Tags archives: wifi

 

0

VLC 3.0 & Chromecast su Debian Stretch.

Ieri ho tentato in tutti i modi di ottenere su Debian testing una versione funzionante di VLC 3.0 che supportasse il mio Chromecast. Ero partito speranzoso poichè nella pagina ufficiale per la versione 3.0 erano presenti varie possibilità di installazione: Versione snap: https://nightlies.videolan.org/build/snap/ Pacchetto necessario per Debian: snapd Nonostante abbia provato svariate versioni con questa […]

 

0

Creare una rete WIFI su lunghe distanze

 

0

Sistema Hi-Fi digitale a basso costo, con software (quasi) totalmente libero

Lo scopo di questa guida è quello di creare un sistema ad alta fedeltà per ascoltare la nostra musica preferita in modo semplice ed economico. Perchè parlo di software quasi totalmente libero? Perchè, come forse qualcuno di voi sa [0], il Raspberry PI necessita di software proprietario per avviarsi oltre ad avere restrizioni sull’utilizzo della […]

 

0

Come scoprire chi sta utilizzando la nostra rete Wi-Fi

 

0

Cosa fare quando la scheda wifi integrata non va più


La settimana scorsa il wifi del mio portatile Acer ha iniziato a dare di matto: dopo una mezz'ora dall'avvio ha iniziato a non rispondere più, non c'era modo di ripristinare il collegamento a parte riavviare il computer, e l'output di dmesg recitava un loop infinito di questi messaggi

[ 177.975777] ath: phy0: DMA failed to stop in 10 ms AR_CR=0xffffffff AR_DIAG_SW=0xffffffff DMADBG_7=0xffffffff
[ 177.975817] ath: phy0: Could not stop RX, we could be confusing the DMA engine when we start RX up
[ 178.095762] ath: phy0: Chip reset failed
[ 178.095768] ath: phy0: Unable to reset channel, reset status -22


Dopo svariate peripezie seguendo guide su forum sempre più oscuri non ho risolto il problema cambiando kernel (Ubuntu 14.04 LTS, con adesso il kernel 3.9 da backports: una novità piacevole è stato il demone che gestisce la frequenza della cpu Intel da solo come i bimbi grandi che mi ha eliminato il "problema" della configurazione di cpufreqd) pertanto ho adottato la soluzione da consumista del 2015. AMAZON!

No, non ho cambiato il portatile (non è ancora venuta la sua ora), ma ho acquistato un adattatore wireless nano della TP-Link, modello TL-WN725N, per la modica cifra di 9 euro su Amazon (no, il link non ha il referral code come fanno altri siti, se volete darci il grano donate qualche euro al Giannini dal bottone della sidebar).

Dopo 3 giorni il pc è risorto (alleluja!) grazie al modulo di cui sopra, ma l'applet del wifi mi segnalava reti con potenza tra 0 e 8%. Grazie ad AskUbuntu ho trovato il driver su GitHub: ho scaricato il codice (git clone), compilato (make) ed installato (sudo make install). Dopo il riavvio si è risolto tutto per il meglio.

Infine un bel sudo ifconfig wlan0 down ha messo fine alla sofferenza della scheda Atheros.

 

0

ProxyHam, per navigare in Internet in anonimato

Il dispositivo open source si connette al Wi-Fi e trasmette la connessione Internet di un utente con un collegamento radio a un computer lontano dai 1.600 ai 4.000 metri. Un sistema per cui l'utente anonimo rimane al sicuro a casa a oltre 1.600 metri di distanza dal suo indirizzo IP. E' ProxyHam, un "proxy hardware" [...]

 

0

Testare la propria rete domestica con alcuni tool gratis

 

0

Marco's Box I/O 42

Foto della Patagonia di Greg Boratyn [Sploid]

Quarantaduesima puntata! Don't panic e leggi le notizie.

  • Un giudizio riguardante una causa legale negli Stati Uniti potrebbe permettere all'ITC (International Trade Commission, autorità che regola il commercio statunitense) di bloccare tutti i siti che potenzialmente trasmettono contenuti illegali verso gli USA [The Verge]
  • Al congresso del Chaos Computer Club una presentazione ha mostrato come ricostruire una impronta digitale che inganna i sensori biometrici partendo da diverse fotografie pubblicamente disponibili [Gizmodo]
  • Dai documenti rilasciati da Edward Snowden si sa che le agenzie americane non riescono ancora a venire a capo di tecniche crittografiche come PGP e della rete Tor, se non per vie traverse [The Verge]
  • Il diario di un dipendente a tempo determinato di Amazon [Gawker]
  • Una spada da Hobbit individua e si collega a reti wifi non protette [The Verge]

 

0

Marco's Box I/O 38

Il satellite Sentinel-1 dell'ESA ha iniziato ad inviare le immagini a terra, come questa di Berlino, via laser [Gizmodo]

  • Steve Wozniak vuole fare un reality in cui testa gadget elettronici (con Kari di Mythbusters <3) [Gizmodo]
  • SpaceX cerca un agricoltore (ma non per zappettare il suolo lunare) [The Verge]
  • Stephen Hawking può scrivere due volte più veloce grazie a Swiftkey [Gizmodo]
  • Nature offre la consultazione gratuita degli articoli delle sue pubblicazioni, con forti limitazioni. (Ovvero si è presa paura per la decisione della Gates Foundation che abbiamo citato la puntata scorsa) [Nature]
  • Nessuno usa più le ClipArt (GRAZIE A DIO!) e Microsoft le depreca in favore della ricerca immagini (su Bing...) [Gizmodo]
  • A Verrua Savoia un progetto sperimentale del Politecnico di Torino ha creato una rete di distribuzione Internet via ponte radio che adesso è passata in mano agli abitanti del Comune [Nova]
  • Gangnam Style ha mandato in overflow il contatore delle visite di Youtube [The Verge]
  • Perchè bisogna investire nella ricerca pura? [Sploid]


 

0

WiFi instabile con scheda wireless Realtek RTL8188CE

La scheda wireless Realtek RTL8188CE può risultare molto instabile in ambiente GNU/Linux: la connessione risulta spesso molto lenta e dopo qualche minuto completamente inutilizzabile.

In dettaglio, il comando lspci restituisce questa informazione per la scheda:
$ lspci|grep -i wifi
0d:00.0 Network controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL8188CE 802.11b/g/n WiFi Adapter (rev 01)

La soluzione che ho trovato è stata installare il driver aggiornato disponibile all'indirizzo https://github.com/FreedomBen/rtl8188ce-linux-driver e seguire le dettagliate istruzioni (in inglese) presenti in quella pagina (scorrete fino ad arrivare al contenuto del file README.md).