Tags archives: ubuntu-17-10

 

0

Come installare la sessione Unity su Ubuntu 17.10

Avete provato Ubuntu 17.10 e la sua visione di GNOME Shell ma non vi siete convinti e volete tornare al caro e vecchio Ubuntu con Unity? Bene, sappiate che è possibile farlo in quanto Unity è ancora presente nei repository di Ubuntu 17.10 ed è possibile installare e far convivere Unity con GNOME Shell senza problemi.
Per installare la sessione di Unity per Ubuntu 17.10 vi basterà dare da terminale

sudo apt-get install unity-session

Una volta fatto verranno installati tutti i pacchetti necessari all'esecuzione di Ubuntu con Unity.
Per utilizzare la sessione desktop con Unity vi basterà riavviare il sistema e loggarvi su Ubuntu con Unity.


 

0

Ubuntu 17.10 non avrà le ISO a 32-bit (ma gli aggiornamenti ci saranno regolarmente)

Canonical non rilascerà le ISO di Ubuntu 17.10 a 32-bit. Questo è quanto è stato annunciato ieri da Dimitri John Ledkov di Canonical che ha indicato al team incaricato del rilascio delle daily di Ubuntu di sospendere la pubblicazione delle daily di Ubuntu Desktop i386
Dear Release team,
Please action the below and remove Ubuntu Desktop i386 daily-live
images from the release manifest for Beta and Final milestones of
17.10 and therefore do not ship ubuntu-desktop-i386.iso artifact for
17.10.
As a followup to this thread it has been confirmed that argumentation
below is sound, and furthermore there is no longer any effective qa or
testing of the desktop product on actual i386 hardware (explicitly non
x86_64 CPUs).
There are no other changes requested to d-i, mini.iso, archive, or the
upgrade paths.
Regards,
Dimitri.

nonché delle ISO della versione Beta e di quella finale di Ubuntu 17.10.
La decisione è stata presa perché attualmente non vengono più controlli di qualità e test di Ubuntu i386 su hardware a 32-bit.
Questa modifica non impatterà sulle mini.iso, sui pacchetti presenti nei repository di Ubuntu e sul sistema di aggiornamento di Ubuntu che continueranno a supportare i sistemi a 32-bit quindi se avete installato Ubuntu 17.04 a 32-bit e desiderate aggiornare il sistema alla 17.10 potrete farlo tranquillamente.

 

0

Badges e Barre di avanzamento arrivano sulla Ubuntu Dock di Ubuntu 17.10


Nuova settimana, nuovo funzionalità per la Ubuntu Dock di Ubuntu 17.10 che ora supporta (finalmente n.d.r.) i bagde per le notifiche e le barre di avanzamento. Attualmente il tutto funziona out of the box solo con alcune applicazioni come Thunderbird e Nautilus mentre per alcune applicazioni come Firefox per abilitare il supporto alla barra di avanzamento e i badge dovete installare l'estensione Unityfox Revived.


Per maggiori informazioni vi lascio al blog di Didier Roche.

Se volete una panoramica delle funzioni vi lascio il video di Popescu Sorin

 

0

Ubuntu 17.10 arriva il pulsante per le impostazioni avanzate della stampante in GNOME Settings

Quest'oggi sul ramo in sviluppo di Ubuntu 17.10 è arrivato un gradito aggiornamento di GNOME Settings aka Impostazioni che aggiunge (nella versione 3.26.0-0ubuntu2 di gnome-control-center) una funzionalità utile per chi fa uso di stampanti ovvero la presenza del pulsante Additional Printer Settings che da accesso alle impostazioni avanzate della stampante con le proprietà di stampa etc (in pratica system-config-printer)

Il nuovo pulsante Additiona Printer Settings

Le impostazioni avanzate della stampante
L'aggiunta del collegamento a system-config-printer è stata fatta temporaneamente per sopperire alla mancanza del supporto avanzato della stampante nel menu impostazioni di GNOME.

 

0

TeamViewer: risolvere l'errore "Non pronto. Verificare la connessione" su Ubuntu 17.10


Chi di voi sta provando Ubuntu 17.10 potrebbe essersi imbattuto in un problema che impedisce a TeamViewer di connettersi e quindi di funzionare correttamente.
L'errore, che in verità mi si è presentato in passato anche su Fedora, è

"Non pronto. Verificare la connessione"

Vediamo come metterci una pezza noi in attesa che venga risolto a monte dai developers di TeamViewer.

Apriamo il terminale e diamo

sudo teamviewer daemon stop

seguito da

sudo teamvier daemon start

Una volta fatto riavviate TeamViewer che ora funzionerà regolarmente (il mio id è stato oscurato per ovvi motivi)


 

0

Ubuntu 17.10: Ubuntu Dock guadagna la trasparenza dinamica

La trasparenza di Ubuntu Dock diventa dinamica. Questa è l'ultima novità in arrivo dal ramo in sviluppo di Ubuntu 17.10.

A partire da oggi il livello di opacità di Ubuntu Dock si allinea a quello del pannello superiore di GNOME Shell rendendo il design più pulito e coerente. Questo significa che per impostazione predefinita, al primo avvio e senza programmi massimizzati la Ubuntu Dock apparirà trasparente come il pannello superiore di GNOME (funzionalità introdotta con GNOME 3.26)

La Ubuntu Dock è ora trasparente se non ci sono finestre massimizzate o sotto di essa

Se proviamo a far scorrere sotto la Ubuntu Dock una finestra ecco che la dock diventerà opaca

Se una finestra passa sotto la Ubuntu Dock essa diventa opaca

Stessa cosa con una finestra massimizzata

Quando una finestra è massimizzata la Ubuntu Dock diventa completamente opaca

Che ve ne pare?

