual result when Trim entity using arc as cutting edge.
  • 983317 Adds new capability using mouse double click to quickly edit the Toolbox content or generated entities.
  • 859284 Supports selection using Ctrl and Shift keys to add or delete multiple sheets layout at a time.
  • 659169 Provides access and control to fade referenced drawing with the new system variable “XDWGFADECTL”.
  • 654840 Fixes the template startup switch or command line switch for opening templates (/T).
  • 579391 Improves the behaviors of the HATCH command, Placement options for “Send to Back” or “Send Behind. Boundary' to be more robust.
Potete scaricare gratuitamente (è richiesta solo una mail per l'attivazione) DraftSight 2017 SP2 per Windows (32 e 64 bit), Mac (solo 64 bit) e Linux (solo versioni 64 bit disponibili per Ubuntu e Fedora) all'indirizzo https://www.3ds.com/products-services/draftsight-cad-software/free-download/

 

0

Rilasciato Collabora Online 2.1

Schermata di Collabora Online con rendering dei commenti migliorato

Collabora Productivity ha annunciato il rilascio di Collabora Online 2.1, la nuova major release della sua soluzione cloud enterprise-ready per la gestione dei documenti basata su LibreOffice.

Schermata di un file di Excel complesso (xlsx), con più persone che modificano contemporaneamente

Cosa c'è di nuovo in Collabora Online 2.1
Collabora Online 2.1 offre numerosi miglioramenti sotto il cofano e nuove funzionalità che migliorano l'esperienza di editing collaborativo.
Ecco le principali novità:

  • Basato su Collabora Office 5.3
    • migliorata l'interoperabilità, file-filters e feature-set
    • migliorato l'anti-aliasing rendering e le performance
  • Migliorata la scalabilità
    • ridotto il consumo di memoria
    • ridotto l'utilizzo della CPU, con una aumento della reattività
    • riduzione della larghezza di banda riducendo tile ridondanti
    • miglioramento del buffering, del queueing e della gestione del traffico
  • Aggiornate le traduzioni
  • Aggiornamenti di funzionalità fra cui:
    • migliorato il rendering dei commenti
    • rilevamento delle modifiche
    • rendering di fogli di calcolo molto più grandi di più di mezzo milione di righe
    • supporto alla formattazione e ai separatori decimali per località nei fogli di calcolo
    • nuovo design responsivo, fra cui una interfaccia utente ridotta al minimo quando si è in modalità di sola lettura
    • nuova schermata di dialogo per l'inserimento dei caratteri speciali
    • aggiornamento delle tabelle di pivot
    • opzione di rendering per i caratteri non visualizzabili in fase di stampa
    • supporto iniziale alle lingue asiatiche

 

0

Rilasciato Firefox 53.0: nuovi temi compatti, maggiore velocità su Windows e termine del supporto vecchi processori su Linux

Firefox 53 con il nuovo tema Compatto Chiaro

Il team di Mozilla ha annunciato il rilascio di Firefox 53.0, la nuova versione del famoso browser open source e multi piattaforma.

Le novità di Firefox 53.0
La principale novità di questa versione riguarda la versione per Windows che risulta più veloce e più stabile grazie a Quantum Compositor che consente di avere un processo separato per il compositing grafico.

Il nuovo tema Compatto Scuro di Firefox 53 (screen su Ubuntu GNOME)

Comune a tutte le edizione c'è poi l'arrivo dei nuovi temi Compatto Chiaro e Compatto Scuro che, come lascia presagire il nome, risultano più compatti e consentono di risparmiare spazio sullo schermo. I nuovi temi sono attivabili a discrezione dell'utente e non sostituiscono il tema standard di Firefox.

I nuovi temi compatti non sostituiscono quello di default

Ma vediamo le principali novità:
  • Migliorata la stabilità e la velocità su Windows grazie al Quantum Compositor
  • Nuovi temi compatti basati sul tema predefinito di Firefox Developer Edition
  • La modalità lettura è ora in grado di mostrare il tempo di lettura stimato di un articolo
  • L'installer stub fa ora scegliere agli utenti quale versione di Firefox installare, se a 32 bit o a 64 bit, in presenza della versione a 64 bit di Windows 7 e versioni successive
  • Fix di sicurezza
  • Aggiornato il design della schermata di richiesta permessi per un sito
  • Windows XP e Windows Vista non sono più supportati. Gli utenti che utilizzano ancora queste versioni di Windows possono usare Firefox 52 ESR e continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza
  • La versione a 32 bit di Mac OS X non è più supportata. Gli utenti che utilizzano questa versione di Mac OS X possono passare a Firefox 52 ESR e continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza
  • Gli aggiornamenti per Mac OS sono ora di dimensioni inferiori rispetto a Firefox 52
  • Nuovo design per i controlli audio e video
  • Termina il supporto di Firefox per Linux per i processori più vecchi di Pentium 4 e AMD Opteron
  • Gli ultimi caratteri del titolo nelle schede sono abbreviati da un effetto fade out anziché dai punti di sospensione per rendere il titolo più visibile
  • Diverse novità per i web developers
  • Supporto per i video WebM con canale alfa, che permette la riproduzione di video con sfondi trasparenti
Come aggiornare
L'aggiornamento è già disponibile su Windows e macOS tramite la consueta procedura di upgrade integrata in Firefox. Gli utenti Linux dovranno aspettare l'arrivo dell'update nei repository della propria distribuzione.
Se siete su Ubuntu e derivate potete aggiornare fin da ora grazie al PPA for Ubuntu Mozilla Security Team.
Per aggiornare vi basterà dare da terminale

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-mozilla-security/ppa
sudo apt update

sudo apt upgrade

 

0

Rilasciato LeenO 3.16.1

Giuseppe Vizziello ha annunciato il rilascio di LeenO 3.16.1, la sua famosa estensione per LibreOffice che consente di trasformare Calc in un potente strumento per la stesura e la gestione dei Computi Metrici Estimativi e della Contabilità Lavori.
(Confronto tra vecchio e nuovo sistema di gestione del Listino / Elenco Prezzi)

Vediamo quali sono le principali novità di questo rilascio:
  • L’errore #DIV/0! che prima costringeva a nascondere alcune voci di elenco nella gestione dei quadri di raffronto, a cui non riuscivamo proprio ad abituarci, è solo un ricordo grazie all’uso della funzione =IFS(), nella colonna degli scostamenti percentuali, che consente molteplici possibilità di valutazione delle formule.
  • Piccoli ritocchi nell’organizzazione delle icone nelle toolbar che vedono i pulsanti per l’attivazione dei filtri in una posizione più consona rispetto al contesto.
  • Migliorata l’importazione dal formato XML-SIX che dà come risultato un elenco prezzi di voci già pronte all’utilizzo in quanto complete di descrizione e sottodescrizione.
  • Aggiunta la voce di menù LeenO>Importa/Esporta…>Converti Listino in Elenco Prezzi (-leeno) con la quale è possibile convertire buona parte dei listini presenti su http://leeno.org/prezziari/download-prezziari/ , in modo da poter sfruttare le funzionalità, già introdotte con la versione 3.16.0 di LeenO, per il trasferimento delle voci di prezzo da un file di computo all’altro. Al termine del processo di conversione il programma chiede di poter mettere in vista struttura il nuovo Elenco Prezzi così ottenuto, permettendo di nascondere le eventuali voci senza un prezzo tramite i punti di controllo a margine del foglio di calcolo.
A questo indirizzo trovate le note di rilascio complete di LeenO 3.16.1

 

0

Enter ospita per la prima volta in Italia l’evento OpenStack Ops Mid-Cycle Meetup

Enter ospita per la prima volta in Italia l’evento OpenStack Ops Mid-Cycle Meetup


Si terrà a Milano il 15-16 marzo, negli spazi di coworking Login di Enter, l’appuntamento internazionale OpenStack Ops Midcycle Meetup, un’occasione per gli operatori di condividere best practices e storie di successo (Coworking Login, Milano, 15 – 16 marzo)


Milano, 9marzo 2017 – Per la prima volta in Italia, il 15-16 marzo si terrà a Milano l’evento OpenStack Ops Mid-Cycle Meetup, il forum dedicato agli operatori che usano la nota piattaforma di cloud computing open source OpenStack.

L’appuntamento sarà ospitato da ENTER nei suoi spazi di coworking Login, e vedrà un’agenda ricca di tavole rotonde, gruppi di lavoro e sessioni di discussione, oltre che la partecipazione del Community Manager di OpenStack, Tom Fifield.
Si tratta di un appuntamento rivolto a chi già conosce e opera nel mondo OpenStack: un’occasione per confrontarsi su scala globale sulle nuove sfide, gli sviluppi e le opportunità che derivano dall’utilizzo di OpenStack e del cloud e condividere le best practises con la community.