 

0

Ubuntu 17:10: installare la sessione GNOME Shell vanilla

Come ben saprete su Ubuntu 17.10 troveremo preimpostata una sessione di GNOME modificata dal team di Ubuntu con l'aggiunta di alcune estensioni e settaggi atti a conferire alla distro un look familiare (per chi proviene da Ubuntu con Unity) e caratteristico.
Ma se volessi qualcosa di vanilla? Bene, Canonical ha pensato anche a voi utenti desiderosi di usare GNOME Shell come mamma l'ha fatta ed ha dato la possibilità di installare la sessione vanilla di GNOME Shell con un semplice comando. La sessione vanilla conviverà con la sessione Ubuntu, spetterà all'utente decidere quale sessione avviare tramite GDM.

Vediamo dunque come installare la sessione GNOME Shell vanilla su Ubuntu 17.10. Da terminale diamo

sudo apt install gnome-session

Con questo comando vi verranno installati i pacchetti adwaita-icon-theme-full fonts-cantarell gnome-session necessari all'avvio della sessione vanilla.

Una volta fatto vi basterà riavviare la sessione e nella schermata di login selezionare la sessione GNOME

La sessione vanilla di GNOME Shell su Ubuntu 17.10

Ovviamente sarà sempre possibile loggarsi sulla sessione Ubuntu selezionando l'apposita voce al login

La sessione Ubuntu di GNOME Shell su Ubuntu 17.10

Non so voi ma io, dopo averla provata per qualche giorno. ho iniziato ad apprezzare la sessione Ubuntu con la nuova Ubuntu Dock, dock che fra poco dovrebbe anche arricchirsi di nuove funzionalità.

Aggiunta per gli utenti esperti
Dopo l'aggiunta della sessione GNOME vanilla il team di GDM (la schermata di login) resterà quello di Ubuntu (con il tema arancio). Il motivo di questa scelta è spiegato nel post di Didier Roche. Se volete cambiare il tema e applicare quello predefinito di GNOME potete farlo dando da terminale

sudo update-alternatives --config gdm3.css

ed impostando il tema GNOME selezionando il numero corrispondente

In questo caso il numero associato alla sessione GNOME vanilla è l'1 mentre il 2 è quello della sessione Ubuntu
Ovviamente nel caso in cui vogliate tornare al tema Ubuntu di GDM vi basterà ridare il comando di prima oppure

sudo update-alternatives --auto gdm3.css

 

0

GNOME Settings sbarca su Ubuntu 17.10 (con la patch per Ubuntu Dock)

Lo scorso agosto vi ho parlato di GNOME Settings, il nuovo Control Center che vedremo su GNOME 3.26. Ebbene, quest'oggi il nuovo GNOME Settings è finalmente arrivato sulla versione in sviluppo di Ubuntu 17.10.
Come potete vedere dal video che vi allego il nuovo GNOME Settings è già stato patchato per includere le impostazioni relative alla Ubuntu Dock.


Voi cosa ne pensate? Vi piace?

 

0

Ubuntu GNOME Shell in azione su Ubuntu 17.10 Artful


Qualche giorno fa vi avevo parlato del nuovo tema per GNOME Shell che vedremo sulla prossima Ubuntu 17.10 in uscita nel prossimo mese di Ottobre 2017.
Dopo una prima preview del tema è ora disponibile un ulteriore evoluzione dello stesso. I cambiamenti, già disponibili nel ramo in sviluppo di Ubuntu, riguardano principalmente il tema di GNOME Shell.

La cosa che balza subito agli occhi, una volta loggatoci nel sistema, è la presenza di un pannello superiore trasparente così come accade su GNOME 3.26 (si, la nuova Ubuntu avrà l'ultima versione di GNOME fin da subito). Il team di sviluppo fa sapere che, se la scelta di usare il pannello superiore trasparente verrà confermata dal team di GNOME, il team di Ubuntu provvederà ad armonizzare la trasparenza del pannello superiore con la Ubuntu Dock.

Non appena andremo ad avviare una qualsiasi applicazione mettendola a tutto schermo il pannello superiore cambierà aspetto perdendo la trasparenza in favore dei colori del tema GTK di Ubuntu.


Come potete vedere dallo screen il tema di GNOME Shell quando le applicazioni sono massimizzate è stato completamente adattato al tema Ambiance di Ubuntu.

Variati anche i colori delle finestre di dialogo, notifiche, bottoni, separatori, on screen display (le icone che appaiono quando alzate il volume etc)


Cliccando sui pulsanti il colore di default sarà l'arancio Ubuntu


Anche l'ALT + TAB ha subito cambiamenti




così come l'overview delle finestre


e la ricerca


Un altro cambiamento importante lo troviamo nella Ubuntu Dock che mostra una live preview di ogni applicazione


Per una panoramica più completa vi rimando al video pubblicato sul canale di Popescu Sorin
che mostra il nuovo tema in azione 



E voi cosa ne pensate? Vi piace il nuovo look?

 

0

Il nuovo tema per GNOME Shell su Ubuntu 17.10 è...

Lo sviluppatore Didier Roche continua a mostrarci in anteprima le novità di Ubuntu 17.10. Questa volta tocca ad uno degli aspetti più attesi, sopratutto perché è la prima cosa che l'utente vede non appena si logga. Sto parlando del nuovo tema per GNOME Shell che vedremo su Ubuntu 17.10.
Ecco come appare allo stato attuale dei lavori


Come potete vedere il tutto è finalmente coerente con il tema GTK rendendo l'esperienza utente più piacevole.
Voi cosa ne pensate?
Per maggiori informazioni vi rimando al sito di Didier Roche