Mariano Cunietti, CTO di Enter, tra gli organizzatori dell’evento anticipa quelli che saranno i temi caldi. “Tra gli argomenti di maggiore interesse, che emergono dall’agenda di questa due giorni milanese, vi sono tematiche legate alle API in container (Kubernetes, Kolla), aggiornamenti di OpenStack, dibattiti su MQ, Ceph (e CephFS), DBaaS, e gli aspetti legati alla sicurezza. Non da ultimo, mi aspetto un grande interesse anche intorno alla GDPR (General Data Protection Regulation), la nuova legge varata dall’Unione Europea sulla protezione dei dati che diverrà effettiva il 25 maggio 2018. Siamo tutti chiamati a un più alto livello di consapevolezza dei rischi e delle contromisure da adottare. Proprio in quest’ottica, con Enter Cloud Suite abbiamo recentemente sottoscritto il Codice di Condotta CISPE per la protezione dei dati, un nuovo marchio di conformità che stabilirà gli standard e le pratiche per proteggere i dati dei clienti e rispettare le leggi europee sulla protezione dei dati.”


Questo è il nostro secondo Ops Mid-Cycle Meetup che viene organizzato in Europa, il primo si è tenuto a Manchester lo scorso anno” spiega Tom Fifield, Community Manager OpenStack e organizzatore dell’Ops Mid-Cycle Meetup. “Questi eventi hanno una finalità importante che è quella di offrire ai professionisti del cloud un posto dove condividere nuove idee, progetti, best practises e dare un feedback alla comunità degli sviluppatori. La Comunità è grata a Enter per la l’ospitalità e per il supporto dei numerosi sponsor che decreteranno il successo di questo mid-cycle meetup.”


Tra gli sponsor dell’edizione milanese, Enter Cloud Suite, Bloomberg, Intel, CloudBase, SWITCH e Nuage Networks.

15-16 marzo (9.00-18.00)

Coworking Login c/o Enter srl
Via Privata Stefanardo da Vimercate, 28
20128 Milano
Per maggiori informazioni:

 

0

Rilasciato DraftSight 2017 SP1

 

0

Rilasciato LibreOffice 5.3: Ecco le principali novità


The Document Foundation ha annunciato il rilascio di LibreOffice 5.3, una delle versioni più ricche di nuove funzionalità mai rilasciate nella storia dell'applicazione. La suite da ufficio è disponibile per Windows, macOS, Linux e per la prima volta anche per il cloud privato.




Le principali novità di LibreOffice 5.3

Fra le nuove funzionalità introdotte spicca la possibilità dell'editing collaborativo online, un  nuovo cross-platform text layout engine che usa HarfBuzz per avere un layout del testo coerente su tutte le piattaforme, un menu guida rivisitato con nuovi collegamenti rapidi alle guide utente e ai forum di supporto della comunità e infine migliori filtri di importazione ed esportazione dei documenti MS Office.


Writer ora supporta gli stili di tabella, un nuovo selettore di pagina nella sidebar laterale che consente all'utente di personalizzare rapidamente le impostazioni di pagina senza dover passare attraverso una finestra di dialogo separata e un nuovo selettore "Vai alla pagina" che ci consente di passare da una pagina all'altra del documento con pochi tasti.


Calc include ora una nuova serie di stili di cella predefiniti. Nelle nuove installazioni la funzione "Permetti caratteri jolly nelle formule" che permette di garantire l'interoperabilità con Microsoft Excel è ora attiva per default. Troviamo inoltre una nuova casella di testo per la ricerca delle funzioni che ci consente di restringere il campo di ricerca quando stiamo inserendo le formule e velocizzare le nostre operazioni.


Impress adesso mostra all'avvio una schermata che ci consente di selezionare il modello da utilizzare per le nostre presentazioni. Sono stati aggiunti due nuovi modelli predefiniti e sono stati migliorati quelli già presenti. Quando si sta inserendo una immagine da un album è ora possibile linkare questa immagine in modo da non includerla nel documento salvato. Infine, nella modalità diapositiva, le proprietà di scorrimento sono ora disponibili nella sidebar.

Per maggiori informazioni su tutte le novità vi rimando all'indirizzo http://www.libreoffice.org/discover/new-features/

LibreOffice Online

Come già anticipato ad inizio articolo, LibreOffice 5.3 è la prima release ad offrire l'editing collaborativo online grazie al servizio LibreOffice Online che è possibile installare ed utilizzare grazie a Docker. Trovate le immagini per Docker all'indirizzo https://hub.docker.com/r/libreoffice/online/

Notebookbar, la nuova interfaccia utente sperimentale

Come già vi avevo anticipato lo scorso Dicembre, a partire da LibreOffice 5.3 è stata aggiunta la possibilità di attivare la nuova interfaccia utente sperimentale Notebookbar che si va ad affiancare alle interfacce già presenti.